Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 204 volte

Benevento, 10-08-2019 15:38 ____
I vertici delle Ferrovie trovino una soluzione per non far ripiombare come nel passato la linea ferroviaria nel piu' latente abbandono
Nuovo flop di passeggeri per il treno storico che e' giunto a Pietrelcina con tre persone a bordo
Redazione
  

La Fondazione Ferrovie dello Stato continua a far partire treni da Napoli e da Salerno in direzione Pietrelcina e altri Comuni sanniti interessati a tale tratta ferroviaria.
Una cosa è certa, fa sapere il collega Lino Santillo, solamente in qualche rara occasione fortemente sponsorizzata vi è stato un nutrito gruppo di viaggiatori, mentre in altri periodi dell’anno si ritorna nell'anonimato più struggente.
I viaggiatori si possono contare sulle dita.
Il 9 agosto scorso l'ennesimo "flop" del treno storico con tre soli viaggiatori da Benevento a Pietrelcina.
L'organizzazione è perfetta, però mancano i viaggiatori.
A più riprese, abbiamo portato all'attenzione della collettività e quindi anche dei vertici di Rete Ferroviaria Italiana tale situazione anomala.
Anzitutto, i costi, come hanno sempre sostenuto diversi viaggiatori provenienti da Napoli sono elevati, per cui preferiscono partire con un'autovettura per visitare Pietrelcina oppure altri luoghi sanniti.
Inoltre, va anche considerato l'elevato numero di personale impegnati presso i passaggi a livello per garantire sicurezza per tutti gli occupanti dei treni. Senza dubbio, costi esorbitanti per tale personale in particolare nei giorni di festa.
Continuare in tale progetto è senza dubbio dispendioso.
Intanto, va anche ribadito che, presso alcuni passaggi a livello, si può notare un palese abbandono e incuria.
Stesso discorso per la Stazione di Pietrelcina con erba alta e precarietà in prossimità della stessa.
Come pure le scarpate della linea ferroviaria e gli stessi binari.
In sintesi, i vertici delle Ferrovie devono trovare una soluzione per non far ripiombare come nel passato tale linea ferroviaria nel più latente abbandono e incuria.
A tal proposito, il treno del 9 agosto è partito da Napoli con una locomotiva diesel d'epoca, carrozze “Centoporte”.
A causa di un'interruzione di linea, il treno è stato limitato alla tratta Napoli Centrale-Morcone.
Per le tariffe dei biglietti: da Napoli, Aversa, Caserta e Telese 18 euro adulto ed 9 euro ragazzo.
Da Benevento 12 euro adulto e 6 euro ragazzo.
E' prevista la possibilità di effettuare la sola corsa di andata o ritorno al 50% delle tariffe indicate; tariffa ragazzo viaggiatori 4-12 anni non compiuti; gratuità bambini 0-4 anni non compiuti accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere.
Interessante l'itinerario turistico: in particolare "Vinalia", uno degli appuntamenti più attesi a Guardia Sanframondi.
La fermata di riferimento è "Telese-Cerreto". Benevento: visite culturali alla città Unesco, tour dei musei (Museo delle Streghe, Museo Egizio, Museo del Sannio), itinerari della Benevento Longobarda, itinerari speciali tra le Streghe di Benevento, pernottamento.
Pietrelcina: escursione nei luoghi natali di San Pio, itinerari tematizzati, pernottamento.
Fragneto Monforte, Campolattaro e altri borghi.
Weekend in agriturismo tipico con pranzo e cena "100% made in Sannio" e pernottamento.
Intanto, il treno storico è ripartito per Napoli quest'oggi.
Due giornate di grandi attrazioni turistiche e di paesaggi incantevoli e incontaminati.

comunicato n.124592



Societ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 195366190 / Informativa Privacy