Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 770 volte

Benevento, 22-05-2023 18:40 ____
Circola in rete un video in cui un ragazzo, si ritiene beneventano, lancia un gattino in un dirupo
La Lega Nazionale Difesa del Cane Animal Protection individua l'autore del gesto e lo denuncia alla magistratura. Anche se fosse un montaggio e' insopportabile
Redazione
  

Sta circolando in rete un video in cui un ragazzo (si ritiene essere un beneventano ndr) che tiene in mano un gattino di pochi mesi e, come se niente fosse, lo lancia in un dirupo dopo aver detto "è malato".
Il filmato, che in poco tempo è diventato virale, ha scatenato l'indignazione di tutte le persone dotate di un minimo di sensibilità e buon senso ed è arrivato nelle mani di Lega Nazionale Difesa del Cane (Lndc) Animal Protection.
In poco tempo, è stato possibile risalire al profilo Instagram del ragazzo in questione e quindi al suo nome e cognome.
In questo modo, l'Associazione ha potuto sporgere denuncia nei suoi confronti per il reato di uccisione di animali aggravato da futili motivi.
Nel frattempo, il ragazzo si sarebbe giustificato con una story su Instagram dicendo che si tratterebbe di un montaggio e che il video, fatto girare tra gli amici per scherzo, è stato frainteso.
"Se il video sia reale o meno lo deciderà la magistratura a fronte della denuncia che abbiamo presentato.
Ovviamente, se fosse tutto vero, si tratterebbe di un comportamento grave e inquietante che deve essere severamente punito.
Questi gesti di crudeltà verso gli animali compiuti da ragazzi giovani sono particolarmente allarmanti e sintomo di una psiche deviata, che rappresenta un serio pericolo per altri animali e anche per gli esseri umani.
Allo stesso tempo, quand'anche si trattasse di un montaggio, il gesto sarebbe comunque molto grave perché potrebbe innescare meccanismi emulativi in altri ragazzi.
Resta in ogni caso agghiacciante che per molti giovani, vista la quantità di video di questo tipo che spesso circolano sul web, la violenza sugli animali sia qualcosa di cui ridere o di cui vantarsi con i propri coetanei e viene da chiedersi dove siano le famiglie e che tipo di educazione stiano impartendo alle nuove generazioni.
Giustificare o derubricare questi comportamenti come semplici ragazzate è inaccettabile e pericoloso", ha commentato Piera Rosati, presidente Lndc Animal Protection.

comunicato n.157106



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 329188939 / Informativa Privacy