Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 3736 volte

Benevento, 28-07-2020 23:51 ____
La simpatia travolgente di Vincenzo Salemme accarezza il cuore del pubblico. A lui assegnato il primo Premio alla carriera
Viva la vida dei Coldplay suonata da Mirko e Valerio, i gemellini di Porto Empedocle che durante il lockdown sono diventati famosi nel mondo, hanno inaugurato la serata del Bct Festival. Salutato anche il ritorno in A del Benevento Calcio
di Alessandra Renis
  

Viva la vida dei Coldplay suonata da Mirko e Valerio, i gemellini di Porto Empedocle che durante il lockdown sono diventati famosi nel mondo, hanno inaugurato la serata del Bct, Festival diretto e fondato da Antonio Frascadore, dedicata a Vincenzo Salemme.
Una musica beneaugurante che ha aperto il cuore alla speranza e alla voglia di rinascita nel segno del sorriso, perché la vita è sempre una cosa meravigliosa.
Soprattutto perché il tempo sospeso per effetto della pandemia, raccontato nel video di apertura, ha mostrato una Benevento splendida nella sua storia millenaria, imperturbabile nella continuità degli eventi... "C'è un tempo in cui la storia cambia le persone, c'è un tempo in cui le persone cambiano la storia..."
Ad accarezzare il cuore del pubblico è stata la simpatia travolgente di Vincenzo Salemme che ha rallegrato e "travolto" in maniera giocosa e divertente gli spettatori della IV edizione del Festival.
L'artista, invitato a Benevento ha ricevuto, al termine dell'incontro, dal direttore artistico del Bct, Antonio Frascadore, il primo Premio alla Carriera e lo ha sottolineato con un pizzico di ironica simpatia, scherzando e raccontandosi, duettando anche con il sindaco Clemente Mastella.
Un Premio ci voleva proprio al Salemme, attore, commediografo, regista teatrale e cinematografico, sceneggiatore e scrittore, ma anche all'uomo, alla sua storia personale e professionale.
L'attore di Bacoli si è lasciato coinvolgere, grazie anche alla sollecitudine della giornalista Martina Riva, in una serata magica, narrando tratti della sua vita insoliti, dove alle sue parole si sono intrecciati flash dei suoi successi.
Per il pubblico presente, è stato come curiosare dietro le quinte. Un non luogo popolato da incubi fanciulleschi e paure che si sono stemperate proprio grazie alla lezione del teatro.
Vincenzo Salemme con più di quarant'anni di carriera, di voci fuori dal coro ne ha sentite molte, e ha percorso strade forti e generose che lo hanno forgiato nel carattere e nelle future scelte.
Da attore ha vissuto un'intensa stagione teatrale partita nel '78 con l’indimenticabile e impareggiabile maestro Eduardo De Filippo. Poi la svolta, diventando campione di incassi sia al teatro che al cinema.
Salemme ha anche letto un suo scritto dedicato al grande Eduardo De Filippo a 120 anni dalla nascita, evidenziandone la bontà del carattere, al di là degli stereotipi che lo volevano duro e scontroso.
Oltre al teatro, Salemme si è distinto per le sue proposizioni dirompenti, diventando il protagonista di un esperimento di straordinario successo su Rai 2: portare per la prima volta le sue commedie in diretta tv come fossero uno show televisivo.
Ad ascoltare le vicende umane e professionali di Salemme, il pubblico sannita non si sarebbe mai stancato, ammaliato e coinvolto dalla divertente e innata comicità dell'attore.
Una peculiarità che nasce proprio dal desiderio di non fingere nella finzione, lasciando all'improvvisazione il timone della scelta.
Una metafora del teatro, della televisione, della commedia che è vita, che sa narrare il profondo dell’anima, i tic, le manie e le paure italiche, con quel garbo di innata bellezza.
Sullo sfondo, le difficoltà dell'oggi in epoca da coronavirus, ma anche la voglia di ripartenza evidenziata sullo sfondo di un teatro stellare che è la nostra splendida Italia, terra generosa e a volte fragile.
Da Vincenzo Salemme, che ha superato e vinto paure, le sue braccia aperte a ricordarci che la vita è bella e va vissuta in serenità, amore e libertà sapendo che si può anche dire qualche no.
Ha anche salutato con frizzante allegria il ritorno in Serie A del Benevento Calcio.

Le foto sono di Antonio Caporaso per "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.133506



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 231274696 / Informativa Privacy