Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 680 volte

Benevento, 05-10-2019 17:31 ____
Calcio, Serie B: Il Benevento soffre ma alla fine espugna il terreno dello Spezia per 0-1. Decisiva una rete di Tello entrato in campo poco prima
I giallorossi salgono momentaneamente al primo posto in classifica sfruttando la sconfitta dell'Empoli con il Pordenone
di Luca Pietronigro
  

Spezia (4-3-3): Scuffet; Vignali, Marchizza, Capradossi (38' Terzi), Bastoni (72' Ramos); Bartolomei, M.Ricci, Maggiore; F. Ricci (58' Bidaoui), Gyasi, Ragusa. A disposizione (Krapikas, Desjardins, Mora, Burgzorg, Gudjohnsen, Ferrer, Benedetti, Erlic, Buffonge) Allenatore Vincenzo Italiano

Benevento (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei (85' Tuia), Caldirola, Letizia; Kragl (73' Tello), Hetemaj, Viola, Improta (46' Armenteros); Coda, Insigne. A disposizione (Gori, Manfredini, Rillo, Del Pinto, Sanogo, Basit, Gyamfi, Di Serio, Vokic) Allenatore Filippo Inzaghi

Arbitro: Valerio Marini di Roma
Assistenti: Salvatore Affatato di VCO e Riccardo Annaloro di Collegno
IV Uomo: Daniel Amabile di Vicenza
Rete: 87' Tello
Ammoniti: Bastoni, Maggiore, M. Ricci (S)
Espulso: 92' Maggio (B) per doppia ammonizione
Angoli: 4-7
Recupero: 3' pt; 5'+1' st
Note: Osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo, scomparso in settimana.

La partita giocata a La Spezia da parte del Benevento Calcio non sarà ricordata tra le più belle della sua storia ma il risultato maturato, con un successo strappato nei minuti finali, è tremendamente importante.
E' importante per la classifica poiché fa salire, anche solo temporaneamente, la Strega al primo posto solitario, sfruttando la sconfitta della capolista Empoli sul terreno del Pordenone.
Tre punti d'oro utili anche per rasserenare l'ambiente, dopo i mezzi passi falsi delle scorse settimane con i pareggi con Pordenone e Virtus Entella, in vista delle sosta del campionato per gli impegni delle Nazionali.
Una vittoria difficile, sudata contro una squadra, lo Spezia, alle prese con un brutto inizio di torneo e con una panchina, quella di Vincenzo Italiano, che scricchiola sempre più.
I liguri hanno disputato una buona gara, difendendosi bene e bloccando le fonti del gioco dei sanniti che hanno avuto davvero tante difficoltà a creare delle occasioni per impensierire il portiere Scuffet.
La ripresa, vuoi anche per i cambi con l'ex Avellino Bidaoui che ha creato parecchi grattacapi a capitan Maggio costringendolo, alla fine, a dover abbandonare il terreno di gioco per una espulsione per doppia ammonizione, è stata più emozionante ed avvincente.
Da due dei tre elementi entrati dalla pachina, ovvero Tuia e Tello, è nata, per gli ospiti, la rete, a tre minuti dalla fine della frazione, che ha regalato il successo.
Venendo alla cronaca, Filippo Inzaghi conferma la formazione schierata contro la Virtus Entella così davanti a Montipò ci sono Maggio, Antei, Caldirola e Letizia.
A centrocampo gli esterni sono Kragl ed Improta con Hetemaj e Viola al centro.
In avanti, il partner di Coda è ancora Insigne che viene scelto al posto di Armenteros.
Nello Spezia, Vincenzo Italiano si affida al 4-3-3 con Scuffet che viene preferito in porta al lituano Krapikias ma la sua prestazione non sarà impeccabile visto l'errore in occasione del gol subito, quindi nel tridente offensivo con Gyasi e Ragusa c'è l'ex di turno Federico Ricci.
La prima frazione non è ricca di emozioni; al 9' Insigne raccoglie una sponda di petto di Coda e fa partire una conclusione a giro di sinistro che termina di poco a alto, dopo una deviazione.
Al 29' è il turno di Viola il quale ci prova dalla distanza con un diagonale che finisce di poco sul fondo.
Nel finale, i padroni di casa sono costretti al primo cambio per via dell'infortunio patito da Capradossi che viene sostituito da Terzi.
La ripresa si apre con l'ingresso in campo di Armenteros al posto di Improta con Insigne che viene spostato sulla fascia.
All'8' è molto insidiosa un'azione personale di Bartolomei sulla sinistra; il centrocampista entra in area di rigore e scocca una conclusione sul primo palo che viene deviata in calcio d'angolo da Montipò.
La risposta dei sanniti è in una bella combinazione tra Coda e Armenteros con l'ex Salernitana che si trova tutto solo davanti a Scuffet, ma il suo tiro è debole.
Sulla ribattuta, Armenteros non riesce a controllare e ribadire in rete.
Sul capovolgimento di fronte, è Gyasi a rendersi pericoloso ma il suo tiro viene ribattuto dalla difesa giallorossa.
Tra i padroni di casa, fa il suo ingresso Bidaoui al posto di uno spento Federico Ricci.
Al 16' Ragusa serve in area proprio il neo entrato il quale controlla e fa partire un destro su cui si oppone alla grande Montipò in tuffo.
Al 23' ancora Bidaoui ma il tiro è senza pretese.
Dopo l'ingresso di Ramos per Bastoni nello Spezia, ci sono Tello per Kragl e Tuia per l'acciaccato Antei nella Strega.
Proprio il colombiano al 37' va in rete, su un preciso traversone di Insigne, ma la marcatura viene annullata per fuorigioco.
E', però, sempre l'ex Bari a sbloccare l'incontro sfruttando al meglio un lancio lungo dalle retrovie di Tuia; approfittando di una indecisione tra Vignali e Scuffet il numero otto giallorosso, con un pallonetto di testa, insacca.
Nel finale, il Benevento resta in dieci uomini per l'espulsione per doppia ammonizione di Maggio per un fallo sul solito Bidaoui, davvero incontenibile quest'oggi.
Nonostante il forcing dei liguri alla ricerca del pareggio, il risultato non cambierà più.
Ora, dopo la sosta, per la Strega, al "Ciro Vigorito" ci sarà il Perugia degli ex Di Chiara, Buonaiuto e Iemmello.

comunicato n.125844



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 199198084 / Informativa Privacy