Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2404 volte

Benevento, 10-10-2020 18:50 ____
Non potevo mancare a questo speciale appuntamento perche' penso che l'arte riesca sempre a parlare al cuore delle persone ed e' foriera di bellezza
Imperia Ciletti ha preso parte alla inaugurazione della Mostra che ha presentato il papa' Nicola nella insolita veste di esperto fotografo. L'esposizione si tiene nelle suggestive sale dell'Archivio di Stato
di Enza Nunziato
  

L'immagine fotografica come frammento di storia, come granello di luce che racconta il divenire di un istante passato.
La fotografia come narrazione artistica di una comunità che evidenzia il tempo di una cronaca quotidiana, scandita da sogni e bisogni.
E' l'attimo di un sorriso della donna amata con un corano in mano, è lo sguardo di un monello di strada di New York, è il volto bruciato dal sole della campagna sannita... è la fanciulla che porta per dovere, il distintivo del fascio littorio...
E' lo scorrere della vita "fermato" in un click fotografico, che continua a parlare del mondo e delle aspirazioni di una generazione che sperava di migliorare l’esistente.
Stiamo parlando dell'emozione che si prova entrando all'Archivio di Stato di Benevento, diretto da Fiorentino Alaia, che ospita la mostra fotografica dedicata al grande artista sannita Nicola Ciletti.
Il pittore nato a San Giorgio la Molara è presentato in una veste insolita, meno conosciuta dal grande pubblico, quella di esperto fotografo.
A pensare di rivelare questo tratto elegante del nostro conterraneo, sono stati i rappresentanti dell'Accademia di Fotografia "Julia Margaret Cameron" di Benevento e dell'Archivio Nicola Ciletti di Roma, che hanno presentato la mostra "Nicola Ciletti Fotografo. Capolavori inediti scritti con la luce".
Un evento che ha enucleato, nelle sale espositive dell'Archivio, un cammino esistenziale, fatto di poesia e di immagini, un passaggio epocale e la grande esperienza di un uomo dall’animo sensibile e amabile.
Nicola Ciletti da giovane respira l'aria frizzante e coinvolgente della Napoli colta e ricca di stimoli artistici, frequenta i salotti culturali della città partenopea, ma a un certo punto avverte il bisogno di fare un lungo viaggio verso una meta lontana e "vicina": New York.
Sente la necessità di arrivare in America, una terra che accoglie molti emigranti italiani, dove viene rapito dalla nascente arte moderna carica di segni, di passaggi, di lampi e colori insospettabili.
Da queste irripetibili sensazioni, emozioni, geniali intuizioni che nascono le splendide immagini fotografiche di Nicola Ciletti, tutte da vedere e da amare, lasciandosi trasportare per un po’ in un tempo passato che diventa reale nella inventiva e nella fantasia intelligente e creativa.
Nonostante le difficoltà dettate dal momento sferzato dal Covid, Imperia Ciletti, figlia del grande artista apprezzato a livello internazionale, ha voluto essere presente al "taglio del nastro".
Un momento di commozione, che si è trasformato in un dolce abbraccio a tutti i cittadini di Benevento che vorranno visitare lo splendido allestimento.
"Non potevo mancare a questo speciale appuntamento, ha dichiarato Imperia Ciletti, perché penso che l’arte riesca sempre a parlare al cuore delle persone e sarà foriera di rinascita e di bellezza".
Con Imperia Ciletti, sono stati presenti il direttore dell'Archivio di Stato di Benevento, Fiorentino Alaia, gli organizzatori dell'iniziativa culturale, Maurizio Iazeolla, direttore artistico; Alessandro Iazeolla, Archivio Nicola Ciletti; Angelo Orsillo, curatore della mostra.
Fiorentino Alaia, nel portare i suoi saluti ha evidenziato che l'Archivio di Stato non è soltanto un luogo che conserva documenti e memorie cartacee, ma è anche uno scrigno prezioso che ospita le immagini storiche del grande fotografo beneventano Intorcia.
La mostra è, quindi, un gemellaggio ideale tra gli Archivi di Benevento e di Roma "Nicola Ciletti", un suggello d'autore che invita i cittadini a partecipare per ammirare le rappresentazioni in scatti d'artista della storia di un'epoca passata.
In sintonia d'intenti con l'attento e sensibile direttore Fiorentino Alaia, si sono dichiarati Alessandro Iazeolla, dell'Archivio Nicola Ciletti, Maurizio Iazeolla, direttore artistico, e Angelo Orsillo, curatore della mostra.
Hanno espresso la loro felicità e il ringraziamento al direttore dell'Archivio di Stato di Benevento, Fiorentino Alaia, per la capacità d'interazione e di coinvolgimento che ha saputo creare.
Una gentilezza e una cultura che rende merito all'istituzione culturale beneventana che così nobilmente rappresenta.
Il direttore Alaia ci ha sempre fatto sentire come a casa, anche quando, ha dichiarato Orsillo, si è trattato di lavorare manualmente per l'allestimento della mostra.
Presenti anche Marcello Rotili e la moglie Serena Bovio, nipote dell'artista sannita Ciletti.
Rotili, nel visionare la mostra, ha sottolineato la forza evocativa di Ciletti non soltanto amato e osannato pittore ma anche fotografo.
L'anima pulsante e la magia dell'obiettivo rappresentano un registro narrativo che non finisce mai di stupire.
I chiaroscuri, le sfumature, le ombre e le luci ci conducono per mano in un’epoca che ci parla con i suoi contorni e i dettagli eccezionali.
Durante la cerimonia inaugurale è stata presentata la prima edizione del "Premio Nicola Ciletti per la didattica in fotografia", attribuito a Enzo Carli, fotografo, sociologo, giornalista, scrittore e studioso dell'Arte fotografica, già docente presso le Università di Urbino e Camerino, allievo prediletto di Mario Giacomelli, e anche il Premio dell'Accademia di Fotografia "Julia Margaret Cameron" che sarà assegnato a Liliana Rapuano, fotografa e artista beneventana.
Entrambe le premiazioni avverranno in maniera virtuale.

Le foto sono di Antonio Caporaso per "Gazzetta di Benevento".

 

 

 

 

 

comunicato n.135287



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 228141188 / Informativa Privacy