Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 592 volte

Benevento, 30-03-2024 17:25 ____
Calcio, Serie C: Nuova delusione per il Benevento che non va oltre un pareggio per 1-1 nella sfida con il Monterosi
Dopo aver trovato la rete con Pinato i giallorossi subiscono il pareggio poco dopo di Vano. Nota positiva l'esordio tra i professioniti del giovane Mario Perlingieri. Gaetano Auteri: Non abbiamo gestito bene la partita e non siamo stati smaliziati nel portare il vantaggio fino alla fine
di Luca Pietronigro
  

Monterosi Tuscia (3-5-2): Forte; Piroli (54' Crescenzi), Mbende (79' Bittante), Sini; Frediani (65' Crivello), Parlati, Gori, Gavioli, Di Renzo (65' Fantacci); Vano, Silipo (65' Rossi). A disposizione (Rigon, Di Francesco, Palazzino, Ferreri) Allenatore Cristiano Scazzola

Benevento (3-4-1-2): Paleari; Berra, Terranova, Pastina; Improta, Talia, Nardi, Simonetti; Pinato; Perlingieri (80' Marotta), Starita (67' Ciano). A disposizione (Manfredini, Giangregorio, Benedetti, Masciangelo, Karic, Kubica, Agazzi, Rillo, Viscardi, Carfora, Capellini, Ciciretti) Allenatore Gaetano Auteri

Arbitro: Luca De Angeli di Milano
Assistenti: Fabio Dell'Arciprete di Vasto e Davide Rignanese di Rimini
IV Uomo: Mario Leone di Avezzano
Reti: 60' Pinato, 66' Vano
Ammoniti: Vano, Silipo, Sini, Gavioli, Fantacci (M); Simonetti, Pastina (B)
Ammonizione allenatori: Scazzola (M)
Angoli: 6-4
Recupero: 2' pt; 7' st.

Nuova delusione per il Benevento Calcio che non è andato oltre un pareggio per 1-1 nella sfida giocata a Teramo contro il Monterosi Tuscia.
Un risultato che conferma il periodo non positivo che sta attraversando la compagine giallorossa e che, per certi versi, prosegue sulla scia della sconfitta patita con il Monopoli.
La Strega, anche in terra abruzzese, non è stata in grado di gestire il risultato e, dopo essere passata anche meritatamente in vantaggio con Pinato, ha subito il pareggio dei laziali con Vano che ha sfruttato una dormita della difesa giallorossa.
Subita la marcatura, così come accaduto una settimana fa, il Benevento non è stato in grado di riprendere in mano le redini del gioco sprecando con Improta il potenziale raddoppio.
La vittoria della Juve Stabia con il Messina ha chiuso, di fatto, i giochi per la promozione diretta con i gialloblu che, con ogni probabilità, ufficializzeranno il ritorno in B proprio nel match al "Ciro Vigorito" di lunedì 8 aprile.
Per i ragazzi di Auteri, ora, sarà necessario blindare il secondo posto dal possibile ritorno dell'Avellino che sarà impegnato nello scontro diretto contro l'Az Picerno.
Nota positiva di giornata, l'esordio tra i professionisti del giovane classe 2005, Mario Perlingieri.
L'attaccante della formazione Primavera, vista l'assenza di Lanini per infortunio, le cattive condizioni di Ciciretti e le esclusioni di Bolsius, per scelta tecnica, e Ferrante, per decisione della società, è stato mandato in campo dal primo minuto al fianco di Starita, risultando uno dei migliori colpendo anche un palo e creando non poche preoccupazione alla retroguardia del Monterosi.
Per lui è mancato davvero solo il gol per coronare una prestazione che sicuramente ricorderà a lungo.
Venendo alla cronaca, Auteri sorprende gli addetti ai lavori e manda in campo un Benevento "nuovo" nel modulo, una sorta per 3-4-1-2.
Non toccando la difesa composta da Berra, Terranova e Pastina davanti a Paleari, a centrocampo gli esterni sono Improta e Simonetti mentre al fianco di Nardi vengono inseriti Talia e Pinato che svaria molto il raggio di manovra facendo da spola tra la mediana e l'attacco alle spalle della coppia composta da Perlingieri e Starita.
Tra i padroni di casa non c'è l'ex Eusepi con il tecnico Cristian Scazzola che si affida in attacco a Vano e Silipo.
In difesa anche l'altro ex Piroli che forma il terzetto con Mbende e Sini.
La prima frazione di gioco vede una lunga fase di studio con la prima occasione che giunge al 18' con Starita che, dalla sinistra, mette al centro per Pinato che per poco non arriva all'aggancio con il pallone.
Al 31' la Strega ha una ghiotta occasione per passare in vantaggio con Perlingieri che riesce a non perdere il pallone ed a servire Simonetti che calcia di prima intenzione con il portiere Forte che respinge la conclusione in calcio d'angolo.
Un minuto dopo ancora giallorossi pericolosi con Talia che serve al centro Starita il quale, a sua volta, appoggia per Perlingieri ma la conclusione, debole, è facile preda dell'estremo difensore di casa.
Al 44' Improta penetra dalla destra e serve Perlingieri il cui tiro è respinto sulla linea da Piroli.
La ripresa si apre con il Monterosi che sfiora il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Gori su cui interviene di testa Parlati, su un'uscita non perfetta di Paleari, ma Terranova salva sulla linea della porta.
Al 9' c'è l'ingresso in campo di Crescenzi per Piroli tra i locali.
La risposta della Strega nasce dai piedi di Nardi che mette al centro per Perlingieri il quale controlla la sfera, si gira e calcia con il pallone che va a sbattere sul palo; sulla ribattuta c'è Starita ma il tiro trova l'opposizione di Forte che respinge il tiro dell'ex Monopoli.
Al 15' i giallorossi passano in vantaggio sugli sviluppi di una incursione dalla destra di Improta che mette al centro un bel pallone per Pinato che trova il tap-in vincente.
Scazzola opera tre cambi inserendo Fantacci, Rossi e Crivello per Di Renzo, Silipo e Frediani.
Al 21' il Monterosi giunge al pareggio sugli sviluppi di un punizione su cui Mbende di testa fa da sponda per Fantacci che prova la mezza rovesciata su cui è attento Palerari che respinge la conclusione, sulla ribattuta si fionda Vano che trova la rete.
Auteri manda in campo Ciano per Starita e poi Marotta per Perlingieri mentre nel Monterosi c'è Bittante per l'infortunato Mbende.
Al 33' la Strega ci prova proprio con Ciano che appoggia per l'accorrente Improta sulla destra con la conclusione dell'esterno che si spegne sul fondo.
Al 40' timide proteste del Benevento che chiede il rigore per un contatto su Improta che non viene concesso.
L'ultima emozione giunge in pieno recupero con il tiro di Parlati per i locali che viene respinta in calcio d'angolo.

Le voci dagli spogliatoi

Gaetano Auteri, allenatore Benevento
"Abbiamo disputato un'ottima partita finchè non siamo passati in vantaggio.
Solo noi abbiamo giocato al calcio, loro sbracciavano, lottavano facevano casino come si fa in Serie C.
Non abbiamo avuto l'intelligenza di gestire la partita e non siamo stati smaliziati a portare il vantaggio fino alla fine.
Ormai non si gioca più, ognuno trova le situazioni in campo.
Gli arbitri dovrebbero far rispettare le regole, si perde tutto, si è allentato tutto.
Abbiamo perso due punti.
Perlingieri ha fatto bene, così come Pinato. Abbiamo creato tanto oggi, tanti episodi sospetti in area, l'arbitro più di una volta non se l'è sentita.
Non siamo stati neanche fortunati nelle piccole cose.
Gli abbiamo consentito di pareggiare su un episodio banale, da evitare in futuro.
Hanno giocato solo due attaccanti di ruolo con Pinato in appoggio mentre Ferrante non è venuto in panchina perchè c'è stato un ordine tassativo della società.
Perlingieri non mi ha sorpreso, lo sapevo.
C'è un secondo posto da salvaguardare, ci aspettano due partite molto importanti: ora stacchiamo un paio di giorni poi le prepareremo al meglio.
La squadra sta bene, dobbiamo stare attenti ai piccoli particolari.
Abbiamo creato, poi abbiamo commesso la stupidaggine di fare un fallo che non dovevamo compiere".

Cristiano Scazzola, allenatore Monterosi Tuscia
"E' pareggio molto importante per noi.
Sono al Monterosi da dieci partite e in questo periodo abbiamo avuto tante emergenze.
Oggi avevamo solo sei giocatori in panchina e tre non potevo utilizzarli. La rosa è lunga ma in questo momento siamo contati.
Abbiamo fatto risultati importanti ma non basta, per ora abbiamo staccato l'ultimo posto e questo è un primo obiettivo ma dobbiamo ridurre le distanze per giocarci il play-out.
Oltre a Eusepi che mancava, abbiamo tante difficoltà.
Frediani e Crescenzi, ad esempio, hanno giocato in un momento di difficoltà, lo stesso può dirsi per Bittante.
Nonostante questo abbiamo ottenuto buoni risultati. Abbiamo ancora partite importanti da giocare e siamo fiduciosi.
Siamo arrivati a questa sfida in condizioni atletiche deficitarie.
Abbiamo tante problematiche e non riusciamo ad allenarci in maniera completa.
Il Benevento è nettamente più forte di noi, ha 40 punti in più e, considerando anche la nostra condizione, si tratta di un punto guadagnato.
Il Benevento con Auteri ha cambiato marcia, il pari ce lo prendiamo perché arrivato contro una grande squadra che si sta giocando il campionato con la Juve Stabia.
Noi abbiamo due scontri diretti, la condizione però è quella che è e dopo un'ora avremmo dovuto fare tutti i cambi.
Viviamo alla giornata, partita dopo partita".

 

 

comunicato n.163180



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 400052577 / Informativa Privacy