Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 911 volte

Benevento, 14-10-2021 09:28 ____
La preoccupata lettera di Vincenzo D'Anna, presidente dell'Ordine Nazionale dei Biologi
Le conseguenze sull'ambiente della nube tossica scaturita dall'incendio della fabbrica di Airola
Redazione
  

Vincenzo D'Anna, presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi, sul disastro ambientale provocato dall'incendio della fabbrica di materiale plastico (le foto alle prime luci dell'alba), ha inviato una lettera a tutti i sindaci del comprensorio, dei Comuni della Valle Caudina ricadenti in un territorio di 10 chilometri da Airola.
"Carissimi - si legge - l'incendio che ha devastato il deposito di materiale plastico della Sapa, oltre che un dramma per gli imprenditori e le maestranze di quella azienda, rappresenta un grave pericolo per la popolazione.
La nube tossica che si è sviluppata e successivamente estesa nel raggio di alcuni chilometri dal sito dell’incendio ad Airola, Comune beneventano al confine con la provincia di Caserta, è altamente tossica nell'immediato e nociva (tossicità da accumulo nel tempo) per le popolazioni del circondario.
I sindaci si coordinino per coinvolgere le Prefetture di Caserta e Benevento, la Regione e le due Province, l'Agenzia Regionale per l'Ambiente (Arpa), il Nucleo Operativo dei Carabinieri (Noe) e le Università di Caserta e Benevento, nelle persone dei rettori e dei Dipartimenti di Tossicologia Ambientale, l'Istituto Zooprofilattico ed la Facolta di Agricoltura di Portici.
La nube rilascerà verosimilmente materiale di ricaduta sui tereni e le culture agricole circostanti, gli allevamenti animali e quelli da pascolo.
Milioni di micro particelle di plastica, diossine, polveri sottili, prodotti di degradazione chimica e metalli pesanti si spargeranno lungo il percorso della nube.
Queste sostanze vanno ricercate ed identificate da equipe di esperti nei vari rami ambientali interessati.
L'assunzione per via alimentare, acqua, suolo e aerosol, sono cancerogene nel medio lungo termine, modificando epigeneticamente l'espressione dei geni e del metabolismo cellulare.
Chiudete le scuole lavate con acqua e solventi le strade e le piazze.
Monitorate per i prossimi sei mesi le derrate alimentari presso i mercati, chiedete l'intervento dei Ministeri della Salute e dell’Ambiente. Avvisate la popolazione.
Per quanto mi riguarda, metterò a disposizione delle pubbliche amministrazioni equipe di biologi esperti nel ramo per ogni utile consiglio e suggerimento, comunicando ufficialmente i recapiti dell'Ordine dei Biologi".

 

comunicato n.144329



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 269566564 / Informativa Privacy