Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 498 volte

Benevento, 20-09-2022 19:08 ____
Alla luce della qualificazione del progetto e del sostanziale recesso del proponente sara' ritirata la gara ancora sospesa del luglio 2018
E' quanto afferma il sindaco Clemente Mastella a proposito della vicenda Lumode approdata in Consiglio comunale
Redazione
  

Il sindaco, Clemente Mastella, interviene ora, mentre mentre ieri, in Consiglio, non lo ha fatto, sul recente dibattito avutosi in Consiglio comunale sulla questione degli interventi inseriti nel progetto per la rigenerazione urbana della piazza Risorgimento e dell'attuale Terminal Bus.
E' necessario - scrive - effettuare alcune precisazioni.
Il Comune ha sempre seguito nello svolgimento della procedura le indicazioni provenienti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che, come è noto, ha gestito i fondi per la riqualificazione urbana ex Legge 208/2015.
Fra i numerosi progetti avviati a finanziamento vi era anche il project proposto delle aree in progetto dalla società Lumode.
All'esito del finanziamento, come a tutti noto, si è proceduto ad indire la gara per l'affidamento dei lavori inseriti nel project, gara bandita nel luglio 2018 e sospesa nel settembre 2018 per effetto dell'intervenuto Decreto Legislativo numero 91/2018.
Si è dunque dovuto attendere il rifinanziamento, in parte qua, degli interventi inseriti nel Piano di riqualificazione urbana.
Nel luglio 2020 il Consiglio comunale richiedeva una modifica del progetto presentato dal soggetto privato, ed assistito da un finanziamento pari al 26% dell'intero costo dell'opera.
Solo nel febbraio 2021 la Presidenza del Consiglio riapprovava il nuovo progetto di fattibilità tecnico-economica inoltrato dalla società proponente.
A questo punto, come a tutti noto, l'Autorità Nazionale Anti Corruzione (Anac) si interessava della vicenda e produceva nel maggio 2021, per quanto in questa sede rileva, una raccomandazione volta a riportare l'originario intervento del privato ad una quota di finanziamento pari ad almeno il 51% del valore dell'opera.
All'esito del rinnovo della consiliatura dell'ottobre 2021, nel dicembre 2021 la società Lumode ha manifestato il sopravvenuto disinteresse all'iniziativa non ritenendo suscettibile dell'incremento la quota di finanziamento privato proposta.
In queste condizioni, gli uffici del Comune hanno avviato la procedura per ottenere dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il nulla osta all'acquisizione del progetto di fattibilità del proponente privato, adeguato alle richieste avanzate dal Consiglio comunale nel luglio 2020.
Nelle more di questa procedura, gli uffici, alla luce della qualificazione del progetto e del sostanziale recesso del proponente ritireranno la gara ancora sospesa del luglio 2018 e, all'esito di rimodulazione del quadro economico, procederanno nel progetto di riqualificazione delle due aree.
Nulla osta acchè in quella sede si possano adottare miglioramenti progettuali a condizione, naturalmente, della salvaguardia dei finanziamenti conseguiti sin dal 2018.
Come sempre, questa Amministrazione ha condotto l’iter in questione con assoluta trasparenza, anche nel rispetto di indicazioni non del tutto pertinenti provenienti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ente finanziatore.
Sulla scorta della precisazione che precede, appare evidente come le interrogazioni della minoranza consiliare si configurino quali mere, quanto sterili opposizioni ad un'elaborazione progettuale da tempo condivisa proprio all'interno del Consiglio comunale".

comunicato n.152320



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 296093354 / Informativa Privacy