Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1098 volte

Benevento, 29-11-2019 21:23 ____
A Palazzo Paolo V presentato il volume di Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone: "Peccati Mortali". La previsione: Al voto in primavera
Alcune previsioni dei due autori si sono di fatto avverate come l'abbandono del Governo di Salvini ed il crollo dei Cinque Stelle. Per l'immediato c'e' poi che in Emilia Romagna vincera' Bergonzoni...
Nostro servizio
  

Nella Sala dell'Antico Teatro di Palazzo Paolo V, è stato presentato il romanzo "Peccati Mortali" di Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone.
L'evento è stato moderato Marco Demarco, giornalista.
Rossella Del Prete, assessore alla Cultura ed all'Istruzione, ha sottolineato come anche questo evento rientri nella Rassegna "Letture a Palazzo", inaugurata lo scorso anno con l'apertura della Biblioteca Comunale a Palazzo Paolo V.
A tutti gli autori ospiti del Palazzo, ha proseguito Del Prete, chiediamo sempre di lasciare in dono il loro libro autografato da affidare alla nostra Biblioteca ed a loro offriamo alcune delle pubblicazioni realizzate con l'Associazione Italia Langobardorum per la divulgazione della conoscenza della civiltà longobarda e per ricordare che Benevento, città d’arte e di cultura, che è anche sede di uno dei siti Unesco della candidatura seriale della Langobardia minor.
Allora anche "Peccati Mortali" di Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone è rimasto a Palazzo Paolo V con le firme degli autori.
L’assessore alla Cultura Del Prete, ha anche ringraziato il sindaco Clemente Mastella per essere riuscito a concordare la presentazione del volume con i tre ospiti presenti e quindi con i due autori e Marco Demarco che ha presentato i due colleghi, Cazzullo e Ronconi, ricordando peraltro la loro lunga amicizia.
Demarco ha, quindi, illustrato il libro candidando il romanzo alla sceneggiatura di un film.
Aldo Cazzullo ha letto la prima pagina, intonando un verso della canzone di Renato Zero, "Amico": Il sole muore già, e di noi, questa notte, avrà pietà.
Il libro in realtà si sarebbe dovuto intitolare: "E di noi, questa notte avrà pietà", ma l'editore ha optato per "Peccati immortali".
Clemente Mastella, è stato citato nel libro, lo ha descritto seduto in seconda fila al funerale di un cardinale.
Cordiale e loquace come sempre, si è lasciato andare a ricordi di quando era ministro di Giustizia.
Ha cominciato l'analisi del libro ricordando che alcune previsioni dei due autori, si sono di fatto avverate (caduta di Salvini, crollo dei Cinque Stelle...) altra previsione è che in Emilia Romagna vincerà Bergonzoni.
A proposito di Matteo Renzi, tutti hanno praticamente espresso la stessa opinione, cioè che è svelto, intelligente, lucido, ma non è empatico.
Crea problemi anche solo nel modo di camminare, non riesce a farsi accettare perché, probabilmente, non sa immedesimarsi nei problemi della gente normale.
Si è parlato anche di "sardine".
Ronconi al riguardo ha detto che esse riempiono un vuoto, che ricordano il fenomeno dei "girotondi", sono più giovani, forse meno intellettualoidi di quelli, ma, sebbene si dichiarino un movimento e non un partito, una posizione l'hanno presa, forte e chiara: Sono contro Salvini.
Infine, Demarco ha lanciato "le previsioni da Benevento", ponendo domande a Mastella ed agli autori sulla durata del Governo, su Renzi e sulle Sardine.
Mastella ha confermato che secondo lui in primavera si andrà nuovamente a votare per il Parlamento.

Le foto sono di Antonio Caporaso per "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

   

comunicato n.127339



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 203223201 / Informativa Privacy