Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 6645 volte

Benevento, 12-01-2020 22:08 ____
Il rapporto con questi giovani musicisti e' eccezionale e li tratto come se fossero parte di un'Orchestra professionale non dando luogo a differenze
Sir Antonio Pappano ha diretto il Concerto inaugurale della VI Stagione dell'Orchestra Filarmonica di Benevento. Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha parlato di occasione unica quella di stasera al "Massimo"
Nostro servizio
  

Questa non è una sala per fare musica da concerto, ci ha detto sir Antonio Pappano che ha diretto al Teatro "Massimo" il Concerto inaugurale della VI Stagione dell'Orchestra Filarmonica di Benevento, ma va bene lo stesso.
L'acustica si fa anche nel modo in cui si suona. Bisogna adattarsi e comunicare con il pubblico che c'è.
Il rapporto con questi giovani musicisti è eccezionale.
Li tratto come se fossero parte di una Orchestra professionale e questo è importante, non dar luogo, cioè, a differenze.
Loro devono essere all'altezza perché è la musica che chiede tanto e loro ce la mettono tutta.
Lo scorso anno senza il concerto di Pappano?
Solo una breve pausa, ci ha risposto il maestro.
La Regione deve prendere in mano queste attività e sostenerle.
Veda cosa è stato fatto a Castelfranco in Miscano con il sindaco Antonio Pio Morcone e con Selene Pedicini.
Una piccola squadra ha fatto il miracolo di far conoscere questo paesino. Questa è una cosa bellissima.
Per me oramai questa Orchestra e questi ragazzi fanno parte della mia vita.
I pezzi che proponiamo questa sera sono moto fantasiosi.
Si tratta di "Prélude à l'après-midi d'un faune" di Claude Achille Debussy e "Shéhérazade, Suite Sinfonica, di Nikolaj Rimsky-Korsakov.
Pezzi molto importanti nella storia della musica. Sono pezzi orchestrali dove tutti i musicisti saranno impegnati.
Durante le prove abbiamo lavorato in maniera assidua e sono sicuro che stasera tutti daranno del loro meglio.
Avere l'occasione di una direzione d'orchestra di Antonio Pappano, ha detto invece il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che ha assistito al concerto, è quasi unica.
Dovremo proseguire così. Abbiamo in Campania una rete di Conservatori davvero importante e dobbiamo fare in modo che questi giovani che escono da questi Istituti di Alta Formazione possano poi trovare lavoro e dunque siamo impegnati con investimenti anche molto rilevanti.
Lo facciamo anche per tenere in piedi posti di lavoro per migliaia di persone.
A questo punto, sul palco (che è stato anche un po' ingrandito per far posto a tutta l'Orchestra) è comparsa Melania Petriello, la "voce" dell'Orchestra Filarmonica di Benevento, che ha parlato della composizione quasi giornaliera di un poema d'amore nel cui intreccio collettivo si innestano le storie personali di talento e di passione di ciascuno dei giovani professori d'orchestra.
Negli anni, abbiamo imparato che imprese culturali come questa occorre nutrirle, prendersene cura. In sei anni abbiamo scelto di continuare sulla strada della qualità senza mai cedere ai compromessi rispettando principii basilari e per noi fondamentali che sono l'ascolto dell'altro, il rispetto, la pazienza, il sacrificio, e la capacità di lasciare un pezzo di sé dietro per dare posto al concerto.
Abbassate le luci sul palco è comparso lui, il maestro sir Antonio Pappano, che ha condotto in maniera mirabile quei giovani priofessori d'orchestra che hanno risposto alla grande ai gesti della sua direzione.
E' stato questo il suo primo concerto dell'anno e tutto l'incasso della serata il direttore ha disposto che fosse destinato alle attività dell'Orchestra Filarmonica di Benevento.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.128363



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 217902229 / Informativa Privacy