Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 596 volte

Benevento, 31-07-2020 19:16 ____
Le lavoratrici del Centro Servizi Volontariato "parcheggiate" in Cassa integrazione a zero ore protestano dinanzi al Cesvob
La cosa che piu' ci sconvolge, dice Antonella Rubbo della Filcams Cgil, e' che parliamo di un'Azienda del terzo settore che si occupa delle questioni sociali. Chiamiamo ad esprimersi anche tutte le Associazioni che ne fanno parte
Nostro servizio
  

Nonostante il sole ed il caldo anche di oggi, alcune lavoratrici del Centro Servizi Volontariato (Csv) Irpinia Sannio, assistite dalla Filcams Cgil, hanno inscenato una protesta per dare corpo al proclamato stato di agitazione.
Le lavoratrici non hanno firmato, ci ha detto il segretario generale della Filcams Cgil, Antonella Rubbo, il contratto novativo proposto dall'Azienda che prevedeva un peggiormento del contratto in essere.
Qui siamo in presenza di dipendenti con 12-13 anni di anzianità.
Non abbiamo accettato quella proposta, ha proseguito Rubbo, ed anche la conciliazione con la rinuncia a tutti i diritti pregressi ed acquisiti.
Il fermo no alla richiesta dell'Azienda ha portato all'apertura della procedura di cassa integrazione ed alla collocazione delle sole tre lavoratrici iscritte al Sindacato, che non hanno voluto firmare il nuovo conttratto, in cassa integrazione a zero ore.
Abbiamo provato ad intavolare un ragionamento anche appellandoci all'istituto della rotazione ma non c'è stato nulla da fare.
L'Azienda ritiene che solo loro tre, per le figure che ricoprono, possono andare in Cassa integrazione. Non è così, ovviamente, perché tutti possono fare tutto essendo dotati di capacità nelle varie attribuzioni.
La cosa che più ci sconvolge, ci ha detto Rubbo, è che quella di cui parliamo è un'Azienda del terzo settore che si occupa delle questioni sociali.
Come può un Centro di Servizi per il Volontariato possa non essere sensibile alle tematiche di donne lavoratrici e madri.
C'è stato un incontro, abbiamo fatto delle proposte, abbiamo chiesto un rinvio della decisione che non ci è stato concesso.
Ora vogliamo chiamare a responsabilità le Associazioni che fanno parte del Centro, associazioni dalle quali, peraltro, ci saremmo aspettati una solidarietà che ad oggi non è arrivata. e non c'è stato nemmeno un interessamento alla problematica.
Chiediamo loro una presa di posizione netta sulla questione, ha concluso Rubbo.

 

comunicato n.133582



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 222765687 / Informativa Privacy