Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2477 volte

Benevento, 31-05-2024 12:36 ____
Se anche dovesse piovere, questa e' acqua che non bagna... e cosi' e' stato alla seconda edizione della Festa dello Sport della "Giovanni Pascoli"
Prosegue il suo percorso l'iniziativa voluta da Raffaele Orsillo, docente, e sostenuta dalla dirigente scolastica Rosetta Passariello. Oltre 150 i giovani atleti che si sono esibiti nelle varie discipline sportive. Tutti i restanti, familiari compresi, sugli spalti a fare il tifo...
Nostro servizio
  

Se anche dovesse piovere, questa è acqua che non bagna.
E' stato un continuo scongiurare, esorcizzandola, la caduta della pioggia, che pure c'è stata ma, come ha detto Tecla Iervoglini, insegnante (nella ottava foto in basso è a destra ed a sinistra è la dirigente Passariello), definita dalla dirigente scolastica, la nostra Milly Carlucci, che ha condotto con brio e gioia, così come si conviene, la Festa dello Sport, seconda edizione, che ha concluso, in pratica, l'anno scolastico dell'Istituto Comprensivo "Giovanni Pascoli", uno dei più antichi e prestigiosi istituti cittadini che annovera al suo interno sia la scuola dell'infanzia, che quella elementare che quella media.
Il rullo dei tamburi ha annunciato ai presenti sugli spalti che era in arrivo il corteo degli atleti pascoliani che stava giungendo dalla vicina scuola.
Un lungo applauso li ha accolti e li ha sostenuti nelle gare che hanno disputato subito dopo l'Inno nazionale ed il saluto della dirigente scolastica Rosetta Passariello.
Oggi tutti presenti sugli spalti e sull'area di gioco, a seconda della funzione di spettatore o di atleta, del Campo Sportivo "Mellusi I" di Cesare Ventura.
Per iniziativa di Orsillo, docente, che è il nostro responsabile del centro sportivo scolastico, è tata ideata questa Festa, ci ha dichiarato la dirigente Passariello, Festa dello Sport che dà ai nostri ragazzi una serie di insegnamenti valoriali e passionali quali il rispetto, l'inclusione, l'autocontrollo, l'autostima.
Sostenuti da questi vallori c'è stata oggi una partecipazione anche molto numerosa sia degli alunni che dei loro familiari e noi intendiamo favorire lo sviluppo nei ragazzi dei valori legati allo sport.
Una iniziativa, questa, molto riuscita, ha concluso la dirigente Passariello, e che noi, anche grazie alla collaborazione di Cesare Ventura, abbiamo portato avanti come una palestra, quella palestra che come nuova struttura è in corso di realizzazione e che pensiamo di poter utilizzare il prossimo anno.
Nel corso dell'evento sono giunti anche il vice sindaco Francesco De Pierro ed il consigliere comunale delegato allo Sport, Vincenzo Lauro.
Raffaele Orsillo (nella prima foto in basso), il lodato insegnante che ha ideato ed organizzato la Festa dello Sport, ci ha detto che l'iniziativa è cominciata lo scorso anno, quasi per caso, ed oggi è alla sua seconda edizione.
Il nostro intento, ci ha ancora detto Orsillo, era quello di mettere quanti più atleti possibili in campo.
Oggi saranno circa 150 gli allievi che scenderanno in campo partendo da quelli dell'infanzia dei 5 anni, quelli della scuola elementare che hanno partecipato ad un progetto sul rugby e fino alla scuola media che ha partecipato a tutte le iniziative sportive studentesche arrivando anche alle finali regionali di atletica e conquistato ovunque tanti altri secondi posti.
Sta crescendo sempre di più l'interesse allo sport che è poi il nostro intento, quello di far radicare in più ragazzi possibili queste discipline.
Il prossimo anno potremo usufruire di un meraviglioso Palazzetto dello Sport e non vediamo l'ora di poterlo utilizzare tutte le mattine.
La realizzazione si sta concretizzando dove prima c'era un campetto di calcio in terra battuta.
Nel 1974, ci ha ricordato Orsillo, sono stati tra i primi ad entrare nel nuovo edificio dell'epoca della scuola "Pascoli" ed oggi sono qui da insegnante pronto a dare una svolta allo sport che, come per tutte le altre materie, è fondamentale per la crescita dei ragazzi e per formarne il carattere.
Sin qui Orsillo.
Noi aggiungiamo, da pascoliani, che in precedenza, prima cioè dell'attuale edificio di via Pertini, la scuola media Pascoli aveva le sue aule nell'edificio del Liceo Giannone, ingresso laterale e la succursale a viale degli Atlatici, al piano terra di un palazzo d'epoca posto proprio all'inizio del viale, a sinistra.
Accanto c'era un piccolissimo bar, sempre inondato da poca luce, dove prima di entrare a scuola facevamo lunghe ed animate partite a calciobalilla. Il costo di ognuna di esse era di 20 lire. Poi ci compensavamo tanto ardore con l'acquisto di un coppetto di barchette di liquirizia o di qualche confezione di marmellata cotognata al costo di 10 lire che consumavamo in classe a metà mattinata.
Vecchi ricordi della seconda metà degli anni Sessanta...
Orsillo, infine, ha voluto ringraziare Cesare ed Achille Ventura, padre e figlio, che danno la possibilità di fare attività su questo meraviglioso campo che io ed i miei colleghi usiamo da settembre a giugno. Non abbiamo saltato una lezione durante tutto l'anno scolastico. Solo raramente abbiamo dovuto farlo quando proprio la pioggia scendeva copiosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

comunicato n.164271



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 471880230 / Informativa Privacy