Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 954 volte

Benevento, 14-05-2024 17:22 ____
Non sono d'accordo con l'evento organizzato dalla Massoneria
E' quanto afferma Gianluca Martone, presidente dell'Associazione Nazionale "Crociata Cattolica per la Regalita' di Nostro Signore Gesu' Cristo"
Redazione
  

L'Associazione Nazionale "Crociata Cattolica per la Regalità di Nostro Signore Gesù Cristo", nella persona del presidente nazionale Gianluca Martone (foto), ha espresso contrarietà e dissenso per l'iniziativa realizzata per la prima volta anche a Benevento per volontà della loggia "Federico Torre", come ha riportato il quotidiano on-line "Gazzetta di Benevento", di un concorso letterario rivolto alle scuole superiori, nella fattispecie al liceo Classico "Pietro Giannone", che ha aderito all'attività.
"Lo scopo del concorso, dicono gli organizzatori - scrive Martone - è quello di coinvolgere gli studenti in una riflessione sul tema della Massoneria, organizzazione poco conosciuta nel nostro paese e nei cui confronti persistono pregiudizi difficili da estirpare.
Questa iniziativa è gravissima, in quanto mira ad avvicinare le nuove generazioni ad un'organizzazione da sempre anticlericale e contro la Santa Religione Cattolica, Apostolica e Romana.
Esiste in proposito un testo programmatico, scritto del 1819 (!), ma terribilmente attuale, tratto dall'Istruzione segreta permanente data ai membri dell'Alta Vendita, il vertice della Carboneria ottocentesca, che recita cosi: "Lasciamo in disparte i vecchi e gli uomini maturi; andate invece diritto alla gioventù e, se è possibile, anche all'infanzia...
Alla gioventù bisogna mirare, bisogna sedurre i giovani: è necessario che noi attiriamo la gioventù anche senza se ne accorga, sotto la bandiera delle società segrete. 
Per avanzarci, a passi contati ma sicuri, in questa via pericolosa, due cose sono assolutamente necessarie.
Voi dovete avere l'aria di essere semplici come colombe, ma insieme voi dovete essere prudenti come serpenti [...]. 
Una volta che la vostra reputazione sarà stabilita nei collegi, nei ginnasi, nelle università e nei seminari: una volta che voi vi sarete cattivata la fiducia dei professori e dei giovani, procurate che specialmente coloro che entrano nella milizia clericale ricerchino la vostra conversazione [...].
Monsignor Athanasius Schneider ha cosi affermato: "La Massoneria in sé è intrinsecamente incompatibile con il cristiano o con la fede cattolica, è intrinsecamente incompatibile perché la natura della Massoneria è anticristiana.
Nega Cristo e nega le verità oggettive, promuove il relativismo, che è contrario alla verità, al Vangelo.
Si favoriscono in tal modo gli errori dottrinali della filosofia massonica.
Questo è in contrasto con la fede cristiana e cattolica. 
La Massoneria ha anche un aspetto esoterico, che non è cristiano.
Ha cerimonie e riti di carattere esoterico, cosa che i massoni ammettono apertamente, e queste cerimonie sono contrarie alla fede.
I loro simboli e rituali mostrano che sono contro le verità divine contenute nel Vangelo. 
Queste cose dimostrano che la Massoneria è un'altra religione, ripeto: la Massoneria è un'altra religione, è una religione contro Cristo.
Anche quando i massoni fanno opere di bene, filantropia e via dicendo, questi aspetti pericolosi rimangono. 
La loro filantropia non è una giustificazione perché noi possiamo accettare la Massoneria, magari a causa del loro buon lavoro filantropico.
Io non approverò mai le loro dottrine e i loro rituali, che sono contro le verità divine del vangelo. La Chiesa non potrà mai accettarli".

comunicato n.163975



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 408130235 / Informativa Privacy