Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 566 volte

Benevento, 14-11-2020 12:13 ____
L'Accademia Olimpica di Scherma Beneventana Maestro Antonio Furno protagonista della nostra rubrica "Lo sport oltre il Covid-19"
Dino Meglio: I nostri ragazzi stanno dimostrando di essere piu' maturi di noi adulti. Francesca Boscarelli: Le Olimpiadi? Un obiettivo che resta nell'aria
Nostro servizio
  

Il Covid-19 avanza e le zone rosse aumentano, ma nonostante tutto lo sport prova ad andare avanti, in particolare, le discipline che per natura sono dotate di dispositivi di protezione.
E' il caso della scherma che, con maschera e guanti, riesce a garantire di per se delle misure di sicurezza.
Nel Sannio, l'Accademia Olimpica Beneventana di Scherma Maestro Antonio Furno, a cui questa settimana è dedicata la nostra rubrica "Lo sport oltre il Covid-19", prosegue la propria attività nel rispetto dei protocolli federali.
Ad aprire virtualmente le porte della palestra dell'ex Colonia Elioterapica, è il maestro e campione olimpico Dino Meglio che fa il punto della situazione: "Stiamo andando avanti grazie alla nostra Federazione che è sempre all'avanguardia e sta gestendo con grande oculatezza una situazione importante e difficile come questa che stiamo vivendo.
L'osservanza di tutti i protocolli, le sanificazioni e gli adempimenti burocratici, fanno ormai parte delle nostre giornate.
Gli schermidori con grande spirito di adattamento si sono adeguati a questo nuovo modo di fare scherma, dimostrando di essere molto più maturi di noi adulti.
Al momento possiamo fare solo gli allenamenti, visto che tutte le competizioni sono sospese, ma per noi è già tanto poter dare la possibilità alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi di praticare lo sport che tanto amano".
Con Dino Meglio, alla luce delle sue numerose partecipazioni olimpiche, abbiamo aperto anche una parentesi sulle prossime Olimpiadi e sulla eventualità che si possano svolgere regolarmente: "Tutto dipenderà dalla situazione epidemiologica.
Le Olimpiadi sono un evento tra i più aggreganti al mondo e quindi ci vorranno le giuste condizioni per poterle svolgere.
Non escludo cambiamenti di programma pur di farle disputare, considerato che i diritti televisivi giocano sempre un ruolo importante in queste vicende.
Quindi si potrebbe ridurre il numero delle qualificazioni oppure evitare le competizioni a squadre.
Vediamo cosa accadrà, al momento possiamo solo aspettare l'evolversi della situazione".
In questo quadro d'incertezza, le campionesse dell'Accademia Francesca Boscarelli e Rossana Pasquino continuano a lavorare nella speranza di riprendere a gareggiare al più presto.
"Le Olimpiadi per Boscarelli e le Paralimpiadi per Pasquino - prosegue Meglio - restano gli obiettivi per cui continuiamo a lavorare.
Certo non è facile in questo momento, ma stiamo basando il nostro lavoro su tre livelli: mentale, fisico e tecnico.
Sia Francesca Boscarelli che Rossana Pasquino hanno partecipato recentemente agli allenamenti collegiali della nazionale e questo ha consentito loro di poter riassaporare in qualche modo il profumo della gara in pedana.
La speranza e l'augurio è che entrambe possano centrare il loro obiettivo".
Domenica scorsa a Formia si è svolto il raduno nazionale di Spada al quale la campionessa italiana ed europea nonché guida tecnica dell’Accademia Furno Francesca Boscarelli ha preso parte vincendo anche gare amichevoli contro autorevoli colleghe.
"E' stato bello e allo stesso tempo emozionante - racconta Boscarelli - avere un confronto con tutte le spadiste della squadra azzurra.
Mi sono divertita tanto e mi sono resa conto di quanto mi mancava un confronto vero.
Stiamo attraversando un momento assurdo, ma dobbiamo continuare a vivere rispettando sempre le regole senza mai smettere di coltivare le proprie passioni.
E' difficile allenarsi da soli anche perché nelle altre palestre non si può andare.
Sto continuando a lavorare molto con Dino Meglio e curo la parte atletica con il mio preparatore Raffaele Zolli".
La spadista sannita non smette mai di impegnarsi a fondo per inseguire un sogno: "Andare a Tokyo è un obiettivo che resta nell'aria.
Per la verità ho molti dubbi che le Olimpiadi si svolgano, anche perché bisogna ancora disputare le qualificazioni e al momento è tutto fermo.
Si spera di riprendere per gennaio ma la vedo dura".
Boscarelli sta trasmettendo la sua abnegazione per il nobile sport agli spadisti della sua scuola che insieme a Dino Meglio allena con grande amore: "I nostri ragazzi ci stanno dando una grande risposta in questo periodo.
Abbiamo creato quasi una "bolla" per consentire loro di avere quell'unica possibilità di vivere in un mondo normale.
Devo dire che Meglio in particolare sta svolgendo un grande lavoro organizzativo affinché tutti gli allenamenti possano tenersi nel migliore dei modi".
La scherma, dunque, va oltre il Covid-19 continuando con le proprie armi a far vivere lo sport.

 

 

comunicato n.136141



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 231390593 / Informativa Privacy