Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 74 volte

Benevento, 22-09-2022 13:30 ____
Il caos del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano, a dieci giorni dal voto per il rinnovo delle cariche, e' deflagrato in farsa
E' quanto affermano le Federazioni provinciali di Coldiretti Caserta e Benevento, che sostengono la lista "Terra e Acqua", commentando l'ultimo atto di un percorso elettorale totalmente fuori controllo
Redazione
  

Il caos del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano, a dieci giorni dal voto per il rinnovo delle cariche, è deflagrato in farsa.
E' quanto affermano, in una nota, le Federazioni Provinciali di Coldiretti Caserta e Benevento, che sostengono la lista "Terra e Acqua", commentando l'ultimo atto di un percorso elettorale che ha visto l'esclusione di candidati e di liste da parte di un organismo in cui figurano candidati in corsa.
"Un ricorso affidato ad uno studio legale di Maddaloni - viene spiegato nella nota inviata alla Stampa - è il definitivo corto circuito della credibilità e della democrazia interna di un ente di fondamentale importanza per la vita delle imprese agricole.
Quattro candidati della lista "Impegno per i Consorziati", animata e voluta dal vicepresidente Alfonso Simonelli, che è alleata in alcune fasce di rappresentanza con la lista del presidente uscente "Sviluppo e Progresso per il Sannio Alifano", hanno affidato ad un avvocato l'azione legale presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, contestando la legittimità di dieci delibere votate dalla Deputazione Amministrativa del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, in cui sono presenti gli stessi presidente e vicepresidente, per "violazione del regolamento elettorale consortile".
Tra le motivazioni giurisprudenziali del ricorso si leggono: "Violazione di legge"; "Violazione e falsa applicazione degli articoli 1, 7, 9 del regolamento elettorale del consorzio"; "Violazione e falsa applicazione dell'articolo 22 dell'lrc 4/2003"; "Violazione e falsa applicazione del'’articolo 12 dello statuto del consorzio"; "Incompetenza"; "Eccesso di potere per ingiustizia manifesta"; "Palese illegittimità di comportamento"; "Arbitrarietà"; "Violazione del principio di trasparenza, imparzialità e buon andamento"; "Sviamento di potere".
La mano destra non sa cosa fa la sinistra, con conseguente imbarazzanti.
Il Consorzio, pertanto, si avvia verso il voto democratico dei soci sotto la guida di chi fa contemporaneamente il giocatore, l'arbitro e il guardialinee ma quando chiama il fuorigioco, lo fischia contro la propria squadra.
Non serve aggiungere altro per comprendere che il Consorzio è ormai fuori controllo, esponendo l'Ente a pesanti rischi per i contenziosi e per i conseguenti danni economici e di immagine.
Siamo sempre più convinti che occorra un intervento deciso degli organi di controllo prima che la degenerazione amministrativa si scarichi sulle imprese agricole".

comunicato n.152355



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 296093931 / Informativa Privacy