Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1027 volte

Benevento, 25-07-2020 11:31 ____
La ginnastica artistica e la ginnastica ritmica protagoniste della nostra rubrica lo sport ai tempi del coronavirus
Visita virtuale al Club Ginnastico Benevento di Cristiana D'Anna e alla New Gym Ginnastica Ritmica di Loredana Inglese
Nostro servizio
  

L'arte della ginnastica artistica e della ginnastica ritmica si è scontrata con la dura realtà del coronavirus.
La pandemia ha bloccato per oltre tre mesi le attività e la voglia di tante ragazze e ragazzi di fare sport.
La normalità sta tornando pian piano e con tutte le precauzioni del caso le ginnaste e i ginnasti hanno rimesso le divise, ripreso i propri attrezzi e ricominciato a volteggiare.
La nostra rubrica "Lo sport ai tempi del coronavirus", questa settimana, ha acceso i fari proprio sulla ginnastica artistica e su quella ritmica andando a far visita virtualmente alle due realtà presenti in città.
Nel centro storico, a due passi dall’Arco di Traiano, troviamo il Club Ginnastico Benevento diretto dal tecnico federale Cristiana D'Anna che ci ha aperto le porte della sua palestra per fare il punto della situazione dopo il lockdown.
"All'inizio di questa brutta avventura - ha raccontato - siamo rimasti impauriti e bloccati.
Tutto è passato in secondo piano e abbiamo subito attuato la chiusura dell'attività.
Dopo una ventina di giorni dal blocco totale, ci siamo organizzati con le lezioni a distanza attraverso la piattaforma Zoom con dei programmini rivolte alle bambine e da fare in autonomia.
E' stato un modo per non perdere il contatto con le nostre giovanissime atlete, sia di artistica che di aerobica, che avevano tanta voglia di continuare gli allenamenti.
C'è chi si è allenato da casa e chi, avendo la fortuna di avere uno spazio esterno, si è esercitato anche con delle prove a corpo libero".
La pandemia ha bloccato anche tutte le gare in programma e la squadra beneventana non ha potuto più proseguire il proprio campionato: "Stavamo attraversando un buon momento.
Dopo il periodo d'oro avuto grazie anche ai successi di Rossella Vetrone e Antonio Lollo, siamo ripartiti con una bella squadra molto giovane che disputa il campionato di Serie B.
E' una compagine che ci sta regalando belle soddisfazioni e sulla quale puntiamo molto per il futuro".
Dallo scorso 3 giugno, la palestra ha riaperto i battenti con tutte le precauzioni del caso: "La ripresa è stata dura sia per noi che per le ragazze.
Dopo un periodo così lungo di pausa non era facile ricominciare.
Abbiamo prima iniziato con delle lezioni all'aperto e poi dal 3 giugno siamo tornati finalmente in palestra adottando tutte le disposizioni previste.
All'entrata c'è sempre la rilevazione della temperatura e tutte le nostre atlete si disinfettano mani e piedi anche dopo ogni cambio di attrezzo.
La sensazione che ho è che tutto non sia ancora finito e che continuiamo a vivere nell'incertezza e anche nella paura, ma dobbiamo essere più forti e continuare a fare sport con saggezza e buon senso nel rispetto delle regole.
La Federazione giustamente ci spinge a guardare avanti e ha già programmato il calendario delle gare.
I prossimi impegni saranno a metà novembre e a dicembre con la speranza di riprendere a gareggiare e di tornare a conquistare traguardi importanti".
Il nostro viaggio nel mondo della ginnastica beneventana si è spostato nella zona alta della città dove c'è la New Gym Ginnastica Ritmica.
Tra cerchi, palle, clavette e nastri ci sono tante giovanissime atlete che, con amore e passione, praticano questa affascinante disciplina.
Ad aprire le porte della palestra beneventana è stato il tecnico federale Loredana Inglese che ci ha raccontato come la sua società abbia vissuto il periodo di lockdown e come sarà avviata la ripresa delle attività.
"All'inizio ci siamo spaventati - ha raccontato Inglese - e pensavamo chiudiamo per un mese e poi torniamo ad aprile, invece non è andata così.
Le attività di ginnastica ritmica e pilates, che si svolgono nella mia palestra, si sono fermate solo fisicamente.
Dopo lo shock iniziale, ci siamo rimboccate le maniche e grazie anche all'aiuto della nostra federazione abbiamo messo su delle lezioni a distanza attraverso le varie piattaforme on-line.
Possiamo dire che grazie al Covid abbiamo scoperto lo sport a distanza. Certo non è la stessa cosa, ma nella vita bisogna fare di necessità virtù.
Con le bambine, abituate alla didattica a distanza, è stato facile attuare gli allenamenti attraverso il video.
Nonostante la distanza l'attenzione era alta e anche per noi educatori è diventato un ottimo strumento per continuare a impartire lezioni di ginnastica. Inoltre grazie all’aiuto delle mamme siamo riusciti anche a fare il nostro consueto saggio di fine anno, attraverso un collage di video realizzato da ogni nostra giovane atleta che nella propria abitazione con il proprio body e gli attrezzi ha regalato un momento di grande emozione".
A settembre le attività dovrebbero riprendere e la New Gym si farà trovare pronta.
"Per indole - ha continuato Inglese - non mi piango mai addosso e provo sempre a reagire dinanzi alle difficoltà.
Bisogna pensare positivo e grazie all’aiuto della nostra Federazione e anche del Governo, che attraverso il ministro dello Sport è stato molto vicino alla nostra realtà federale, riusciremo a ripartire più forti di prima.
La palestra è stata messa in totale sicurezza garantendo il distanziamento sociale e applicando tutte le norme previste.
Vogliamo ritornare a gareggiare con le nostre atlete che da febbraio non assaporano più il gusto della competizione.
Il Covid ha sicuramente cambiato le nostre abitudini, ma personalmente mi ha insegnato a puntare più sulla qualità che sulla quantità e a cercare di dare alle nostre ragazze anche più attenzione e continuare con loro un percorso non solo sportivo ma anche formativo ed educativo.
Solo con questi valori si ottengono risultati importanti".
La ginnastica si è rimessa in piedi e pronta a ritornare a splendere attraverso l'eleganza e il ritmo.

 

 

 

 

 

 

 

                                      

comunicato n.133444



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 222910061 / Informativa Privacy