Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2234 volte

Benevento, 12-02-2017 21:04 ____
Sto con la coscienza a posto rispetto al partito. Tutto il resto non mi appartiene dice l'assessore all'Urbanisica Antonio Reale che rischia il posto
Arriva al pettine il nodo dell'abbandono di Forza Italia da parte del vice sindaco di San Leucio del Sannio che ha prodotto la parita' tra i contendenti nell'Ato rifiuti. Il partito dei berlusconiani continua a perdere pezzi...
Nostro servizio
  

Sto con la coscienza a posto rispetto al partito.
Tutto il resto non mi appartiene.
Antonio Reale (foto), assessore all'Urbanistica di Forza Italia, descrive così la sua posizione fortemente in bilico nella giunta Mastella.
La vicenda lo coinvolge in una sorta di responsabilità oggettiva essendo egli amico del sindaco di San Leucio del Sannio, Nascenzio Iannace, il cui vice, Giovanna Tozzi, ha abbandonato all'ultimo momento il partito dei berlusconiani per candidarsi, in conto Ncd, nelle liste antagoniste al raggruppamento di centro di cui Forza Italia fa parte contribuendo così al mancato raggiungimento della maggioranza in seno al Consiglio dell'Ato Rifiuti.
Clemente Mastella, commentò con noi di "Gazzetta" il risultato della parità gridando al tradimento: Questo era il tradimento cui accennava.
Ora Forza Italia ne chiede il conto al suo assessore che rischia la poltrona.
Certo è che questo partito, che sembra non riuscire più ad essere protagonista della vita politica cittadina, nonostante abbia avuto la possibilità, grazie alla vittoria di Mastella alle ultime comunali di avere ben quattro consiglieri comunali e quindi due assessori, questo partito, dicevamo, evidenzia problematiche gravi, ma soprattutto non gestite, sin dal giorno dopo la composizione della Giunta.
L'assessore all'Urbanistica dell'epoca, Gerardo Giorgione, venne fatto dimettere dallo stesso Mastella per via di una irriverente frase rivolta su Facebook nei confronti del presidente del Consiglio dei Ministri dell'epoca, Matteo Renzi e della moglie.
Poi alla votazione dell'Ente Idrico perde il voto di un suo consigliere comunale, Antonio Capuano (che poi sarà nominato capogruppo dei berlusconiani a Palazzo Mosti) che affida il suo consenso alla lista dei mastelliani "Noi Sanniti" negandolo a Forza Italia.
Quindi, c'è la vicenda del suo capogruppo, Antonio Puzio (antecedente a Capuano) che addirittura lascia il partito e se ne va nel Gruppo Misto.
Ora sega il suo nuovo assessore all'Urbanistica, Antonio Reale, ed al suo posto non è detto che stavolta vi sia lo scorrimento della graduatoria.
Insomma un partito allo sbando che sconta probabilmente gravi difetti organizzativi e di gestione.
Le prossime ore ci diranno se le ultime situazioni saranno confermate da un altro atto di grande rottura interna, la cacciata di Reale.

comunicato n.99481



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 144047728 / Informativa Privacy