Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1297 volte

Benevento, 12-01-2022 17:38 ____
Un affettuoso ringraziamento al "regista di tutto il cast di attori", Tommaso Zerella, schivo da ogni pubblicita' mediatica, ma molto operativo
E' il responsabile del Dipartimento di Prevenzione che con il suo personale e' riuscito a formare una task force eccellente che si sta sottoponendo a turni faticosi, senza mai fermarsi per la effettuazione delle vaccinazioni, sottolinea Gerardo De Gennaro
Redazione
  

Gerardo De Gennaro interviene a proposito del lavoro svolto dai sanitari dei Centri vaccinali e noi aggiungiamo anche della preziosa opera portata avanti dai volontari del servizio d'ordine e di quelli nei reparti covid del "Rummo".
"Sono - scrive - ormai allo stremo delle loro forze e necessitano di un turnover e un ricambio essenziale per evitare che vadano incontro a fenomeni di esaurimento emotivo ma anche a responsabilità penali dirette per non riuscire ad assicurare un'assistenza sempre più estensiva.
Sto parlando del personale medico e parasanitario coinvolto a Benevento nella lotta contro il virus.
Certo, necessita anche assumere altro personale infermieristico ed Operatori Socio Sanitari per questa emergenza pandemica che non lascia respiro, ed inviarlo nei reparti Covid dell'Ospedale "Rummo".
Un plauso andrebbe fatto a Tommaso Zerella, medico, responsabile del Dipartimento di Prevenzione che, con il suo personale tutto, niuno escluso, è riuscito a formare una task force di personale sanitario eccellente che si sta sottoponendo a turni faticosi, senza mai fermarsi per la effettuazione di inoculazioni di vaccini.
Lo stesso Zerella, in assenza, qualche volta, di medici, si siede nella "cabina di regia" e fa le vaccinazioni o le anamnesi (foto).
Encomiabile ed esempio per tutti.
C'è l'altra "faccia della medaglia" come in tutte le cose: il  "denigrare" il lavoro degli Ooperatori sanitari, sempre e comunque, una sorte per "azionare male il cervello".
Troppo comodo per chi non è stato coinvolto in una esperienza mai vissuta prima.
Anche la stampa locale, molto spesso non è vicina a loro. Però basterebbe entrare nella Caserma Pepicelli per rendersi conto che questi "eroi" della sanità ce la stanno mettendo tutta per poter vaccinare tutta la popolazione.
Li abbiamo chiamati “eroi”, alcuni loro profili sui social network sono diventati punti di riferimento alla pari di quelli dei più rinomati virologi ed epidemiologi d’Italia, li abbiamo raccontati contro l'invasione del virus che stava mettendo a ferro e fuoco l'Italia, poi l'Europa e il mondo.
Un plauso anche a tutta la popolazione che, in modo molto ordinato, nonostante le lunghe file, si sottopone alla vaccinazione, ben sapendo che il sacrificio è importante in questo momento di pandemia.
Credo che almeno una volta si possa parlare dei "camici bianchi" in modo rispettoso.
Concludo con un mio affettuoso ringraziamento al "regista di tutto questo cast di attori": Tommaso Zerella, schivo da ogni pubblicità mediatica, ma molto operativo "nell'ombra".
Grazie a tutti voi".

comunicato n.146496



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 274647828 / Informativa Privacy