Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1303 volte

Benevento, 08-01-2020 15:17 ____
Di Maria mi sembra un passacarte, un passanomine di qualcun altro che in qualche modo gli fornisce cio' che deve dire e che deve fare
E' chiaro che questo atteggiamento non da' coesione ad una maggioranza che, infatti, si e' sgretolata. Il fatto grave e' che le scaramucce interne all'area mastelliana alla fine le stanno pagando i cittadini, denuncia Pasquale Maglione
Nostro servizio
  

Le irregolarità che il parlamentare del Movimento Cinque Stelle, Pasquale Maglione, ha ritenuto di sottolineare al prefetto Francesco Cappetta, sono quelle che sono state denunciate dai consiglieri provinciali dissidenti dalla maggioranza alla Rocca dei Rettori, nell'ultima seduta del Parlamentino sannita.
Queste criticità le sottoporrò anche al ministro dell'Interno attraverso un'interrogazione parlamentare, ci ha detto Maglione al termine dell'incontro e di tanto ho voluto preventivamente informare lo stesso prefetto.
Il prefetto, per quello che gli compete, sta seguendo la questione ma la parte politica, relativamente alle parole forti che sono state dette, meritano di essere approfondite da noi rappresentanti delle Istituzioni.
Il presidente della Provincia, Antonio Di Maria, sta dimopstrando di non essere all'altezza del suo ruolo, questa è la verità.
Mi sembra più un passacarte, un passanomine di qualcun altro che in qualche modo gli fornisce ciò che deve dire e che deve fare.
E' chiaro a questo punto che questo atteggiamento non dà coesione ad una maggioranza che, infatti, si è sgretolata e lui, Di Maria, è costretto a chiedere aiuto ad altri consiglieri che non siano quelli che lo hanno sostenuto nella competizione elettorale.
Ovviamente, ha continuato Maglione, ritengo che fino a quando le Province resteranno in vita, va rivisto anche il sistema di elezione del presidente che oggi è in pratica un monarca.
Fosse peraltro libero di decidere, sarebbe anche il male minore, mentre Di Maria dipende da altri.
Quando la diatriba va poi ad incidere sui cittadini, bisogna intervenire.
C'era da affrontare la vicenda della Fondo Valle Isclero che è stata invece messa in discussione e rimandata.
Mi auguro che, a prescindere dalle loro divisioni interne, rendano questo atto nuovamente vivo e mi riferisco anche al Piano Triennale delle Opere Pubbliche.
Fate uno sforzo, dico anche ai dissidenti, di approvare almeno le cose utili ai cittadini.
La vicenda Di Maria, ha concluso Maglione, è sintomatica del fallimento di una linea politica.
Vorrei addossare a lui le colpe ma è come se non ci fosse concretezza dietro la sua figura.
La verità è che è questa la sintesi di una politica comunale che sta riflettendosi poi anche alla Provincia, un'azione che manifesta incapacità politica nella gestione dei processi del nostro territorio.
Questo è il dato oggettivo che viene fuori da questa crisi.
Le scaramucce interne all'area mastelliana alla fine le stanno pagando i cittadini.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

comunicato n.128264



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 206674379 / Informativa Privacy