Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 875 volte

Benevento, 11-08-2019 23:49 ____
Calcio, Coppa Italia: Il Benevento stecca la prima gara ufficiale. I giallorossi cedono in casa per 3-4 al Monza
Saranno i brianzoli ad affrontare nel prossimo turno la Fiorentina. Il tecnico Inzaghi: C'e' tanto da lavorare ed in fretta perche' la gara Pisa, per la prima giornata del campionato di Serie B, si avvicina
di Luca Pietronigro
  

Benevento (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Insigne (67' Kragl), Viola, Tello, Improta (46' Schiattarella); Armenteros (58' Sau), Coda. A disposizione (Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Tuia, Volta, Gyamfi, Di Serio, Vokic) Allenatore Filippo Inzaghi

Monza (4-3-1-2): Lamanna; Lepore, Scaglia, Bellusci, Sampirisi; Armellino (36' Rigoni), Fossati (67' Anastasio), Iocolano; Chiricò (59' D'Errico); Brighenti, Finotto. A disposizione (Sommariva, Galli, Lora, Marconi, Mosti, Negro, Di Munno, Marchi, Franco) Allenatore Cristian Brocchi

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo
Assistenti: Vito Mastrodonato di Molfetta e Domenico Palermo di Bari
IV Uomo: Ermanno Feliciani di Teramo
Reti: 4' Bellusci, 18' Finotto, 48' Iocolano, 50' Tello, 82' Tello, 87' Finotto, 94' rigore Viola
Ammoniti: Caldirola, Tello, Improta, Antei (B); Lamanna, Fossati, Lepore, Anastasio (M)
Angoli: 10-2
Recupero: 4' pt; 5' st
Spettatori: 4940.

Il Benevento Calcio ha steccato in casa la prima gara ufficiale della stagione 2019-2020.
La formazione giallorossa, infatti, è stata sconfitta per 3-4 dal Monza nel secondo turno eliminatorio della Coppa Italia, uscendo così dalla competizione tricolore.
Saranno, dunque, i brianzoli ad affrontare, domenica prossima, la Fiorentina all'Artemio Franchi.
Nonostante il caldo asfissiante di queste ore, in campo si è vista una bella partita, tra due squadre che non si sono risparmiate; sette le reti messe a segno, diverse la parate del portiere ospite Lamanna, tra i migliori dei suoi, ed una sfida che ha messo di fronte due squadre che saranno protagoniste nei rispettivi campionati.
Il Monza del patron Silvio Berlusconi, allenato da Cristian Brocchi, è un'autentica corazzata per la Serie C, potendo vantare elementi di categoria superiore, alcuni dei quali che solo qualche mese fa scendevano in campo in A, e questa sera ha dimostrato tutta la sua forza ed organizzazione; il Benevento, di contro, schierato in maniera troppo spregiudicata nel primo tempo, ha peccato in diverse situazioni difensive con il portiere Montipò, forse ancora frastornato dalla prestazione offerta nei play-off con il Cittadella, che si è reso protagonista in negativo in almeno due delle quattro marcature subite.
Qualche accortezza in più nel secondo tempo con l'ingresso di Schiattarella per Improta e poi di Kragl per Insigne ha permesso alla squadra di avere un maggiore equilibrio che, sommata alla maggiore imprevedibilità di Sau rispetto ad uno statico Armenteros, ha consentito alla Strega di quasi recuperare una partita che si era messa male.
Gli errori, anche individuali, di una difesa ballerina, quindi, hanno permesso al Monza di spegnere ogni velleità di rimonta con la rete di Finotto.
Utile solo per gli almanacchi, infine, la marcatura di Viola su calcio di rigore.
Alla fine, dunque, sono stati i brianzoli a sorridere per la vittoria e per l'impresa compiuta; per il Benevento c'è da leccarsi le ferite e, come più volte sottolineato da Inzaghi a fine gara, c'è tanto da lavorare ed in fretta, perché la gara di Pisa, per la prima giornata del campionato di Serie B, si avvicina.
Venendo alla cronaca, Filippo Inzaghi si affida al 4-4-2 con Maggio, Antei, Caldirola e Letizia davanti a Montipò.
A centrocampo gli esterni sono Insigne e Improta con Tello e Viola al centro. In attacco le punte sono Coda ed Armenteros.
Nel Monza, Cristian Brocchi sceglie il 4-3-1-2 con Chricò dietro le punte Brighenti e Finotto. Solo panchina per l'ex Ettore Marchi.
Pronti via e, dopo quattro minuti di gioco, sono gli ospiti a passare in vantaggio con l'ex Palermo Bellusci che di testa batte Montipò sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla sinistra battuto da Lepore.
La risposta dei padroni di casa giunge tre minuti dopo con Improta che mette al centro un bel pallone per Coda che impegna Lamanna che spedisce la sfera in corner.
Al 17' ancora sanniti in avanti con ancora Improta che serve Coda ma Lamanna è sempre attento e salva i suoi.
Un minuto dopo, però, sono gli ospiti a trovare il raddoppio con Brighenti che, in contropiede, s'invola verso la porta difesa da Montipò ed appoggia per Finotto che insacca.
Al 22' una punizione di Viola è centrale, mentre poco dopo una conclusione di Improta da fuori area finisce oltre la traversa.
Alla mezz'ora, il Benevento si rende molto pericoloso con Insigne che serve per Coda il quale fa partire una conclusione angolata che impegna Lamanna che in tuffo respinge.
Dopo l'ingresso nel Monza dell'ex Chievo Verona Rigoni per Armellino, prima della fine della frazione, il tiro a giro di Coda che viene spedito in calcio d'angolo ancora da Lamanna.
La ripresa si apre con l'ingresso in campo di Schiattarella per Improta con Tello spostato sull'esterno sinistro con Insigne, Viola ed appunto Schiattarella a completare il reparto di centrocampo.
Al 2' i giallorossi vanno vicini al gol: Insigne serve Coda, l'ex Salernitana si trova tutto solo davanti a Lamanna che lo ipnotizza.
Sugli sviluppi dell'azione, la conclusione di Schiattarella finisce fuori di un poco.
In contropiede, il Monza non perdona con Finotto che, dalla destra, entra in area di rigore e mette al centro dove trova Iocolano che batte Montipò senza problemi.
Il Benevento accorcia subito le distanze con Tello il quale riceve la sfera e fa partire un tiro che, deviato dalla retroguardia brianzola, s'insacca nell'angolino basso alla destra di Lamanna.
Nella Strega, fanno il loro ingresso in campo gli altri due neo-acquisti: Sau per Armenteros e Kragl per Insigne mentre nel Monza ci sono D'Errico per Chiricò e Ambrosio per Fossati.
Al 24' proprio Kragl fa gridare al gol con una botta dalla distanza che finisce a lato di poco.
Al 37', il Benevento accorcia le distanze: cross dalla destra di Maggio e Tello, ancora una volta, si fa trovare pronto per insaccare sul secondo palo.
Con la squadra tutta sbilanciata in avanti, gli ospiti riescono a trovare anche la quarta marcatura di giornata con Lepore che, dalla destra, mette al centro, Montipò è incerto nell'uscita e Finotto ne approfitta per chiudere i conti.
In pieno recupero, da segnalare un rigore per i padroni di casa per un atterramento di Tello ad opera di Finotto; della battuta se ne incarica Viola che spiazza Lamanna.
E' tutto inutile poiché, pochi istanti dopo, il direttore di gara, con il triplice fischio, mette fine alla contesa.

Le voci dagli spogliatoi

Cristian Brocchi, allenatore Monza
"Realizzare quattro reti in questo Stadio, affrontando una formazione così forte come il Benevento è una qualcosa di bello e che ci regala grandi soddisfazioni.
Mi ha fatto un grande piacere vedere la squadra scendere in campo senza timore, tenendo botta all'avversario e combattendo quando doveva.
Siamo stati bravi a sfruttare dei loro errori e bravi con la qualità dei nostri singoli a vincere la partita.
Sono sicuro che siamo sulla strada giusta anche se il percorso da compiere è ancora lungo.
Da parte del Benevento, mi aspettavo questo tipo di partita poiché avevo già visto giocare i giallorossi in alcune amichevoli e poi perché conosco le qualità dei calciatori.
Inzaghi ha iniziato un nuovo percorso con un modulo diverso, nel complesso, comunque, ho visto una squadra con tante qualità che, sono sicuro, si toglierà delle grandi soddisfazioni.
Questa partita e questa vittoria non significano assolutamente nulla per quelli che saranno i rispettivi campionati di Benevento e Monza.
La vittoria ci dà la consapevolezza di essere una squadra forte che gioca a viso aperto con tutti, non mi piace chi esprime un calcio chiuso.
La grande soddisfazione sarà tornare a Firenze in uno stadio che mi ha regalato tanto".

Filippo Inzaghi, allenatore Benevento
"Dobbiamo essere bravi a prendere quanto fatto di buono vedere nella fase offensiva dove abbiamo costruito davvero tanto costringendo il loro portiere a compiere davvero dei miracoli in diverse occasioni.
Allo stesso tempo, però, dobbiamo migliorare dietro, non è possibile che al primo calcio piazzato si prenda gol, non possiamo permettercelo.
Penso, comunque, che sia meglio subire una batosta ora piuttosto che in campionato poiché ci farà drizzare le antenne.
Nel secondo tempo, siamo stati anche un po' sfortunati ma il Monza, alla fine, non ha rubato niente e facciamo mea culpa.
Ora sarà importante rivedere la partita per cercare di capire cosa non sia andato. E' stato troppo facile farci gol e questo non va bene.
La rete a freddo ci ha tagliato le gambe e siamo stati passivi, poi siamo migliorati nella ripresa.
Se diventiamo più bravi dietro eviteremo queste partite. C'è tanto da migliorare e in fretta perché Pisa si avvicina.
I giocatori nuovi non sono scesi in campo dall'inizio perché sono arrivati dopo ma li abbiamo presi per darci quel qualcosa in più.
Tello ha fatto bene da esterno, è un jolly di centrocampo.
Il nostro obiettivo è arrivare al massimo per la trasferta di Pisa, è stato un bel test, siamo sulla strada giusta anche se su altre cose dobbiamo migliorare.
Spererei tutte le partite di creare così tante occasioni.
La manovra offensiva mi è piaciuta, contro una squadra forte che si compattava, però, abbiamo preso delle ripartenze da polli e questo non deve succedere.
La squadra in fase di non possesso non ha fatto quello che doveva fare, non mi piace dare colpe e il primo responsabile sono io, la scoppola è arrivata al momento giusto.
Nello spogliatoio, a fine gara, ero arrabbiato e dispiaciuto perché eravamo usciti da questa competizione.
Ai miei ragazzi ho detto che conosco una sola medicina, cioè rimboccarsi le maniche e lavorare.
Stiamo insieme da solo un mese ma per la partita di Pisa penso che saremo pronti".

 

 

 

 

 

 

comunicato n.124609



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 198887586 / Informativa Privacy