Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 176 volte

Benevento, 11-01-2021 17:49 ____
Le associazioni, che da anni si stanno occupando del problema della depurazione denunciano le modalita' operative dell'Amministrazione
Concordano sulla necessita' ed urgenza della depurazione delle acque reflue urbane, ma cio' non puo' e non deve avvenire in sfregio dei luoghi
Redazione
  

Marcello Stefanucci a nome di varie associazioni locali: Lipu, Wwf Sannio, Club Alpino Italiano, Forum Salviamo il Paesaggio, Fondo Ambiente Italiano, Comitato di Quartiere Santa Clementina e Slow Food, torna sulla questione della depurazione delle acque reflue urbane, denunciando le modalità operative dell'Amministrazione.
"Nonostante in queste ore si dia per cosa fatta la realizzazione degli impianti di trattamento dei reflui urbani, purtroppo - si legge nella nota inviata alla Stampa - ancora non è così.
Infatti, il commissario straordinario unico per la Depurazione di nomina governativa, al momento ha solo espletato la gara per affidare la progettazione dei quattro depuratori da farsi a Benevento, ma i progettisti prima di redigere il progetto definitivo dovranno fare i conti con le maldestre individuazioni dei siti di Sant'Angelo a Piesco e di Santa Clementina dove si dovrebbero realizzare due dei quattro depuratori.
Le problematiche legate a questi luoghi sono molteplici: da quelle archeologiche a quelle paesaggistiche, da quelle idro-geologiche a quelle urbanistiche sino addirittura ad errori nella progettazione preliminare che hanno portato ad ubicare uno dei depuratori su un'abitazione.
Tutti aspetti che ritarderanno ancora la progettazione e conseguentemente la realizzazione degli impianti.
Le associazioni, che da anni si stanno occupando del problema della depurazione, formulando fondate osservazioni e proponendo varie soluzioni alternative per realizzare al più presto un impianto necessario alla città ed ai suoi fiumi, denunciano le modalità operative dell'Amministrazione.
Infatti, la scelta finale dei siti dove costruire i depuratori è stata comunicata alla cittadinanza a mezzo stampa, soltanto dopo l'invio della documentazione tecnica all'ex commissario Rolle, senza alcun incontro consultivo con le scriventi Associazioni.
Il tutto in spregio alle necessarie misure di salvaguardia e valorizzazione dei luoghi in questione, in armonia con la loro vocazione ambientale, storica e culturale, faticosamente avviati da altri Enti Pubblici, dalle sottoscritte Associazioni e, nel passato, dalla stessa Amministrazione comunale.
Pertanto le scriventi Associazioni concordano sulla necessità ed urgenza della depurazione delle acque reflue urbane, ma ciò non può e non deve avvenire in sfregio dei luoghi.
Si dichiarano sempre pronte ad un confronto operativo e collaborativo che porti nell'arco di poco tempo ad individuare tecnologie e siti idonei, che pure esistono, dove realizzare tali strutture".

comunicato n.137516



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 236645178 / Informativa Privacy