Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1113 volte

Benevento, 21-06-2020 20:11 ____
Calcio: Il traguardo si fa sempre piu' vicino. Il Benevento vince a Cremona e vede la Serie A
Decisiva la marcatura di Insigne. Venerdi' prossimo ad Empoli potrebbe giungere la matematica
di Luca Pietronigro
  

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Bianchetti, Ravanelli, Terranova, Crescenzi; Kingsley (46' Deli), Castagnetti (65' Palombi), Valzania; Parigini (83' Mogos), Ceravolo (65' Ceravolo), Gaetano (77' Celar). A disposizione (De Bono, Volpe, Claiton, Arini, Gustafson, Boultam, Zortea, Volpe) Allenatore Pierpaolo Bisoli

Benevento (4-3-2-1): Montipo; Maggio, Volta, Caldirola, Barba; Hetemaj (77' Del Pinto), Schiattarella, Tello; Kragl (34' Insigne), Improta (84' Tuia); Moncini (77' Coda). A disposizione (Gori, Manfredini, Rillo, Basit, Gyamfi, Di Serio, Sau) Allenatore Filippo Inzaghi

Aribitro: Luca Massimi di Termoli
Assistenti: Gamar Mokhtar di Lecco e Daniele Marchi di Bologna
IV Uomo: Lorenzo Maggioni di Lecco
Rete: 50' Insigne
Ammoniti: Kingsley, Bianchetti (C); Schiattarella, Volta (B)
Angoli: 6-2
Recupero: 0' pt; 6' st
Note: Osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di tutte le vittime del Covid-19.

Manca poco, manca davvero poco al Benevento Calcio per festeggiare la matematica promozione in Serie A.
Neanche il lungo stop per il Covid-19 con i tanti mesi di assenza dal rettangolo verde hanno fermato la Strega che ha ripreso lì dove aveva interrotto cioè con una vittoria.
I giallorossi si sono imposti per 0-1 sul terreno della Cremonese, reduce dal bel successo sul campo dell'Ascoli nello scontro diretto in chiave salvezza.
I ragazzi di Pippo Inzaghi potranno brindare già nel prossimo turno, venerdì 26 giugno.
Per centrare l'obiettivo servirà, infatti, una vittoria contro l'Empoli e una vittoria o un pareggio del Cittadella contro il Frosinone.
La promozione potrebbe anche arrivare con un pareggio in casa degli empolesi, ma in questo caso servirebbe un successo del Cittadella contro il Frosinone e un pareggio oppure una sconfitta dello Spezia contro il Chievo.
Era importante portare a casa i tre punti, i primi dopo il lockdown, ed il Benevento ci è riuscito mettendo subito in chiaro le cose contro un avversario ostico che si è ben battuto nonostante il caldo e la condizione fisica non certo ottimale.
Venendo alla cronaca, out Viola, Letizia e Vokic, Inzaghi si affida al 4-3-2-1 con Maggio, Volta, Caldirola e Barba davanti Montipò.
A centrocampo ci sono Hetemaj, Schiattarella e Tello con Kragl e Improta dietro l'unica punta Moncini.
Nella Cremonese, assenti Piccolo e Migliore, nel 4-3-3 scelto da Bisoli ci sono in avanti gli ex Ceravolo e Parigini a comporre il terzetto offensivo formato anche da Gaetano.
La prima occasione è di marca sannita con Ravaglia che esce a vuoto su un cross dalla sinistra di Improta ma Kragl non è attendo a ribadire in rete.
La risposta dei padroni di casa nasce dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Castagnetti con la sfera che giunge a Ceravolo il quale calcia di destro ma Montipò è attento e respinge con i pugni.
Ancora il numero nove grigiorosso protagonista il quale supera in dribbling Volta e fa partire una conclusione che ancora l'estremo difensore giallorosso blocca a terra.
Al 21 torna a farsi vedere dalle parti di Ravaglia il Benevento con Moncini il quale, servito da Schiattarella, controlla la sfera e calcia con la conclusione che termina di poco a lato.
Al 34' Inzaghi è costretto al primo forzato cambio con l'ingresso di Insigne al posto di Kragl per dei problemi al collo.
Al 38' la Cremonese fa preoccupare il Benevento con una bella azione personale di Valzania che si accentra, salta il suo marcatore e fa partire un destro insidioso che finisce la sua corsa fuori.
Due minuti dopo, decisione alquanto dubbia in area di rigore grigiorossa con Hetemaj e Schiattarella che vengono atterrati in area di rigore ma il direttore di non assegna alcun calcio di rigore ma anzi fa ripartire il gioco con una punizione in area per la Cremonese.
L'ultima emozione della frazione è in un tiro da lontano di Castagnetti bloccato da Montipò.
La ripresa vede l'ingresso di Deli per uno spento Kingsley tra i locali ed è proprio il neo entrato a rendersi pericoloso con una conclusione dalla distanza che finisce larga.
Al 5' la Strega passa in vantaggio con Insigne il quale raccoglie una sponda di Moncini e scocca un sinistro che si insacca tra il portiere e il palo.
Tre minuti dopo Parigini tenta di sorprendere Monitpò con un tiro teso sul primo palo, sugli sviluppi di un calcio di punizione ma il portiere sannita è attento e blocca in due tempi.
Al 19' lancio di Schiattarella per Improta con l'ex Genoa che calcia al volo ma Ravaglia si oppone.
Alla mezz'ora Parigini dalla sinistra mette al centro per Ciofani, da poco in campo per Caravolo, ma la conclusione è debole e Montipò riesce a neutralizzare.
Nella Strega fanno il loro ingresso in campo sia Coda che Del Pinto per Moncini ed Hetemaj e, poco dopo, anche Tuia per Improta.
Al 39' Deli ci prova dal limite con un destro violento che, però, non è preciso e termina alto.
L'ultima azione è di marca lombarda con un traversone che attraversa tutta l'area di rigore; sul secondo palo sbuca Palombi, che era subentrato a Castagnetti, che in controtempo mette alto.

comunicato n.132657



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 220212982 / Informativa Privacy