Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2108 volte

Benevento, 12-08-2019 11:35 ____
E' arrivata la mazzata su 41 dei 51 lavoratori della Samte: La Societa' della Provincia annuncia il loro licenziamento collettivo
Si tenta qualche strada alternativa che potrebbe anche essere rappresentata dall'offerta fatta nell'Assemblea dei sindaci da Mastella: Qualcuno potrebbe essere chiamato all'Asia. Intanto domani Massimo Romito firma da direttore generale dell'Ato
Nostro servizio
  

La vicenda della gestione dei rifiuti nel Sannio vive di due importanti appuntamenti che si terranno tra oggi e domani.
Intanto si parte con una pessima notizia, ancorché ampiamente prevista ed annunciata: L'amministratore unico della Samte, la società Sannio Ambiente e Territorio, di completa proprietà della Provincia, ha inviato alle Rappresentanze Sindacali Unitarie, ai Sindacati di categoria della Cisl, Cgil e Uil, al servizio Politiche del Lavoro della Regione Campania ed al Centro per l'Impiego di Benevento, una nota con la quale si annuncia il licenziamento collettivo per riduzione del personale.
Dei 51 dipoendenti attualmente in forza all'Azienda, ben 41 vengono licenziati (nella foto un gruppo di dipendenti della Samte).
I motivi, scrive l'amministratore unico della Samte, Carmine Agostinelli, risiedono nel fatto che, successivamente al peggioramento delle condizioni economico-finanziarie ed alla significativa contrazione dell'attività produttiva verificatasi a causa dell'incendio sviluppatosi nello Stir di Casalduni lo scorso 23 agosto, l'azienda si trova nella necessità di adeguare i costi di struttura alle effettive possibilità di far fronte agli impegni di natura patrimoniale ed economici.
Non è risultato possibile per la Samte, prosegue Agostinelli, adottare misure sostitutive o alternative al licenziamento collettivo considerato che qualsiasi altro strumento non appare oggettivamente percorribile avendo terminato la disponibilità degli ammortizzatori sociali attualmente previsti dall'ordinamento legislativo.
I profili professionali del personale interessatro alla procedura di licenziamento collettivo è di: 40 operai ed 1 impiegato.
A questo punto in servizio resterebbero 10 persone.
Per approfondire la possibilità di un eventuale percorso alternativo al licenziamento, Agostinelli ha convocato per il pomeriggio di oggi, i Sindacati.
Chissà se possa essere chiamato anche il sindaco Clementre Mastella a tenere fede a quanto annunciato nell'Assemblea dei sindaci alla Rocca dei Rettori allorquando affermò che, pur di non continuare ad alimentare una sociertà che procurava solo alte tariffe, la Samte, sarebbe stato disposto anche ad accollarsi una parte del suo personale trasferendolo all'Asia.
Intanto, si chiude una fase importante per l'Ato Rifiuti presieduto da Pasquale Iacovella, quella della designazione del direttore generale, un organo istituzionale senza il quale l'Ato, cui spetta tutta la programmazione e gestione dei rifiuti nel Sannio ed a questo punto a cui competerà anche l'intera vicenda della Samte, l'Ato, dicevamo, ha invitato Massimo Romito per domani, 13 agosto, a firmare il contratto con il quale gli viene conferito l'incarico di direttore generale dell'Ente d'Ambito per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani.
Questa nomina viene dopo la designazione, da parte del Consiglio dell'Ato, di Alessandro Verdicchio, dirigente del Comune di Benevento, a direttore generale dell'Ato.
Poi però, dopo aver esperito tutta la proceduta, allorquando è stato invitato alla firma del contratto, Verdicchio ha rinunciato non ritenendo evidentemente conveniente questa nuova sua assunzione di incarico.
Questo sì, con la partecipazione al Bando, per poi dire no, ha fatto perdere altri mesi di tempo.
Ora si è passati a Romito che, per esperienza (è stato per anni il direttore dell'generale dell'Asia e quindi conoscitore delle problematiche legate ai rifiuti), al di là delle eventuali appartenenze politiche (ha diretto l'Asia sotto il sindacato di Fausto Pepe e la presidenza di Lucio Lonardo ndr), avrebbe potuto essere designato anche in prima battuta.
Ma tant'è.
La completa composizione degli Organi dell'Ato, dovrebbe ora dare effettivo impulso all'Ente che dovrà cominciare a ragionare da subito e seriamente sulla gestione dei rifiuti nel Sannio.
Speriamo bene.

comunicato n.124617



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 195365942 / Informativa Privacy