Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1279 volte

Benevento, 21-09-2022 12:11 ____
Che sta succedendo ancora al Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala"?
Il docente Luigi Ottaiano si e' visto cancellare tutte le iniziative prodotte e dunque l'Orchestra Stabile della Canzone Napoletana, il Sannio Festival e il Corso di Canto della Canzone Classica Napoletana. Egli parla di un vile attacco attuato dalla direzione dell'Istituto nei suoi riguardi. Perche'?
Redazione
  

Che sta succedendo ancora al Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala"?
Il docente Luigi Ottaiano, coordinatore o, meglio, già coordinatore del "Dipartimento di Canto e Canzone Classica Napoletana", ha inviato ai suoi colleghi docenti dell'Istituto di Alta Formazione Musicale di via Mario la Vipera e agli allievi, una nota molto forte, dal carattere deciso ed intransigente, per raccontare loro quanto occorsogli in questo inizio di nuovo anno accademico.
Egli parla addirittura di un vile attacco attuato nei suoi confronti dalla direzione dell'Istituto.
Si ricorderà che l'Istituto, anche e proprio in ragione di ipotizzati, discutibili comportamenti assunti dalla direzione (ovviamente di diverso tenero e peso), è stato oggetto di denuncia alla magistratura, da parte del precedente presidente Antonio Verga.
L'indagine è stata avviata e pare ci siano tre persone iscritte nel registro degli indagati.
Se ne saprà di più quando alla fine della fase istruttoria, che è stata prorogata di sei mesi e che arriverà quindi fino al prossimo marzo, il pubblico ministero comunicherà alle parti la sua decisione.
Per ora viviamo ancora di accuse gravissime che stavolta provengono da un docente, peraltro molto stimato ed apprezzato da tutti (l'ultima esibizione del suo corso è stata in occasione della festività di San Bartolomeo, lo scorso 24 agosto, nella foto, dove ha ottenuto un grande successo da parte del pubblico), che ritiene sia stato praticato nei suoi confronti, un comportamento scandaloso.
Il vile attacco che è stato attuato dalla direzione nei miei riguardi, scrive Ottaiano, è qualcosa di scandaloso.
Tutto ciò che faccio a nome della mia istituzione, l'Orchestra Stabile della Canzone Napoletana, il Sannio Festival e il Corso di Canto della Canzone Classica Napoletana è stato cancellato nelle nuove Linee Guida per l'Anno Accademico 2022/2023 presentate dalla direzione. 
In questi cinque anni di lavoro, prosegue Ottaiano, sono stati prodotti concerti, libri di ricerca, cd e tant’altro.
Ora, cancellare 10 e più colleghi ed oltre 50 allievi, è una cosa che deve far riflettere tutti noi.
Questo corso è da più parti ammirato e invidiato e nulla toglie alle altre iniziative e proposte. Io lavoro duramente per portarlo avanti, in breve tempo ho creato, per il triennio e il biennio, il programma di ammissione, di studio, d'esame e stiamo concludendo il materiale didattico.
E' l'unico corso che svolge la maggioranza delle sue lezioni in soli due giorni, come si dovrebbe fare anche per gli altri corsi, per dare la possibilità agli allievi di studiare.
Ed è questo che si vuole cancellare?
Queste Linee Guida, accusa ancora Ottaiano, mi sembrano più un manifesto elettorale, ma sappiamo bene come l'altra proposta, presentata due anni fa e così ben accolta da 76 colleghi, non ha avuto nessuna realizzazione e sono rimaste solo chiacchiere da bar. Adesso capisco anche la fuga di oltre 20 bravi colleghi, dopo anni di duro lavoro, sono stati costretti a trasferirsi e rinunciare a tanti progetti ben avviati. 
Quello che in questo momento mi sta accadendo, dovrebbe preoccupare tutti voi, perché oggi è toccato a me, ma domani potrebbe toccare a voi! conclude Luigi Ottaiano.

comunicato n.152329



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 296093133 / Informativa Privacy