Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 6860 volte

Benevento, 16-05-2024 17:07 ____
Sembra una storia d'altri tempi e per tante ragioni merita di essere conosciuta. Una bimba viene alla luce durante il viaggio da Baselice a Benevento
Il nascituro non ha voluto attendere di giungere in Ospedale ed ha deciso di vedere la luce. Il futuro papa' ha chiesto aiuto al Presidio di Continuita' Assistenziale dell'Alto Sannio Fortore ed e' scattata una gara di solidarieta' che ha impegnato il personale sanitario presente. I genitori le hanno dato il nome di Viviana Carmen
Nostro servizio
  

Sembra una storia d'altri tempi e per tante ragioni merita di essere conosciuta.
Dunque, a Baselice, nel Fortore beneventano, c'è una signora che in piena notte avverte un forte dolore al ventre.
In realtà, la signora se lo aspettava quel dolore ma non pensava che sarebbe giunto proprio in quelle ore e lo ipotizzava presentarsi tra qualche giorno.
La donna, infatti, in avanzato stato di gravidanza, sapeva bene che il momento del parto si stava avvicinando, tanto che era stato già concordato il ricovero al Reparto di Ostetricia del Fatebenefratelli di Benevento.
Evidentemente, il nascituro era ansioso di vedere il mondo e, approssimandosi l'alba del 16 maggio, aveva deciso di rompere... (nel vero senso della parola)... gli indugi.
Più o meno è cosa che è capitata con una certa frequenza da innumerevoli migliaia di anni a questa parte.
Comunque sia, la signora ha avvertito il consorte che qualcosa stava per accadere; il signor Bianco, ansioso ed allarmato, ha deciso di portare con la propria auto la moglie gestante in auto per la lontana Benevento ed il Fatebenefratelli.
Il viaggio, non certo agevole, da Baselice si è dipanato prima lungo la provinciale per Foiano e poi lungo la Statale Fortorina, interessata poche ore prima dalla Carovana rosa del Giro d'Italia.
Ha superato il Casone Cocca, grande ed impervio baluardo collinare, ed è giunta nel territorio di San Marco dei Cavoti.
A questo punto, il nascituro ha deciso che ne aveva abbastanza e ha fatto chiaramente capire quali fossero le sue vere intenzioni.
A quel punto, il futuro papà si è fermato davanti al Presidio di Continuità Assistenziale dell'Alto Sannio Fortore ed in grande ansia ha chiesto aiuto.
Qui si sono mobilitati: l'ostetrica Filomena Del Grosso, dipendente dell'Ospedale Fatebenefratelli, che si accingeva ad accompagnare proprio la coppia di Baselice nel "suo" Ospedale, il medico di turno, Caterina Ielardi, il personale dell'auto medica e del 118 subito accorsi, nonché Francesco Cocca, già responsabile del Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale "Rummo" di Benevento e Carmen Cocca.
Insomma, alla fine il nascituro è venuto alla luce pochi minuti dopo le 6.00 quando il sole era ormai sorto all'orizzonte.
Si tratta di una bambina, pesa 2,860 chilogrammi e mamma e papà le hanno dato il nome di Viviana Carmen.
Questa è la storia.
La neo mamma è Viviana stanno bene e sono ora assistiti al Fatebenefratelli dove finalmente sono arrivati; il papà è commosso e felice e non smette di ringraziare per l'aiuto tutti coloro che si sono mobilitati per Viviana Carmen e per la puerpera.
L'emozione e la felicità hanno pervaso l'ex Guardia Medica e tutto il personale sanitario coinvolto, che ha dimostrato professionalità, dedizione e prontezza nel gestire questa situazione delicata e allo stesso tempo gioiosa.
"Per me è stata una grandissima emozione", ha raccontato la dottoressa Ielardi.
"Quando inizi il turno di guardia medica ti puoi aspettare di tutto ma è davvero complicato immaginare di dover effettuare un parto.
Tra l'altro, il primo parto a cui assisto in assoluto".
Si è unito alla gioia della neomamma e della sua famiglia per l'arrivo di Viviana anche il direttore generale dell'Asl, Gennaro Volpe, che si è congratulato e ringraziato il personale dell'emergenza e gli operatori del Distretto dell’Asl che hanno reso possibile questa nascita speciale in un contesto di attenzione e professionalità.
E' grande la gioia di tutti coloro che hanno assistito a questo evento ed anche della nostra redazione che formula le più calorose felicitazioni e i migliori e più cordiali auguri alla famiglia Bianco e a tutto il personale medico ma questa redazione non può fare a meno di sottolineare come solo grazie ad un po' di fortuna questa storia è finita benissimo, perché essa avrebbe potuto avere esiti diversi a causa della carenza e delle criticità della sanità pubblica nell'area montana del Fortore.

comunicato n.164011




SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 475601442 / Informativa Privacy