Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 3470 volte

Benevento, 04-06-2024 14:32 ____
Momento emozionante per il dirigente scolastico Michele Ruscello che oggi ha partecipato alla inaugurazione della scuola dell'Infanzia di Cretarossa
E' stata la sua ultima cerimonia ufficiale nella qualita' visto che dal prossimo agosto e' in pensione. L'occasione dell'evento e' stata anche colta dal sindaco Mastella per contrastare con parole molto dure la Cgil che ha denunciato il Comune per condotta antisindacale, tesi accettata dal giudice del lavoro che ha condannato l'Ente
Nostro servizio
  

La scuola dell'Infanzia di Cretarossa, appartenente all'Istituto Comprensivo Sant'Angelo a Sasso, è stata portata a norma.
In realtà si è proceduto a far rientrare la struttura nei parametri previsti dalla legge relativamente alla sicurezza antisismica.
Ovviamente da questo a dire che la scuola è ora a prova di terremoto, ce ne corre e con ogni probabilità non è così perché si sa bene che il sisma ha una quantità infinita di varianti, a partire dalla sua durata, dal grado e via dicendo.
Ma guai a non avere le "carte a posto", questo sì.
Sarebbe una jattura nel caso in cui ci dovesse essere un terremoto e quella scuola non fosse stata adeguata ai parametri previsti dalla normativa che peraltro si evolve continuamente.
E meno male, è stato detto, ci sono i fondi generati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
E così stamane, sotto un sole cocente ma mitigato da un venticello gradevole, tutti i bimbi, con le loro insegnanti, sono stati fatti uscire e disposti sul grande piazzale ed accogliere così il sindaco, gli amministratori, qualche genitore ed i giornalisti, che hanno chi dato il via, chi assistito, al taglio del nastro inaugurale.
Particolarmente emozionato, su tutti, è parso il dirigente scolastico Michele Ruscello che con oggi ha partecipato, in pratica, alla sua ultima cerimonia ufficiale nella qualità avendo oramai raggiunto i limiti della pensione visto che ad agosto prossimo lascerà definitivamente l'incarico.
A prendere la parola nei discorsi di rito, è stato per primo l'assessore alle Opere Pubbliche, Mario Pasquariello, il quale ha detto che con oggi si riconsegna alla comunità scolastica la scuola di Cretarossa.
Un gioiellino. Era già una bella scuola.
Continua la politica di questa Amministrazione, ha proseguito Pasquariello, per garantire la sicurezza degli istituti scolastici. E' stata adeguata alla normativa ed ora è bella ma anche sicura sismicamente.
Un grande grazie l'assessore ha rivolto al dirigente Iadicicco e con lui a tutti i tecnici ed all'impresa che hanno fatto sì che il risultato potesse essere raggiunto ed anche in un tempio ragionevole, ma anche al dirigente scolastico ed alle famiglie dei piccoli allievi. che hanno dovuto sopportare per un anno il trasferimento a Capodimonte.
Ci sono altri cantieri di cui ci stiamo occupando, ha concluso l'assessore.
Ringraziamenti sono stati espressi anche dal consigliere comunale con delega all'Istruzione, Marcello Palladino.
Proseguiremo con altre scuole e quindi con la Federico Torre, la Nicola Sala, la Bosco Lucarelli e la Pietà.
A prendere la parola è quindi stato Michele Ruscello che ha sottolineato come questa struttura sia un fiore all'occhiello che viene restituito alla città.
Ne potrò goderla che per pochissimo tempo perché fra qualche mese sarò collocato in pensione ma mi fa piacere lasciare questo incarico con una scuola che è un gioiellino.
Un particolarissimo ringraziamento Ruscello ha infine voluto riservare al corpo docente ed al personale tecnico ed amministrativo che in soli due giorni sono riusciti a dare una mano alla ditta di traslochi per effettuare materialmente questo passaggio da Capodimonte a Cretarossa.
Il tutto si è svolto da venerdì a domenica.
L'ultima parola per questa cerimonia è stata lasciata al sindaco Mastella il quale ha detto che questa accelerazione è stata anche impressa per dare la soddisfazione e per rendere omaggio al dirigente Ruscello per modo che potesse godere per ultimo di questa ulteriore realizzazione.e prendere possesso di questa splendida struttura.
Non siamo andati all'infinito. Avevo dato la mia parola d'onore e l'abbiamo rispettata relativamente ai tempi.
Annunceremo tra breve il finanzamento di un'altra scuola.
Prima che io vada a casa, quando sarà nel 2027, avremo cambiato la geografia strutturale delle scuole cittadine, ha proseguito il sindaco.
Noi che siamo una città a rischio terremoto dobbiamo evitare che possano succedere casi clamorosi in presenza di un terremoto come avvenne per San Giuliano di Puglia (dove morirono 27 bambini ed una maestra ndr).
Grazie a Ruscello, per quello che ha fatto e lo dico a nome della intera comunità di Benevento, ha concluso Mastella.
Ultimati gli interventi c'è quindi stato il taglio del nastro e poi la visita agli ambienti ristrutturati prima di portarsi al tavolo del ricco buffet offerto dall'impresa che ha realizzato i lavori.
Mastella ha anche annunciato la inaugurazione di piazza Santa Maria che è previsto per venerdì sera alle ore 20.00.
A margine dell'evento, incalzato dai giornalisti, Mastella ha anche avuto parole molto dure per il Sindacato della Cgil che ha vinto la causa contro il Comune cui è stata addebitata una condotta antisindacale.
Attività antisindacale è un termine spropositato.
Bisogna fare le cose per bene, secondo quanto stabilito dal giudice, ed assumendosene la responsabilità, ma non mi sembra sia successa la fine del mondo.
Ho fatto il ministro del Lavoro ed ho sempore rispettato i Sindacati, cosa questa però che anche loro devono fare nei confronti dell'Amministrazione.
C'è una parte molto ideologizzata che ha fatto questo ricorso.
Poi si sa come vanno queste cose.
Gli altri, né la Cisl e né la Uil, hanno fatto ricorso, solo la Cgil.
Può darsi che ciò dipenda anche dal potere sindacale che va perdendo, almeno da quello che leggo.
Non è più così forte come lo era prima e quindi anche questo, evidentemente, pone questo Sindacato molto in contrasto con l'Amministrazione comunale.
Ho visto assunzioni fatte in modo sbagliato negli anni passati, progressioni di carriera incredibili e mi sono trovato con un patrimonio di persone che nessuno immaginava.
Di tutto questo però nessuno ha mai parlato, oggi ne parlano solo loro.
Benissimo, ne prendo atto e valuteremo il da farsi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.164355



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 471882528 / Informativa Privacy