Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1139 volte

Benevento, 07-04-2021 16:19 ____
Valentino Soreca cita tutti gli episodi in cui i mastelliani avrebbero "dimenticato" il loro consigliere regionale Luigi Abbate
Questo avrebbe provocato anche un'accesa discussione alla Regione. Le acque si agitano nel "ristagno mastelliano". Tuonera' la voce dell'ex presidente della Gesesa?
Redazione
  

Valentino Soreca (nella foto è con Gino Abbate a sinistra), coordinatore regionale dell'Associazione "Radici", cita tutti gli episodi in cui i mastelliani avrebbero "dimenticato" il loro consigliere regionale Luigi Abbate, provocando un'accesa discussione alla Regione.
"Pregiatissimo direttore - scrive - apprendo dalla sua testata giornalistica di un: "Incontro a Napoli, alla Giunta regionale della Campania, per discutere dello scalo merci da realizzare nell'area Zes di Ponte Valentino e del miglioramento del sistema della viabilità sempre nella Zes di Ponte Valentino.
All'appuntamento, sollecitato dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e promosso dall'assessore regionale alle Attività Produttive, Antonio Marchiello, e dal presidente della Commissione Lavori Pubblici, Trasporti e Urbanistica del Consiglio regionale, Luca Cascone, hanno preso parte oltre a Mastella, l'assessore regionale al Turismo e alla Semplificazione Amministrativa, Felice Casucci, il presidente dell'Asi sannita, Luigi Barone, e il presidente di Confindustria Benevento, Oreste Vigorito".
L'incontro, come si legge, è stato sollecitato dal sindaco di Benevento ed ancora una volta registra una assenza del rappresentante regionale locale Luigi Abbate.
Dico "ancora una volta" perché quello che è (dovrebbe essere) il rappresentante cittadino alla Regione Campania sembra ormai essere indicato come il "grande assente" e me ne chiedo i perché.
Il 29 febbraio si apprende della sua assenza (non convocato?) all'incontro, tra Mastella ed Ambrosone, con il presidente della Commissione Trasporti della Regione Campania, Luca Cascone, con il presidente della società di trasporto regionale Eav, Umberto De Gregorio, il direttore centrale operativo, Pasquale Sposito, e tutti i sindacati di categoria unitamente a tutti i sindaci dei Comuni attraversati dalla linea ferroviaria Benevento-Cancello-Napoli.
Il 14 marzo si apprende della sua assenza (non convocato?) all'incontro convocato dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella, che si è tenuto a Palazzo Mosti, tra l'assessore Luigi Ambrosone, il direttore Trasporti linee suburbane dell'Eav, Arturo Borrelli, il direttore di Esercizio linee sub urbane dell’Eav, Mario D’Avino, Augusto Genovese e Francesca Porcaro in rappresentanza dell’Associazione dei pendolari.
Il 20 marzo assente (non menzionato) dall'elenco dei "meritevoli di elogio" quando il Comune comunicava la rimodulazione degli orari Eav per quanto riguardava gli orari per i servizi di collegamento su ruote della tratta Benevento-Napoli.
Assente (non convocato?), come appreso il 6 aprile, alla riunione per la proposta (alla regione) di uno scalo merci da realizzare nell'area Zes di Ponte Valentino.
Assente (divieto di discuterne?) sul problema dei pozzi di campo Mazzoni ed eventuale ulteriore fornitura acqua del Biferno (ricordo che il neo rappresentante cittadino alla regione è stato anche il presidente della Gesesa).
Assenze (ho citato solo quelle negli ultimi 50 giorni) quelle di Abbate che, anche in riferimento all'acqua, più che rumors creano davvero un assordante ed allarmante rumore sociale.
Conosco personalmente, con stima e simpatico affetto, Luigi Abbate (stimato professionista e politico di trentennale esperienza) e mi rifiuto di credere che il peso dei voti regionali del casertano (che unitamente ad altri gli hanno consentito di esser eletto), Mastella li trasformi in briglia e museruola per il rappresentante cittadino alla regione, imponendogli un assordante silenzio.
Voci di corridoio riporterebbero, infatti, che vi sia stata già una accesa discussione, a Napoli, tra Abbate, Mastella e l'assessore Coscione, proprio in riferimento a palesi esclusioni, da tavoli tecnici ed incontri, nei confronti di Abbate e che le stesse, nella serata di martedì, siano rimbombate anche in sede provinciale alla Rocca dei Rettori. Insomma si agitano le acque nel "ristagno mastelliano".
Il tempo sarà galantuomo?
Tuonerà la voce di Gino Abbate? Quale fuoco cova sotto la diplomatica cenere?
Vi saranno lampi che squarceranno le tenebre?
Ai posteri l'ardua risposta! Agli elettori l'ardua sentenza!"

comunicato n.139706



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 245097884 / Informativa Privacy