Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1337 volte

Benevento, 04-02-2024 15:11 ____
Il picco di questa influenza particolarmente aggressiva lo abbiamo superato ma non e' da escludere che febbraio ne proponga anche un altro
Bisognera' attendere marzo per avere maggiore tranquillita'. Non abbassiamo la guardia e non trascuriamo la vaccinazione che ci ha consentito di gestire la malattia in maniera meno traumatica ci ha detto Mariagioconda Zotti, pneumologo, che ha condotto l'appuntamento odierno con "Le domeniche della salute" del Rotary Club
Nostro servizio
  

L'appuntamento con le "Domeniche della Salute" promosse dal Rotary Club di Benevento, presieduto da Francesco Boffa, ed in sinergia con la Croce Rossa Italiana, ha avuto stamane come protagonista, Mariagioconda Zotti (nella foto di apertura è al centro), dirigente medico pneumologo all'Ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina, con master in Pneumologia interventistica all'Università di Firenze, in Management di patologie infettive all'Università "La Sapienza" di Roma ed in Medicina del sonno all'Università degli Studi di Bologna.
Sono stati più di una ventina i pazienti che si sono sottoposti all'esame specialistico e noi tra un paziente ed un altro ci siamo inseriti per rivolgere qualche domanda a Zotti (nella prima foto in basso è con il papà Antonio).
Non potevamo che esordire chiedendole se fosse finita l'emergenza dovuta alla influenza di stagione che quest'anno si è presentata particolarmente aggressiva.
E' vero, ci ha risposto lo specialista, quest'anno abbiamo avuto una recrudescenza dell'influenza rispetto agli altri anni probabilmente anche perché negli ultimi anni, con l'uso dei dispositivi di protezione, le mascherine, non l'abbiamo avuta questa influenza. Quest'anno invece essa è tornata con tutta la sua forza che ha generato anche delle polmoniti che somigliavano molto a quelle del primo covid.
A tale riguardo aggiungo che non bisogna comunque abbassare la guardia anche per quanto riguarda il covid perché ci sono ancora delle infezioni in corso.
Ovviamente, la copertura vaccinale ha fatto sì che le ultime infezioni da questo virus, siano molto ma molto più limitate come sintomi proprio perché siamo protetti.
Ricordiamoci, ha proseguito Zotti, che il vaccino non ci impedisce di prendere l'infezione ma ci dà la possibilità di averla in maniera molto ma molto attenuata.
Oggi, con questa iniziativa del Rotary, i cittadini hanno trovato l'occasione per farsi visitare per i classici malanni di stagione.
Ho visto diverse persone con bronchiti o con recenti episodi influenzali che hanno voluto farsi controllare per capire se dovessero proseguire o meno la terapia e questo ha riguardato soprattutto persone fumatrici e quindi già con delle problematiche sottostanti.
Peraltro, il tema di questa giornata è stato anche relativo alle riacutizzazioni delle patologie respiratorie croniche.
Ci avviamo comunque all'uscita da questo tunnel? Il picco oramai lo abbiamo raggiunto e superato. E' così? abbiamo chiesto allo specialista.
Il picco a gennaio lo abbiamo superato, ci ha risposto Zotti, ma ci può essere ancora febbraio che può riservarci, come spesso è accaduto, anche un suo picco.
Tutto dipenderà anche dall'andamento climatico e quindi il consiglio è a non abbare del tutto la guardia almeno fino a quando non entrerà il mese di marzo.
E la vaccinazione? E' possibile ancora farla a stagione epidemica quasi finita? abbiamo chiesto a Zotti.
Si, ci ha risposto, è sempre estremamente raccomandata e per tutti.
Sono un operatore sanitario ed ogni anno mi vaccino sempre contro l'influenza.
Se si hanno dei dubbi è bene parlarne con il proprio medico che saprà consigliarci anche sulla tempistica con cui effettuare le vaccinazioni.
Confermo che esse sono un grande strumento, utilissimo e che ci permettono di non avere complicanze serie con patologie che peraltro sono prevedibili, ha concluso Mariagioconda Zotti.
Il prossimo appuntamento con "Le Domeniche della Salute" è per domenica 3 marzo con Ilary Furno con "Il servizio di psicologia di base tra screening oncologici ed identità di genere".

 

 

comunicato n.162089



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 392938286 / Informativa Privacy