Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 543 volte

Benevento, 07-02-2020 18:53 ____
Calcio, Serie B: Inzaghi tutela i suoi ragazzi e rassicura tutti in vista della delicata gara di Cosenza
Out Tuia, Tello e Kragl. Fuori anche Maggio ed Improta squalificati. Inzaghi: La squadra sapra' sopperire alle numerose assenze. Critiche a Coda? Non facciamoci del male da soli
di Francesco Maria Sguera
  

Inevitabilmente, a seguito del secondo pareggio casalingo consecutivo, maturato nel derby con la Salernitana (1-1), nuovi dubbi hanno attanagliato, come foschia, l'aria respirata da Filippo Inzaghi e dal proprio team del Benevento Calcio.
In effetti, la brillantezza pare l'elemento venuto essenzialmente meno in questo inizio di 2020.
La Strega ha perso, con ogni probabilità solo temporaneamente, il proprio miglior smalto.
Atteso ciò, però, non va assolutamente dimenticato il distacco accumulato dalla Strega sulle dirette inseguitrici che, arrancando notevolmente, stentano ad accennare ogni qualsivoglia tentativo di recupero di un distacco che pare, ormai, insormontabile.
Il Benevento, adesso, dovrà rispondere, come sempre egregiamente fatto finora, sul campo.
La partita non è delle più semplici, perché si giocherà al "San Vito-Marulla" di Cosenza in un clima particolarmente caldo.
La squadra di casa sta vivendo momenti di crisi profonda e, contro la capolista, andrà in cerca di riscatto.
Per la gara che si disputerà domenica prossima, 9 febbraio, alle 21.00, si è palesata un'emergenza importante dal punto di vista numerico per la squadra di Inzaghi.
Sono tante, infatti, le assenze con le quali, sia a causa di infortuni, sia a causa di squalifiche, l'allenatore giallorosso dovrà fare i conti.
Lo stesso tecnico del Benevento, però, come sempre, nell'incontro con gli organi d’informazione, è parso fermamente convinto della foltezza della propria "rosa", considerandola pienamente in grado di sopperire brillantemente alle assenze di elementi importanti.
"Non recuperano Tuia, Kragl e Tello", ha subito ammesso l’ex allenatore di Milan e Bologna.
"Oltre a loro, anche Maggio e Improta sono squalificati.
Ci sarà, quindi, qualche assenza importante, però c'è da dire che anche il Cosenza si presenta con qualche problema.
Abbiamo una "rosa" che può sopperire a tutte queste assenze".
Circa Vokic, invece: "E' stato fermo molto tempo per problemi fisici ed è tornato solo due giorni fa ad allenarsi con la squadra.
Se andrà bene l'allenamento di domani, potrebbe essere convocato, ma deve star bene fisicamente per contribuire positivamente alla causa.
Peccato, perché avrei voluto presentarlo al meglio a questa gara. Sono convinto, però, che nel giro di dieci giorni possa ritrovare la condizione migliore".
Successivamente, Inzaghi ha presentato l'ostica gara di domenica: "Sarà una partita difficile, perché il Cosenza non meritava di perdere le ultime gare che le hanno prospettato una classifica immeritata.
Loro hanno un tifo incredibile e giocano in un campo ostico per tutte le rivali.
Noi, però, stiamo bene, in salute e siamo molto convinti di far bene.
Ci vorrà, come sempre, il miglior Benevento della stagione per evitare di complicare più del previsto la partita di domenica".
Poi, circa l’approccio che la sua squadra dovrà avere a Cosenza, ha detto: "Conosco il loro allenatore, molto esperto; conosco il loro ambiente, molto caldo.
E' chiaro che sarà importante il nostro approccio alla gara, che nelle ultime uscite non è stato perfetto come al solito.
La mia squadra deve avere le antenne ben dritte per mantenere ben saldo il distacco guadagnato.
Finora, in ventidue partite, non hanno mai tradito la mia fiducia. Mi auguro che non accada a Cosenza".
Circa le scelte tecniche che il mister potrebbe adottare ha spiegato: "Ho tante soluzioni ed ancora due allenamenti per capire il sistema di gioco per il quale optare.
Voglio sempre regalare certezze alla mia squadra, quindi non penso di discostarmi molto dalle scelte adoperate finora.
Barba, se sta bene, sicuramente giocherà: sia come terzino, oppure potrei optare per Gyamfi in quel ruolo, dato che è una garanzia, spostando Barba  come centrale di difesa insieme a Caldirola. Vedremo".
Continuando a parlare di singoli, è giunto il turno di Insigne che, attesi i problemi fisici non da poco conto di Kragl (si parla di una lesione muscolare, con tempi di recupero di circa due settimane), potrebbe godere di una chance importante: "Non mi ha mai deluso. Purtroppo per lui ha davanti a sé un giocatore decisivo come Kragl. Ma Roberto sa che gode pienamente della mia fiducia, così come quella dei compagni.
Con la Salernitana ha disputato la migliore gara della sua stagione, quindi deve continuare ad allenarsi come sta facendo, in modo da poter sfruttare le grandi occasioni che gli capiteranno sul campo.
Mi auguro che anche domenica faccia una grande partita".
In seguito, invece, Inzaghi si è espresso circa Massimo Coda.
La punta dei giallorossi si sta assentando abbastanza spesso dal gol e, inoltre, è parsa piuttosto opaca nel derby della scorsa domenica: "Come sta Coda? Benissimo.
Al primo sbaglio ho subito sentito dei fischi e non se lo merita".
Per la verità il pubblico sannita ha spesso sbuffato in momenti concitati del match per errori piuttosto grossolani dell’attaccante di Cava dei Tirreni, ma non ha mai fatto mancare il proprio supporto alla punta numero 9.
Comunque, Inzaghi ha continuato: "Mi aspetto una maggiore maturità del nostro pubblico, che è sempre stato fantastico, ma che non deve essere nocivo per la squadra.
Ripeto che Coda è un giocatore pazzesco, un professionista esemplare ed un lusso per questa squadra.
Mi auguro che rimanga a lungo".
Infine, ha ricordato quanto di buono seminato fino ad ora dai propri uomini: "I miei ragazzi devono sapere di aver fatto, finora, un qualcosa di straordinario.
Hanno fatto parlare chiunque di loro, concludendo un girone intriso di record e questo deve motivarli per continuare a lavorare fino alla fine della stagione, tenendo ben presenti le difficoltà del girone di ritorno.
Tutte le squadre contro di noi giocheranno alla morte e, dunque, dovremo farci trovare sempre pronti.
Anche nelle ultime partite, nonostante delle difficoltà affrontate, la squadra mi ha sempre convinto molto".

comunicato n.128993



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 208600118 / Informativa Privacy