Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 775 volte

Benevento, 16-11-2023 12:49 ____
Maxi frode da 150 milioni di euro messa a segno nel settore della commercializzazione degli idrocarburi
Tra gli indagati ritenuti tali dalla Procura della Repubblica e dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza, figura anche il sindaco di Campoli del Monte Taburno, Tommaso Nicola Grasso
Redazione
  

Figurano anche un sindaco sannita e un commercialista di Torre Annunziata, già noto alle Forze dell'ordine, tra gli undici indagati ritenuti dalla Procura e dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli coinvolti nella maxi frode da 150 milioni di euro messa a segno nel settore della commercializzazione degli idrocarburi.
Al sindaco, Tommaso Nicola Grasso, di Campoli del Monte Taburno, uno degli amministratori di fatto della Petrolifera Italiana, la società al centro della frode ritenuta collegata ai clan Formicola e Silenzio, viene contestato dagli inquirenti il reato di trasferimento fraudolento di valori in particolare di avere ceduto fittiziamente parte del proprio patrimonio immobiliare ai figli minorenni al fine di eludere i sequestri.

comunicato n.160503



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 371411657 / Informativa Privacy