Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 693 volte

Benevento, 23-03-2024 16:37 ____
Calcio, Serie C: Come nel girone d'andata, il Benevento sbatte ancora una volta il muso con il Monopoli
I pugliesi vincono di misura al "Ciro Vigorito" e per la Strega le speranze di promozione diretta si riducono al lumicino. La capolista Juve Stabia e' tornata lontana nove punti. Auteri: Il nostro vero demerito e' stato non sbloccare la partita perche' sarebbe cambiata
di Luca Pietronigro
  

Benevento (3-4-3): Paleari; Berra, Terranova, Pastina; Improta, Talia (76' Carfora), Karic (57' Nardi), Simonetti; Ciciretti, Ciano (57' Marotta), Lanini (46' Starita). A disposizione (Nunziante, Manfredini, Benedetti, Masciangelo, Kubica, Ferrante, Agazzi, Viscardi, Perlingieri, Capellini, Bolsius) Allenatore Gaetano Auteri

Monopoli (3-5-2): Gelmi; Fornasier, Bizzotto, Ferrini; Viteritti, Borello (71' Bulevardi), De Risio (88' Hamlili), Iaccarino (88' Vitale), Barlocco (46' Angileri); Tommasini, Grandolfo (71' Sosa). A disposizione (Dalmasso, De Paoli, Cristallo, Simone, Arioli) Allenatore Roberto Taurino

Arbitro: Dario Madonia di Palermo
Assistenti: Francesco Piccichè di Trapani e Rodolfo Spataro di Rossano
IV Uomo: Edoardo Manedo Mazzoni di Prato
Rete: 72' Tommasini
Ammoniti: Improta, Berra, Talia, Nardi (B); Gelmi, Fornasier, Tommasini, Viteritti, Bizzotto, Iaccarino (M)
Angoli: 5-7
Recupero: 0' pt; 6' st
Spettatori: 5190 (3740 abbonati e 1450 paganti di cui 77 ospiti)
Note: Osservato un minuto di raccoglimento in ricordo Joe Barone, direttore generale della Fiorentina, scomparso nei scorsi scorsi.

Nel girone d'andata la pesante sconfitta di Monopoli per 3-0 sancì non solo la fine della serie di dodici risultati utili consecutivi raccolti dall'allora tecnico della Strega, Matteo Andreoletti, ma anche l'inizio della crisi che colpì la squadra che portò al disastroso mese di dicembre dove fu raccolto un solo punto e che culminò con l'esonero dell'allenatore ex Pro Sesto e Sanremese.
Un girone dopo, la formazione pugliese è tornata ad essere indigesta al Benevento Calcio (l'unica fino ad ora aver raccolto sei punti sui sei disponibili nelle due partite giocate) riuscendo ad espugnare il "Ciro Vigorito" grazie ad una rete di Tommasini, chiudendo, di fatto, ogni possibile speranza per la truppa giallorossa di agganciare in vetta alla classifica la capolista Juve Stabia che è andata a vincere sul campo del Sorrento, sul neutro di Potenza, riportando a nove i punti di vantaggio sulla compagine sannita con cinque partite ancora da giocare.
Interrotta, in questo modo, così come lo fu per Andreoletti, la serie utile (qui fermatasi a tredici risultati) che aveva inanellato Gaetano Auteri che, dal suo ritorno sulla panchina giallorossa, mai aveva perso sino a questo pomeriggio.
Un Monopoli non certo trascendentale ha portato a casa l'intera posta in palio, riuscendo ad imbrigliare la manovra della Strega, per la verità non lucida in fase di costruzione, mostrandosi più concreta in zona gol.
La rete di Tommasini nella ripresa, giunta sugli sviluppi di un calcio d'angolo e su un'uscita non perfetta di Paleari nell'occasione, ha acuito ancora di più i problemi in fase di manovra dei padroni di casa che poco hanno fatto per impensierire l'estremo difensore ospitie.
Una brutta prestazione per il Benevento che conferma le difficoltà che questa squadra sta palesando nelle partite giocate in casa.
Mentre nelle altre occasioni si era riusciti a conquistare almeno il pareggio, con l'Audace Cerignola, il Messina o addirittura i tre punti con il Foggia, questa volta è andato tutto storto con la sconfitta che, come detto, ha complicato, forse in maniera definitiva, le speranze di promozione diretta.
Venendo alla cronaca, Auteri nel suo 3-4-3 si affida al terzetto composto dal rientrante Berra, Terranova e Pastina davanti a Paleari. Dunque a scivolare in panchina è Capellini.
A centrocampo gli esterni sono Improta e Simonetti con Talia e Karic a completare il reparto. L'ex Reggiana Nardi, non al meglio della condizione, viene mandato inizialmente in panchina.
In avanti ci sono Ciciretti, Ciano e Lanini con l'ex Starita che parte dalla panchina.
Nel 3-5-2 del Monopoli di Roberto Taurino in cabina di regia c'è l'ex Carlo De Risio con Tommasini e lo scuola Bari Grandolfo in attacco.
La prima emozione è per i padroni di casa e arriva dopo otto minuti di gioco con Ciciretti che lancia sulla destra Improta che, a sua volta, mette al centro un pallone su cui Lanini fa velo per l'accorente Simonetti che calcia debole con la sfera che è facile preda di Gemmi.
La risposta del Monopoli giunge al 23' con una conclusione di Borello che finisce di poco sul fondo.
Un minuto più tardi, sugli sviluppi di un'incursione di Talia, c'è il tiro dal limite di Simonetti che viene respinto in angolo da Gelmi.
Al 29' Tommasini per gli ospiti crea apprensione nella retroguardia di casa con il tiro che termina la sua corsa sopra la traversa.
Sempre Tommasini per i pugliesi mette in difficoltà il Benevento con il suo tiro che viene respinto dalla difesa, sulla ribattuta il colpo di tacco di Grandolfo è oltre la traversa.
Un sinistro di Borello viene mandato in calcio d'angolo da Paleari.
Sugli sviluppi dello stesso i biancoverdi ospiti hanno la più ghiotta occasione della prima frazione per segnare con De Risio che, tutto solo, manda il pallone incredibilmente fuori.
Al 43' Borrello dalla destra mette in difficoltà la Strega con il suo tiro che viene respinto in corner da Paleari.
La ripresa vede gli ingressi in campo di Starita per Lanini, out per un problema alla caviglia, e di Angileri per Barlocco.
Al 6' Starita prova a farsi spazio tra le maglie avversarie con il pallone che finisce a Ciciretti con il suo tiro rasoterra che finisce di poco fondo.
Il fantasista scuola Roma ci prova poco dopo con una conclusione dalla distanza che finisce fuori.
Auteri fa entrare Marotta e Nardi per Ciano e Karic, mentre Taurino inserisce Sosa e Bulevardi per Borello e Grandolfo.
Al 27' il Monopoli trova il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto dalla sinistra su cui Paleari è poco attento, sbagliando l'uscita, con il pallone che giunge sui piedi di Tommasini il quale da posizione defilata e con un angolo di tiro molto ristretto riesce ad insaccare.
Nel Benevento c'è Carfora per Talia mentre nel Monopoli ci sono l'ex Bari Hamlili e Vitale per De Risio e Iaccarino.
Al 45' sono gli ospiti a sfiorare il raddoppio sugli sviluppi di un contropiede con Sosa con Paleari che è attento e sventa la minaccia.
In pieno recupero, infine, è Gelmi ad essere attento respingendo il tiro di Starita che, di fatto, chiude la partita con la Strega che non riesce ad evitare la sconfitta.
Nel prossimo turno di sabato santo, per il Benevento ci sarà la trasferta di Teramo sul campo del Monterosi Tuscia.

Le voci dagli spogliatoi

Gaetano Auteri, allenatore Benevento
"Abbiamo disputato un buon primo tempo ma abbiamo concesso su nostri errori all'avversario.
Avevamo iniziato bene anche la ripresa nonostante il cambio di Lanini ma ci siamo innervositi perché non riuscivamo a entrare tra le linee perché loro si sono chiusi bene.
Loro, poi, hanno segnato e noi abbiamo pasticciato. Starita la poteva pareggiare ma non aver segnato nel primo tempo ha contato molto.
Non è vero che eravamo più, semplicemente non riuscendo a trovare spazi non riuscivamo ad accelerare.
Quando siamo andati in contropiede siamo stati veloci.
Non sono deluso da nessuno. Abbiamo realizzato 23 gol e anche oggi potevamo segnare, non ci è riuscito per un fatto episodico.
Lanini ha avuto una distorsione alla caviglia e l'ho dovuto cambiare.
Il nostro vero demerito è stato non sbloccare la partita perché sarebbe cambiata.
Dopo è stata una farsa, con giocatori avversari che erano sempre a terra.
Ho tolto Talia perché ci voleva qualcuno che accompagnasse di più la partita e anche Karic non lo ha fatto bene, ho messo Nardi per migliorare la situazione. Ma non è da questo che si perdono le partite.
Oggi abbiamo preso gol da calcio piazzato. Abbiamo concesso poco ma più per nostri errori, per palloni persi da noi.
Ciano è un giocatore di gran qualità e un ottimo professionista. Per me ha fatto una grande partita.
Oggi abbiamo gestito male. E' la prima volta che ci capita di fare così tanta fatica.
Non siamo stati freddi nelle occasioni create. Nello stretto tutti faticano.
Siamo riusciti a creare situazioni pericolose, ma senza trovare il gol.
Non credo in eventuali contraccolpi, oggi abbiamo fatto male gli ultimi 20-25 minuti dopo aver subito il gol.
Con Inzaghi è stato un incontro cordiale.
Mi spiace aver perso perché lui ci tiene molto".

Roberto Taurino, allenatore Monopoli
"E' stata una vittoria fondamentale per noi poiché in questa situazione di classifica dobbiamo fare quanti più punti possibile.
Spesso abbiamo giocato così, anche oggi alcuni momenti alla pari contro una compagine forte come il Benevento.
Alla prima occasione abbiamo rischiato ma poi la squadra ha fatto molto bene e interpretato bene i vari momenti della partita.
Avevamo lavorato aggressivi sui portatori di palla, cercando di far palleggiare una squadra come il Benevento.
Non ci siamo mai allungati, sempre aggressivi sui loro attaccanti.
Mi dispiace per Auteri, un allenatore importante: il Benevento aveva un sogno ma per quel che ci riguarda anche noi avevamo un sogno.
Abbiamo tolto un po' di inerzia al campionato, il mister ora proverà a ricaricare.
C'è sempre la seconda posizione che serve per puntare alla B".

 

 

                                            

 

comunicato n.163053



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 400051007 / Informativa Privacy