Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 822 volte

Benevento, 13-01-2022 23:27 ____
Calcio, Serie B: Il Benevento non si ferma piu'. Batte per 3-1 il Monza e porta a casa la quinta vittoria consecutiva
I giallorossi salgono al secondo posto. Cancellate con un colpo di spugna le polemiche legate al caso Lapadula. Il tecnico Fabio Caserta: Sono contento della prestazione del gruppo
di Luca Pietronigro
  

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Vogliacco, Masciangelo; Ionita, Calò, Acampora (75' Talia), Insigne (88' Umile), Moncini (68' Foulon), Tello (75' Brignola). A disposizione (Muraca, Manfredini, Vokic, Sau, Malva, Prisco, Vottari, Barba) Allenatore Fabio Caserta

Monza (3-5-2): Di Gregorio; Donati (68' Sampirisi), Marrone, Caldirola; D'Alessandro, Colpani (46' Pedro Pereira), Barberis (75' Favilli), Mazzitelli, Carlos Augusto; Ciurria (46' Molina), Valoti (68' Ramirez). A disposizione (Lamanna, Sommariva, Bettella, Siatounis, Antov, Paletta, Vignato) Allenatore Giovanni Stroppa

Arbitro: Paolo Valeri di Roma 2
Assistenti: Mauro Galletto di Rovigo e Davide Moro di Schio
IV Uomo: Luigi Carella di Bari
Var: Luigi Nasca di Bari
Assistente Var: Alessandro Giallatini di Roma 2
Reti: 7' Insigne, 40' Tello, 47' rigore Valoti, 66' Moncini
Ammoniti: Acampora, Insigne, Moncini, Calò (B); Sampirisi (M)
Espulsi: 28' Mazzitelli (M) per doppia ammonizione; 36' D'Alessandro (M) per fallo da ultimo uomo
Angoli: 2-4
Recupero: 3' pt; 3' st
Spettatori: 5502.

Il Benevento Calcio riprende il cammino lì dove lo aveva interrotto nel 2021 cioè con una vittoria, la quinta consecutiva.
I giallorossi, infatti, hanno battuto per 3-1 il Monza nella gara valida quale recupero della diciottesima giornata del campionato di Serie B che non fu disputata lo scorso dicembre a causa dei diversi contagi da Covid-19 che interessarono la società brianzola.
La partita ha messo di fronte due delle protagoniste di questo torneo e due delle squadre più attrezzate al salto di categoria.
Eppure, vuoi anche per le due espulsioni subite dai lombardi con Mazzitelli prima e l'ex D'Alessandro poi, la Strega, nonostante le assenze, ha dominato in lungo e in largo dimostrando di aver messo da parte le polemiche che hanno contraddistinto la vigilia di questo incontro legate al caso Lapadula.
Attaccante italo-peruviano, questa sera ben sostituito da Moncini, che è stato fortemente contestato dalla tifoseria che si è sentita tradita dal suo bomber che ha deciso di abbandonare la navicella giallorossa.
Tornando alla partita, essa ha regalato nuovi spunti al tecnico Fabio Caserta, buone risposte, infatti, sono state fornite da Glik che, al fianco di Vogliacco sempre più certezza, ha offerto una prestazione senza sbavature, ma anche da Insigne, che ha messo a soqquadro la retroguardia avversaria, e da Masciangelo che ha spinto con costanza sulla fascia sinistra regalando anche il cross per la rete di Moncini che ha spento ogni velleità di rimonta da parte del Monza.
Ora il tempo di un veloce riposo e poi ci sarà preparare la difficile sfida di Ferrara di domenica prossima contro la Spal che chiuderà il girone d'andata.
Venendo alla cronaca, Fabio Caserta, alle prese con diverse assenze, su tutti il citato Lapadua ma anche Improta, Elia, Di Serio e lo squalificato Viviani si affida al 4-3-3.
Davanti a Paleari, c'è il ritorno di Letizia sulla destra con Masciangelo a sinistra con al centro Glik, preferito a Barba non al meglio della forma, al fianco di Vogliacco.
A centrocampo il terzetto composto da Ionita, Calò ed Acampora. In avanti sono Insigne e Tello a supportare la punta che è Moncini.
Nel Monza, Giovanni Stroppa deve rinunciare ai diversi suoi attaccanti, Gytkjaer, Mota Carvalho e Machín, anche se recupera Favilli dopo il lungo infortunio.
Così, nel suo 3-5-2, in avanti si affida a Ciurria che viene appoggiato da Valoti. In campo anche gli ex D'Alessandro e Caldirola.
La Strega parte forte e, dopo sette minuti di gioco, passa in vantaggio con Tello che ruba la sfera ad un avversario e serve in profondità Insigne il quale supera Caldirola e batte Di Gregorio.
Al 23' Masciangelo dalla sinistra mette al centro dove trova Tello il quale di testa anticipa Moncini.
Tre minuti dopo è il Monza ad avere un'occasione con Carlos Augusto con la conclusione dal limite che viene respinta da Paleari
L'azione poi prosegue con il traversone di Mazzitelli con Colpani che fallisce il tap-in vincente.
Al 28' il Monza resta in dieci uomini per l'espulsione di Mazzitelli il quale, dopo un fallo su Letizia, viene ammonito per la seconda volta e, quindi, allontanato dal terreno di gioco.
Al 32' un contatto in area tra Di Gregorio e Insigne viene sanzionato dal direttore di gara con il calcio di rigore per i padroni di casa.
L'arbitro Valeri dopo un consulto al Var, annulla la decisione ammonendo l'esterno giallorosso per simulazione.
Al 36' il Monza resta in nove uomini per l'espulsione di D'Alessandro che, da ultimo uomo, stende Moncini lanciato a rete da Insigne.
La punizione dal limite dell'area battuta Insigne è pericolosa con il pallone che sorvola di poco la traversa.
Al 40' il Benevento trova il raddoppio sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Calò su cui Moncini fa da sponda per Tello il quale con un pallonetto batte Di Gregorio.
In pieno recupero, ancora Insigne protagonista con la conclusione da posizione defilata colpisce il palo esterno della porta.
La ripresa si apre con gli ingressi di Molina e Pedro Pereira per Ciurria e Colpani tra i biancorossi ospiti.
Al 2' ha dell'incredibile il fallo di mano in area di rigore di Tello sugli sviluppi di un calcio d'angolo che obbliga il direttore di gara a fischiare il calcio di rigore che viene battuto da Valoti che batte Paleari.
Tre minuti dopo, Insigne sulla sinistra mette al centro un pallone per l'accorrete Moncini il quale, tutto solo davanti a Di Gregorio, vede la sua conclusione di piatto essere respinta con il corpo dall'estremo difensore brianzolo.
Al 7' è il turno di Masciangelo il cui tiro vede Di Gregorio bloccare a terra la sfera.
Ancora Insigne si rende pericoloso prima con una conclusione dalla distanza che finisce sopra la traversa e poi con un tiro a giro che termina la sua corsa di poco sul fondo.
Al 21' il Benevento cala il tris con Masciangelo che, dalla sinistra, mette al centro un bel pallone per Moncini che di testa, anticipando Caldirola, batte Di Gregorio.
Proprio Moncini, poco dopo, lascia il terreno di gioco per fare spazio a Foulon, di ritorno dopo il lungo infortunio, mentre nel Monza ci sono Sampirisi per Donati e Ramirez per Valoti.
Alla mezz'ora fanno il loro ingresso in campo il giovane Talia per Acampora e Brignola per Tello, tra gli ospiti, invece, Favilli per Barberis.
Nel finale ci provano prima Brignola con la conclusione che viene bloccata a terra da Di Gregorio e poi Foulon con il tiro di destro che finisce a lato.
Prima del triplice fischio, da segnalare solo l'esordio in B del giovane ex Napoli Umile che prende il posto di Insigne.

Fabio Caserta, allenatore Benevento
"Si tratta di una vittoria importante perché venivamo da tanti giorni d'inattività e da tanti problemi legati al Covid-19.
Ci siamo allenati sempre in pochi: Moncini, ad esempio, ha lavorato solo in rifinitura con il gruppo dopo essere stato a casa qualche giorno.
Devo ringraziare i ragazzi ad uno ad uno, in particolare proprio Moncini, per la disponibilità mostrata.
Sul mercato, le valutazioni le faranno i singoli calciatori con la società, a me spetta scegliere chi mandare in campo dall'inizio e chi a partita in corso.
Ognuno sceglie in base alle proprie priorità. Spero, però, che questo mese di mercato passi presto.
Dal Covid sono rientrati Barba, Vokic e Brignola. Speriamo di recuperare più calciatori possibile, anche se ora c'è solo Di Serio ancora fuori.
Moncini è quello che è rimasto più tempo a casa e perciò la sua prestazione ha ancora più valore.
Per quanto riguarda la partita, abbiamo iniziato bene, dal punto di vista fisico c'eravamo nonostante avessimo di fronte un avversario forte.
Ero convinto che tutti avrebbero fatto una prestazione importante.
Abbiamo indirizzato a nostro vantaggio la gara e poi siamo stati poco attenti ad inizio ripresa; in queste partite basta poco per riaprirle, quindi merito nostro averla chiusa.
Dobbiamo evitare certi cali di concentrazione. I ritmi non sono stati alti perché tutte e due le squadre erano reduci da un lungo periodo d'inattività.
Si può migliorare sotto tanti aspetti ma la squadra è in crescita.
Non era facile vincere una gara come quella di oggi contro un avversario forte come il Monza.
Siamo consapevoli di noi stessi, non guardiamo la classifica. Continuiamo a lavorare per cercare di arrivare il più in alto possibile alla fine del campionato.
Su Lapadula, come ho detto nel pre-gara, per me il discorso è chiuso, poi parlerà il presidente e spiegherà tutto.
Sono contento della grande prestazione del gruppo".

Giovanni Stroppa, allenatore Monza
"Abbiamo concesso troppo al Benevento, squadra già forte di suo. Abbiamo sbagliato molto già quando eravamo in undici.
Nella ripresa, nonostante tutto, non abbiamo abbassato la testa.
Ai ragazzi non rimprovero nulla perché hanno fatto vedere in campo i frutti del lavoro giornaliero. Dovevamo e potevamo essere più bravi in fase di finalizzazione, il Benevento lo è stato di più.
L'arbitro, anche se non ho ancora rivisto gli episodi dei rossi, ha diretto bene.
Questa sconfitta non cambia nulla, ovviamente abbiamo perso l'occasione di essere noi al secondo posto. Ora testa alla partita con il Perugia nella quale vorremo riscattarci".

 

 

                                         

comunicato n.146532



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 274648184 / Informativa Privacy