Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1551 volte

Benevento, 12-05-2024 12:30 ____
Se l'Arco di Traiano e' danneggiato irrimediabilmente dallo smog della auto, perche' non vietarne la circolazione in quella zona?
E poi si e' parlato di una task force per il verde pubblico. Che fine ha fatto? Sono i due argomenti su cui accende i riflettori Domenico Matrangolo
Redazione
  

Due segnalazioni in merito all'Arco di Traiano e alla gestione del verde pubblico ci giungono da Domenico Matrangolo.
"Egregio direttore - scrive - la disturbo per l'ennesima volta riguardo due specifiche segnalazioni che desidererei fossero prese in considerazione da chi ne ha la responsabilità di gestione e sto parlando dello storico Arco di Traiano e della gestione del verde in città.
Nella prima segnalazione mi rifaccio a ciò che riguarda la notizia del processo di solfatazione che, a detta degli esperti, tramuta il marmo in gesso, processo che viene generato dallo smog che insiste in quell'area e mi chiedo che senso abbia costruire ed "abbellire" un Lapidarium (nelle foto la vandalizzazione, già posta in essere da sconsiderati, della struttura) quando il paziente è morente?
Non sarebbe più giusto provvedere ad eliminare la causa che genera lo smog inibendo la circolazione e creando un parco archeologico con annessa chiesa di Sant'Ilario, cosi da cercare di interrompere il processo distruttivo che incombe sul nostro monumento più importante?
La seconda segnalazione è rivolta all'assessore Alessandro Rosa per ciò che riguarda il verde pubblico riprendendo una sua intervista dove annunciava una sorta di task force che avrebbe dovuto interessarsi delle erbacce che attanagliano le nostre strade in pieno centro cittadino in una forma ciclica a controllo continuo.
Ebbene di queste squadre ad oggi neanche l'ombra nel momento più delicato dell'anno quello della primavera inoltrata e della presenza importante di turisti. Si sa che la migliore pubblicità è' il passaparola e non vorrei che tutto il lavoro svolto dai vari organi preposti alla valorizzazione della nostra bella città e che in parte sta producendo i suoi primi e timidi frutti, fosse svilito da una racconto di una città sì bella, ma trascurata.
Egregio direttore, la ringrazio per la sua pazienza nell'accogliere queste mie segnalazioni tese solamente ad una sorta di collaborazione con le istituzioni e dichiarate senza nessuna polemica ma con il solo scopo di valorizzare l'enorme potenziale di questa città".

 

comunicato n.163930



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 408129750 / Informativa Privacy