Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1814 volte

Benevento, 12-01-2020 08:43 ____
Lasciamo al Popolo la liberta' di gestirsi come meglio preferisce senza per questo "classificarlo", commenta Valentino Soreca
Perche' Moretti ha preso di mira il McDonald's e non i negozi cinesi? Il Popolo ha fame e bisogno di cibo, anche a basso costo, non di chiacchiere. Quelle si' che offendono e feriscono. Le chiacchiere non riempiono le pance
Redazione
  

Valentino Soreca (foto), responsabile regionale dell'Associazione "Radici", interviene nella polemica tra Angelo Moretti e l'assessore comunale Oberdan Picucci sulla questione del Mc Donald's a Benevento.
"Caro direttore - scrive - mi consenta di essere ospitato sulla pagina della sua storica testata giornalistica per commentare come semplice cittadino di Benevento, al di là di ogni mio ruolo nel campo delle associazioni, intromettendomi, "intermediandomi", nella discussione di questi giorni tra Moretti e l'assessore Picucci.
Sono convinto che nessun cittadino, si sia sentito offeso dalla disamine di Moretti (ricevere offese è cosa ben diversa che ascoltare o leggere delle sciocchezze).
Non è una offesa ma una vera e propria sciocchezza voler penalizzare o peggio ancora etichettare o discriminare chi vuole regalarsi un sogno o desidera semplicemente concedersi un piacere a basso costo, al McDonald's o altrove.
Medesima sciocchezza la si sarebbe potuta dire per i frequentatori dei mercati rionali ed ancor più per coloro che frequentano il mercato regionale del sabato anche per trascorrere del tempo distraendosi alla ricerca dell'affaruccio a poco prezzo.
Certo non faccio riferimento alla merce illegale o taroccata ma a quella dell'usato garantito, quella fuori produzione, quella leggermente difettata, quella utilizzata per campionario o quella rivenduta a basso costo perché acquistata stoccata.
Identica cosa per chi frequenta i mercatini dell'usato alla ricerca della stessa occasione di acquisto, molte volte proposta a basso prezzo solo e semplicemente perché inutilizzata.
Cosa direbbe Moretti dei frequentatori dei discount (?), locali commerciali che hanno il merito di consentire a molti di spendere convenientemente, che non offrono certo la qualità di prodotti dei "grandi marche" ma aiutano le famiglie a porre il piatto in tavola.
Addirittura (spostando ancora leggermente l'algoritmo utilizzato da Moretti) gli stessi consumatori che attendono i saldi potrebbero, a loro volta, essere tacciati da "poveracci" in attesa dell'occasione semestrale o gli stessi frequentatori di outlet.
Cosa dire poi di quelli che fanno più volte il giro dell'isolato per trovare un parcheggio sugli stalli bianchi gratuiti anche se quelli azzurri a pagamento sono vuoti e più vicini alla meta?
Insomma, lasciamo al Popolo la libertà di gestirsi come meglio preferisce senza per questo "classificarlo" (la lotta di classe è altra cosa) e cerchiamo di non bendarci gli occhi di fronte alle difficoltà economiche di una comunità che comunque vuole sopravvivere, anche sognando.
Perché, si chiedono alcuni, Moretti, ha preso di mira il McDonald's e non i negozi cinesi?
Anche in questi, molto frequentati da chi vuole risparmiare, si trovano prodotti a basso prezzo.
Mi ha divertito e fatta mia una frase, sempre raccolta per strada, che testualmente riportava: So' cose e pazz ma che ci volimm fa'... si chiama "Civico 22" (la Cabala indicherebbe come "La casa dei pazzi").
Mi piace credere (invece) che quello di Moretti sia stato un tentativo (un po' bizzarro) per far parlare di sé e del nascente "movimento politico" al quale porgo ogni mio augurio di crescita.
Un vero e proprio piccolo "Movimento Politico" (una sorta di M5s locale) che però ancora non si dichiara apertamente.
Un Moretti che sembra, però, già fare balzi in avanti ed "oscurare" le figure degli altri componenti fondatori proprio creando occasioni per far parlare di sé.
Con un Costantino Boffa da "padrino" o se si preferisce "padre putativo" non è certo garanzia di equidistanza dalla politica del Pd e quindi “civico genuino” (non a caso sono accreditati e riconosciuti come "forza di supporto politico" anche da Umberto Del Basso De Caro).
Insomma, ne abbiamo visti di "migliori" nascere e "restare giovanotti" o crescere “nanetti” (vedi Associazione Campus Bn con De Vincentiis "figlio" della Azione Cattolica diocesana oppure lo stesso M5s locale e per decenni tanti altri).
E' di ieri la notizia di un incontro tra il "Civico 22" ed alcune associazioni che potrebbero considerare di proporsi quali elementi politici e sottoporsi al voto dei cittadini.
Neppure questa sarebbe una novità ma che almeno si faccia chiarezza e lo si dica con la trasparenza e sincerità che richiede il merito dell’etica e della onestà intellettuale.
Condividere il “manifesto” di "Civico 22" che propone e mira alle “Grandi opere” in una città dove mancano le “piccole cose” o sostenere un ruolo di Benevento tra i due mari quando qui si vive in un solo mare “quello dei guai”, appare un po’ la solita usurata proposta atta a voler attingere consensi vendendo agli elettori quel sogno illusorio, neppure genuino o di qualità ma che costa poco o nulla (basta una croce mal messa).
Il Popolo ha fame e bisogno di cibo, anche a basso costo, non di chiacchiere
Quelle si che offendono e feriscono. Le chiacchiere non riempiono le pance.
Nel frattempo qualcuno avvisi Moretti che, per aumentare i sogni dei giovani e meno giovani, a Benevento sta per arrivare anche Burger King".

comunicato n.128350



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 217911269 / Informativa Privacy