Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2178 volte

Benevento, 21-02-2021 09:55 ____
E' passato un anno dalla decretazione di abbattimento di 350 pini lungo viale degli Atlantici e via Pacevecchia
Sono stati cambiati tre assessori all'Ambiente, non si sa ancora se la citta' cambiera' anche il sindaco e gli alberi stanno tutti la' in piedi da 80 anni e in salute, commenta Carmine De Gennaro
Redazione
  

Sempre sulla questione dell'abbattimento degli alberi al viale degli Atlantici ed a Pacevecchia, interviene Carmine De Gennaro, presidente onorario "Benevento città verde. Contro lo sterminio indiscriminato degli alberi".
"Caro direttore - scrive - giusto un anno fa, ai primi di marzo del 2020, con la delibera di Giunta numero 41 approvata all'unanimità da Clemente Mastella e da tutti i suoi assessori, l'Amministrazione comunale di Benevento decretava l’abbattimento immediato per ragioni di sicurezza di ben 350 pini.
E' passato un anno, sono stati cambiati tre assessori all'Ambiente, non si sa ancora se la città cambierà anche il sindaco alle ormai prossime elezioni comunali, i pini stanno tutti là in piedi da 80 anni e in salute tranne il pino numero 81 che tagliò Giuseppe Cardiello.
Ma, ma …E' proprio Cardiello, tecnico incaricato dal Comune, a dire poi che i pini da tagliare sono 24 (anzi 21 se si contano i due tronchi di pini capitozzati ancora in piedi presso la tabaccheria Mainella e il pino numero 81 già tagliato…).
Si passa da 350 alberi da abbattere immediatamente a appena 21 da abbattere perché rilevati in classe D dal Cardiello.
Il quale, forse, non contento di questo suo striminzito risultato inventa una nuova classe di propensione al cedimento, la Cpc C/D* (cibarradiasterisco) che mette in campo 34 alberi curabili ma eventualmente da abbattere a piacere discrezionale dell'Amministrazione perché abbisognevoli di costose cure e esteticamente poco funzionali...
Estetica per abbattere in cambio del rischio schianto...?
Nel 2020, esposto alla Procura della Repubblica sui pini già tagliati nel 2019 a firma del presidente Ambner De Iapinis del Movimento "Benevento città verde" e a seguire esposto di chi scrive su tutte le conifere che si vogliono abbattere...
Interviene la Procura della Repubblica e viene incaricato lo staff tecnico guidato da Claudio Massimo Colombo, ordinario di Chimica del suolo dell'Università del Molise con i dottori forestali Stefano Vitale e Giovanni Plescia...
Staff tecnico al lavoro sui pini da qualche settimana...
Dalla stampa locale si legge e si apprende che, "stando alle prime anticipazioni sul lavoro dei ctu, le verifiche in corso sui 24 (sui 21) pini "pericolanti" classe D coinciderebbero solo in parte, metà delle piante, con la disamina di Cardiello"...
Vuoi vedere tanto rumore per niente... 350 alberi da tagliare e alla fine taglio necessario giustamente per qualche albero?
Erano fondati i punti di vista e i dubbi espressi dai luminari Rocco Sgherzi e Giovanni Morelli sui pini della città?
Antonio Iadicicco, responsabile tecnico del Comune, intanto, si chiede che fare visto che non ci sono da tagliare 350 alberi...
L'ordine dell'assessore Gerardo Giorgione è tuttavia perentorio.
Tagliare immediatamente 24 (21)  pini "pericolanti" in categoria D così come specificato dal tecnico incaricato Cardiello...
Ma non si può tagliare, c'è il lavoro della Procura... che si fa?
Ma sì... A Benevento si chiude di tutto. Scuole, piazze e altro. La neve, il vento, lo smog, l’allarme meteo, il Covid...
Una nuova categoria di allarme meteo, anzi di allarme meteo alberi cadenti.
Perfetto, si chiudano il viale degli Atlantici, via Pacevecchia e via Rosselli per almeno tutta la durata delle verifiche in corso imposte dalla Procura.
Ovviamente, cari concittadini, non cadrà un bel niente e gli alberi dureranno tutti cento anni ancora...
Piuttosto si eseguano le operazioni di manutenzione al verde e ai pini suggerite egregiamente dal tecnico incaricato dal Comune, Giuseppe Cardiello...
Si sistemino viabilità e marciapiedi...
I beneventani meritano una città pulita, accogliente, verde e sicura e non le recinzioni rosse ai piedi dei pini per nascondere manutenzioni mai fatte dove è possibile ormai allevare qualche coniglio e qualche gallinella...
C'è solo da vergognarsi, ma arriveranno tempi migliori.
Per ora, un grande grazie alla magistratura. A nome di tutta la città".

comunicato n.138499



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 241374543 / Informativa Privacy