Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 3148 volte

Benevento, 11-02-2020 21:21 ____
Il ritorno di Mastella rimette in moto la "politica". Si lavora alla predisposizione di un documento che sarebbe firmato anche da "insospettabili"
Se ne stanno facendo promotori Chiusolo, Quarantiello e Pasquariello. Ma e' veramente un buon viatico per il sindaco dimissionario o lo mettera' in una piu' cagionevole posizione?
Nostro servizio
  

Il ritorno di Mastella, dopo un non breve, volontario, allontanamento dalla città, ha rimesso in moto, in qualche modo, la macchina della "politica" rimasta ferma per una decina di giorni, da quando il sindaco ha depositato le sue dimissioni lo scorso 2 febbraio, domenica.
Metà del tempo concesso dalla legge per il ripensamento, venti giorni, è oramai andato.
Entro la mezzanotte del prossimo 22 febbraio, se Mastella non ritirerà le dimissioni, esse saranno esecutive e già il giorno dopo il prefetto nominerà il commissario e proporrà al ministro dell'Interno i provvedimenti utili allo scioglimento del Consiglio comunale.
Bene. Questo l'antefatto.
Mastella tornato a casa, alcuni suoi fedelissimi, così li chiamano, si stanno muovendo per portare a compimento la stesura di quel famoso documento di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi.
In pratica, si cercherà di ricostruire la maggioranza intorno ad un proponimento d'intenti che dovrà contenere in calce la firma di ciascuno.
Dinque, sarà un atto di completa ed inausuribile nuova fiducia che si confermerà a Mastella.
Protagonisti di questa azione, diciamo politica, sono i due capogruppo mastelliani, Molly Chiusolo e Giovanni Quarantiello, e l'assessore Mario Pasquariello.
La domanda ora è: Che succederà se, come si dice in giro, l'atto sarà sottoscritto anche da "insospettabili"? Mastella tornerà sulle sue decisioni?
Che valore può avere quella firma in "politica"?
Mastella rischia grosso perché respingere l'atto sarebbe un qualcosa che lo farebbe in qualche modo passare dalla "ragione" al "torto" perché gli si chiederà: Quali sono i veri motivi di queste dimissioni se ha una dichiarata maggioranza che vuole sostenerlo?
Di contro, accetta di ricomporre la compagine amministrativa ma con quale passo?
E poi: E' sicuro che di lì a poco non si ricomincerà peggio di prima? Un anno e mezzo, circa, fino alle elezioni di fine consiliatura, è lungo da passare tra malpancisti.
A quel punto, anche le sue dimissioni non avrebbero più il senso di una differenziazione tra chi vuole "governare" e chi no, ma di una vera e propria sconfitta perché gli sarebbe contestato il fatto che non abbia capito nulla e che si sia fatto portare per mano dove non avrebbe dovuto essere.
Insomma, non si pensi che questo documentio sia di totale ausilio e sostegno a Mastella.
In buona fede lo stato predisponendo e forse lo proporranno alla firma dei propri colleghi ma nessuno dei proponenti potrà mai garantire che la musica cambi veramente.
E se così non sarà, saranno dolori, peggio di quelli di oggi.

comunicato n.129075



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 220649842 / Informativa Privacy