Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 178 volte

Benevento, 16-10-2020 18:24 ____
E' stata abolita la ricorrenza a stelle e strisce perche' trattasi di "festa imbecille", afferma il presidente della Regione, De Luca
Al contrario del recarsi a votare tutti nella medesima cabina e con la medesima matita: Quella e' stata invece un'intuizione geniale, commenta Tino Erminio Mottola
Redazione
  

Le recenti affermazioni del governatore, Vincenzo De Luca, sul contenimento della diffusione del Covid-19 sono state oggetto dell'intervento di Tino Erminio Mottola.
"Nel corso di un'intera giornata, durante la quale ognuno svolge le attività proprie dell'impiego verso il quale ha orientato le attitudini più inclini alla propria formazione - scrive - o per la necessità sopravvenuta di produrre un reddito dignitoso, l'individuo è chiamato ad affrontare le insidie, nuove e inattese, di un virus che sta contagiando il pianeta intero.
I più giovani e gli infanti, apprendono nuove forme di pericolo che travalicano gli standard cui erano stati in qualche modo introdotti (ricordiamo che noi adulti siamo in debito verso tutti i giovani), subendo una forma di violenza subdola nella privazione della libertà di essere esuberante come non mai capiterà più nella vita.
Il virus, noto con la sigla di Covid-19, si trasmette(rebbe) da persona a persona, ragion per cui la principale raccomandazione è d'indossare correttamente la mascherina chirurgica (evitare quella fashion) e tenere particolare cura dell’igiene personale oltre che a rispettare rigorosamente la distanza di un metro o poco più dalle persone con cui ci si accompagna fuori dal nucleo domestico.
Facciamolo tutti per scongiurare un'ulteriore pandemia rappresentata dalla povertà sopraggiunta per le ragioni che è facile intuire.
Or dunque, occorre però stemperare il clima di terrore, e tranquillizzare i più, che prima dell'avvento di un vaccino, le istituzioni hanno individuato il nucleo diffusore dell'insana patologia dei nostri giorni tristi: bar, pub, pasticcerie, kebaberie, pizzerie, ristoranti e simili.
Non solo, sono riusciti, attraverso un particolare studio della molecola untrice, a stabile con sufficiente approssimazione all'esattezza, l'orario in cui il virus attende le prede nei luoghi di cui innanzi: le 21.00!
Pertanto, alla luce di questi strabilianti risultati della scienza, possiamo chiosare che dopo una giornata in cui ti sei sanificato le mani con il disinfettante più idoneo strofinandole per venti secondi, trecentonovanta volte al giorno (due al minuto lungo tredici ore diurne), hai preso l'automobile che un omino tenero tenero e sconosciuto, ti ha sanificato con l'ozono durante la notte; preso il tram o la metro dove omini misteriosi, questa volta in gruppi di dieci per ogni vagone, sempre con l'ausilio dell'ozono hanno proceduto alla medesima pratica; hai sanificato un centinaio di tastini del tuo Pc prima di iniziare a impiegarlo per il lavoro, o immerso il martello, il cacciavite, la penna, il righello, la cazzuola e chissà quanti altri utensili utili al lavoro in una speciale soluzione, disinfettato tutti i Bancomat della città, pure se ne usi uno solo, così, per precauzione, insomma, dopo averla scampata bella per tutto il santo dì, eccolo che ti frega al pub il meschino Covid-19.
Ti aspetta proprio all'ingresso!: alle 21.00 esatte.
Quindi, se devi prelevare una pietanza da asporto, sii prudente, prenota alle 17.00 (magari la mangi a merenda e la sera conversi con la tua metà della rata del mutuo o della Tari); se preferisci il ristorante, non appoggiare i gomiti al tavolo, usa le posate che hai portato da casa e magari portati uno "scarpariello" da casa, ma soprattutto, sii romantico: acquistala quella benedetta rosa!
Non t'illudere che a breve Halloween ti verrà in soccorso: è stata abolita la ricorrenza a stelle e strisce perché trattasi di "festa imbecille", al contrario del recarsi a votare tutti nella medesima cabina e con la medesima matita: quella è stata un'intuizione geniale".

comunicato n.135435



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 228554441 / Informativa Privacy