Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 723 volte

Benevento, 30-11-2019 08:02 ____
Un tormento questa Statale "Telesina" visti i tanti apparecchi autovelox disseminati lungo il percorso
Un cittadino di Tivoli, Fiorenzo Innocenti, scrive al ministro De Micheli affinche' intervenga. I soldi delle contravvenzioni peraltro servono solo ai Comuni che li incassano e non alla cura del tracciato
Redazione
  

Fiorenzo Innocenti, di Tivoli, ha scritto al ministro Paola De Micheli sulla Statale "Telesina" e sui suoi autovelox che aggravano una situazione già resa terribile da un percorso non agevole e non sempre manutenuto.
"La presente - scrive Innocenti a De Micheli - per sottolineare la condizione della Strada Statale 372 Telesina disseminata di segnali stradali indicanti la presenza di dispositivi autovelox per il "controllo" delle velocità dei veicoli in transito.
Chi scrive pone il problema dei proventi delle infrazioni rilevate la cui riscossione è a beneficio esclusivo dei Comuni presenti lungo il tracciato della 372; nulla viene destinato al miglioramento delle infrastrutture della Statale.
La strada è statale, gestita da Anas, ma le contravvenzioni se le prendono i Comuni.
Trovo irragionevole che una strada di grande utilità, valida alternativa alle affollate A14 e A1, che è percorsa da migliaia di veicoli, arricchisca unicamente i bilanci dei Comuni circostanti e nulla venga speso per migliorare la strada.
Inoltre, vorrei sottolineare come la nutrita presenza di segnalazioni autovelox distragga i conducenti alla guida i quali, sforzandosi di mantenere le velocità consentite e di vedere in anticipo gli apparecchi di rilevazione, si espongono a disattenzioni pericolose in merito alla viabilità ordinaria.
Personalmente percorro la Statale 372 Telesina per ragioni di economicità recandomi a Lecce; da qualche anno percorrere la medesima è diventato un tormento visti gli apparecchi autovelox, i limiti di velocità ridotti eccessivamente a tutto vantaggio dei Comuni desiderosi d'incamerare risorse preziose (per loro) e del traffico pesante impossibile da superare senza oltrepassare momentaneamente i limiti di velocità imposti.
Attendo sempre, da parte degli organi competenti, una norma del Codice della Strada che obblighi i conducenti di veicoli con massa superiore a 35 quintali, ad agevolare il sorpasso delle automobili private al seguito del mezzo quando queste siano in numero di sei o sette veicoli (eventualmente fermandosi momentaneamente).
Infine, desidero invitarla a scongiurare l'eventualità che l'annunciato raddoppio di carreggiata della 372 preveda l'istituzione di pedaggi (come faranno i poveri Comuni quando gli toglieranno il giocattolo?)
. In una nazione dove i costi di percorrenza delle autostrade sono tra i più alti in Europa, la Telesina raddoppiata e gratuita apporterebbe benefici all'intero Mezzogiorno".

comunicato n.127341



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 202680841 / Informativa Privacy