Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1104 volte

Benevento, 26-06-2020 23:25 ____
Calcio: Teniamo ancora un po' le bottiglie di spumante al fresco. La festa per la promozione del Benevento in Serie A e' solo rimandata
Ad Empoli finisce 0-0. Come due anni fa sara' il "Ciro Vigorito" il teatro del ritorno della Strega tra i grandi. Lunedi' prossimo l'appuntamento contro la Juve Stabia
di Luca Pietronigro
  

Empoli (4-3-3): Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli, Antonelli (79' Balkovec); Frattesi (69' Zurkowski), Ricci (29' Stulac), Henderson; Ciciretti (46' Bajrami), Mancuso (69' Moreo), Tutino. A disposizione (Branduani, Perucchini, Nikolaou, Pinna, Gazzola, Bandinelli, Sierralta) Allenatore Pasquale Marino

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio (84' Letizia), Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Tello (74' Del Pinto); Insigne (87' Kragl), Sau (74' Improta); Moncini (84' Coda). A disposizione (Manfredini, Gori, Rillo, Pastina, Improta, Basit, Gyamfi, Di Serio) Allenatore Filippo Inzaghi

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce
Assistenti: Pietro Dei Giudici di Latina e Francesco Fiore di Barletta
IV Uomo: Daniel Amabile di Vicenza
Ammoniti: Ricci, Henderson (E); Tello (B)
Ammonizioni allenatori: Marino (E)
Angoli: 7-2
Recupero: 3' pt; 6' st.

Si dovrà attendere un po' e tenere le bottiglie di spumante ancora al fresco per poter brindare alla matematica promozione del Benevento Calcio in Serie A.
I giallorossi hanno, infatti, pareggiato per 0-0 sul difficile campo di Empoli ma la contemporanea vittoria in rimonta per 1-3 dello Spezia a Verona contro il Chievo ha strozzato ogni urlo di gioia.
Poco male, la festa (nelle foto in basso Palazzo Mosti e Palazzo Paolo V già addobbati con un vessillo giallorosso) ci sarà lunedì prossimo in casa, al "Ciro Vigorito", quando a far visita agli stregoni ci sarà la Juve Stabia, avversaria di mille battaglie dal sapore romantico, quello della Serie C di un tempo, una dimensione a cui i giallorossi non appartengono più da diversi anni.
Tutto sommato, crediamo sia giusto così; sarà lo Stadio di casa a regalare il ritorno nella massima serie così come accadde nella storica finale dei play-off del 9 giugno 2017 contro il Carpi.
Certo, si dirà, macheranno i tifosi, poiché la partita si disputerà a porte chiuse per via delle stringenti norme legate alla pandemia del Covid-19, ma i supporter giallorossi sapranno far sentire lo stesso il proprio calore ed il proprio sostegno.
Tornando alla partita di questa sera, i toscani si sono dimostrati un gruppo forte e ben guidato, una compagine che, se riuscirà a raggiungere la zona play-off, essendone al momento fuori, potrà ben dire la sua per la promozione.
Ha dato del filo da torcere ai ragazzi di Inzaghi, contringendoli ad interrompere la lunga serie di vittorie consecutive, provando più volte la via del gol senza riuscirci, di contro il Benevento ha gestito le forze, provando a pungere appena ne aveva l'opportunità senza però riuscirci.
Ne è venuto fuori un pareggio che non fa male e che costituisce un altro passettino verso il raggiungimento dell'obiettivo finale.
Venendo alla cronaca, Inzaghi, alle prese con le assenze per infortunio di Antei, Vokic e Viola, oltre allo squalificato Volta, sceglie il 4-3-2-1.
Così, davanti a Montipò ci sono Maggio, Tuia, Caldirola e Barba con Letizia in panchina.
A centrocampo Hetemaj, Schiattarella e Tello con Insigne e Sau dietro la punta Moncini.
Nell'Empoli, Pasquale Marino si affida al 4-3-3 con l'ex Ciciretti a comporre il terzetto offensivo con Mancuso e Tutino ed in porta l'altro ex di giornata, Brignoli.
Solo panchina per Bandinelli.
La prima emozione del match è dei padroni di casa con Antonelli che serve Ciciretti il quale colpisce di prima intenzione ma la conclusione è respinta con il corpo da Tello.
Ancora locali in avanti cinque minuti dopo con Tutino che si incunea in area di rigore e fa partire una conclusione di destro che viene toccata da Caldirola, costringendo Montipò al difficile intervento con il pallone che viene messo in calcio d'angolo.
La risposta della Strega giunge solo al 26' con Maggio che ci prova dalla distanza ma il diagonale finisce a lato.
Nell'Empoli, al 29' Marino è costretto al primo cambio di giornata con lo sloveno Stulac che prende il posto dell'infortunato Ricci.
Al 32' Sau ha la grande occasione per far passare in vantaggio il Benevento: l'attaccante arriva sul fondo e prova a crossare, la sfera gli ritorna sui piedi e l'ex Cagliari tenta il diagonale sul palo lontano che termina di poco largo.
Quindi è Hetemaj, servito da Barba, ad avere una buona opportunità con il sinistro che termina tra le mani di Brignoli.
Nel finale di frazione, prima Frattesi scalda i guantoni a Montipò, poi Insigne, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, impegna l'estermo difensore avverario.
La ripresa si apre con l'ingresso, nell'Empoli, di Bajrami per un opaco Ciciretti.
Al 16' una conclusione dalla distanza dell'ex Napoli Tutino è bloccata a terra da Montipò.
Quindi, è il turno di Mancuso che, servito da Bajrami, si gira e prova un tiro che l'estremo difensore giallorosso mette in calcio d'angolo.
Nuovi cambi caratterizzano questa fase del gioco con Moreo e Zurkowski che entrano al posto di Mancuso e Frattesi tra i locali e Improta e Del Pinto per Sau e Tello tra i sanniti.
Al 25' è Henderson che prova ad impensierire Montipò ma il tiro viene sporcato e il portiere blocca con facilità.
E', quindi, il turno di Coda e Letizia entrare in campo al posto di Moncini e Maggio e di Balkovec per Antonelli.
Al 38' brivido per la Strega con Montipò che tarda a rinviare e per poco non si fa rubare la sfera sulla linea di porta da Moreo.
Nel finale, Improta ha l'occasione della vittoria sul destro ma alla fine non riesce a battere Brignoli.
Al 48' ci prova Coda ma il suo destro in area è largo, mentre due minuti dopo Moreo controlla e calcia dal centro dell'area, ma il tiro è largo.
All'ultimo secondo, il Benevento sfiora il colpaccio con Hetemaj che calcia da lontano e Brignoli in tuffo mette in calcio d'angolo.
E' questa l'ultima emozione dell'incontro.

 

 

comunicato n.132782



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 220215921 / Informativa Privacy