Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 750 volte

Benevento, 30-09-2019 17:48 ____
Si apre uno spiraglio, per almeno una parte, forse una ventina o poco piu', di dipendenti della Samte
Potrebbero essere acquisiti in mobilita' dall'Asia, da IrpiniaAmbiente e dai centri di Tufino e Giugliano. Per venerdi' prossimo il sindaco Mastella convoca un Tavolo istituzionale. Nessuno ha pensato pero' di informare il prefetto dell'evolversi
Nostro servizio
  

Uno spiraglio per almeno una parte, forse una ventina o poco più di dipendenti della Samte la cui giornata è cominciata stamane con un presidio dinanzi alla Provincia.
Non dimentichiamo che la Samte è, appunto, un'azienda completamente partecipata dalla Provincia.
E' noto che i 51 dipendenti di questa società non ricevono lo stipendio da tempo ed hanno invece ricevuto la lettera di licenzimento collettivo.
Si tenta in tutti i modi di fare qualcosa per scongiurare il concretizzarsi di questa decisione atteso che a gennaio dovrebbe riaprire lo Stir di Casaluni e quindi riprendere lavoro e fatturato.
Dopo il presidio dinanzi alla Prefettura, un gruppetto di questi lavoratori è stato ricevuto, a Palazzo Mosti, dal sindaco Clemente Mastella, con il quale è stato ipotizzato un ricorso alla mobilità tra vari Enti per questi dipendenti, per taluni di essi.
La destinazione potrebbe essere all'Asia di Benevento, una decina e poi qualche altro ad IrpiniaAmbiente ad Avellino, un'altra decina e qualche altro ancora a Caserta, cinque o sei agli impianti di Tufino o di Giugliano.
Tutto questo ovviamente se si riuscisse a concretizzarlo sarebbe condotto in via assolutamente provvisoria.
Un approfondimento della vicenda, stavolta, alla presenza anche dei Sindacati, si avrà venerdì prossimo, 4 ottobre, a Palazzo Mosti.
Ci dovrebbe essere all'incontro anche il presidente dell'Asia, Donato Madaro, l'amministratore unico di IrpiniaAmbiente Nicola Boccalone, il presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca, assieme al presidente della Provincia sannita, Antonio Di Maria e l'amministratore unico della Samte, Carmine Agostinelli.
Come fare per individuare i lavoratori che per un po' ritorneranno al lavoro?
Si comincerà a richiedere la esibizione della patente utile per la conduzione dei grandi automezzi. Poi si vedrà di contemperare anche la vicinanza con i luoghi di residenza.
L'utilizzo sarà, come si comprende, quali autisti degli automezzi e per lo spazzamento delle strade.
In tutto questo, ci è stato riferito, non saranno però persi di vista i lavoratori degli ex Consorzi Rifiuti.
Non c'è alcun pregiudizio, con questa eventuale soluzione transitoria per i lavoratori Samte, per quelli dei Consorzi che continueranno ad essere tutelati nelle loro prerogative peraltro previste dalla legge regionale ci ha detto Cosimo Pagliuca da noi interpellato.
La vicenda è simile a Sapne, la società napoletana, che in via transitoria ha in pratica fornito le risorse per dipendenti della Samte a patto che potesse sversare allo Stir le ecoballe del napoletano.
La riunione al palazzo del Governo, del pomeriggio, ha visto il prefetto esprimere il suo assenso per il lavoro part-time per evitare i licenziamenti.
Il prefetto Cappetta è rimasto però anche amareggiato e lo ha pubblicamente detto in assemblea, ci è stato così riferito dai presenti, per il fatto di non essere stato informato della piega che sta assumendo la vicenda lavoratori Samte scaturente dall'incontro della tarda mattinata con il sindaco Mastella.
Potevate e dovevate avvisarmi di questa soluzione che va in discussione.
Comunque sia, non è escluso che il Tavolo istituzionale organizzato da Mastella si possa tenere in Prefettura.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.125707



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 199198009 / Informativa Privacy