Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1120 volte

Benevento, 15-02-2017 16:51 ____
Cyber Security. Questa e' la sfida del secolo per contrastare anche una campagna di disinformazione
Difendersi dagli attacchi informatici e' oggi una delle esigenze principali, non solo di chi opera a garanzia degli interessi nazionali di un Paese, ma anche delle aziende. Se ne e' discusso in un workshop
Nostro servizio
  

"Reagiamo ad una mancanza di sicurezza strategia o leadership".
Fabrizio Luciolli, presidente del Comitato Atlantico Italiano e dell'Atlantic Treaty Association ha rimarcato questo concetto nel convegno organizzato dall'Unisannio su "Reti di Telecomunicazioni e Cyber Security. Sfide e opportunità" e svoltosi presso la Prefettura di Benevento.
La sicurezza del cyberspace è oggi una delle esigenze principali non solo di chi opera a garanzia degli interessi nazionali di un Paese, ma anche delle aziende, delle pubbliche amministrazioni e dei privati cittadini, sempre più spesso vittime di attacchi informatici.
L'attenzione deve restare sempre molto alta e la sinergia tra le istituzioni diventa l'arma vincente per difendersi da questi attacchi.
Gli iscritti al workshop sono provenienti da aziende e pubblica amministrazione, militari, membri Nato, del Comitato Atlantico e Polizia Postale nonché interessati agli interventi di esperti di cyberwar e cybercrime del mondo militare e industriale, che discuteranno di come oggi viene affrontata a vari livelli la sicurezza informatica.
Sicurezza informatica, account violati e un modo di diffusione sempre più diffuso seppur sofisticato.
Nei giorni scorsi, è stato firmato anche un protolcollo d'intesa con l'Unisannio.
Un'intesa quinquennale tra l'Ateneo sannita e il Club Atlantico di Napoli che insieme svolgeranno attività di ricerca, didattica e formazione extracurriculare aperta sui temi della sicurezza informatica come strategia di difesa e di contrasto ai continui attacchi alle reti delle telecomunicazioni che mettono seriamente a rischio la vita dei cittadini, delle aziende e dei governi nazionali.
Durante il workshop, è stato sottolineato il concetto della cultura della sicurezza come hanno più volte rimarcato i docenti Gerardo Canfora, Silvia Ullo e Aaron Visaggio dell'Università del Sannio che hanno voluto questo seminario.
Per il Comune, è stato presente l'assessore comunale all'Innovazione, Vincenzo Russi, il quale ha sottolineato come non si possa soltanto combattere i furbetti della tecnologia, ma piuttosto garantire pene esemplari per chi tenta questi attacchi.
Il vice prefetto vicario, Giuseppe Canale, ha sottolineato come la cyber security sia una grande sfida dei giorni nostri ed ha ricordato come lo stesso Governo Gentiloni vuole riformare questo settore per contrastare attacchi informatici
Luciolli ha attaccato anche la Nato definendola obosleta: "Questa è la sfida del secolo per contrastare anche una compagna di disinformazione".
Per il presidente, è necessaria una maggiore cooperazione tra enti pubblici, privati e cittadini per affrontare le nuove e più complesse dinamiche internazionali e le sfide del cyber terrorismo.
Sul protocollo d'intesa ha rassicurato: "Non sarà solo un pezzo di carta bensì si tratta di fatti concreti che riguardano un programma di cooperazione internazionale su progetti scientifici.
L'Unisannio può essere una cinghia di trasmisisone con il cittadino e le istituzioni".
Una sicurezza profondamente mutata nel corso degli anni, ha infine concluso Luccioli.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

comunicato n.99565



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 144047752 / Informativa Privacy