Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2012 volte

Benevento, 06-07-2019 19:21 ____
Calcio: Ecco il Benevento 2019-2020. A Palazzo Paolo V la presentazione di Filippo Inzaghi e del nuovo kit da gara che accompagnera' i giallorossi
Il tecnico: Con il presidente e' scattata la scintilla al primo incontro. Mi ha chiesto di renderlo orglioso e lo faro'. Voglio conquistarmi la A sul campo insieme ai tifosi
di Francesco Maria Sguera
  

Tanta attesa a Palazzo Paolo V per la prima conferenza stampa del nuovo allenatore del Benevento Calcio, Filippo Inzaghi.
Ad introdurre l'ex attaccante del Milan, nonché campione del mondo in Germania nel 2006, non poteva che essere il patron, Oreste Vigorito.
Con Inzaghi anche la presentazione del kit da gara che, targato dal nuovo sponsor tecnico "Robe di Kappa", accompagnerà i giallorossi nel corso della prossima fondamentale stagione: quella del 90° anniversario della società.
Ad iniziare, è stato l'assessore Mario Pasquariello, nelle vesti di vice sindaco, attesa l'assenza del primo cittadino, Clemente Mastella.
Pasquariello, quindi, ha letto un messaggio del primo cittadino: "Rivolgo un caloroso saluto alla società del Benevento Calcio che, quest'anno, ha scelto il Palazzo di Città per iniziare una stagione che, come tutti ci auguriamo, possa essere foriera di grandi gioie e importanti risultati sportivi.
Do, inoltre, il benvenuto a mister Filippo Inzaghi che, sono certo, saprà apprezzare le bellezze della nostra città e il calore dei tifosi giallorossi. 
Il Benevento Calcio sotto la sapiente e appassionata guida del presidente Oreste Vigorito ha raggiunto negli ultimi anni traguardi sportivi straordinari e rappresenta oggi un fiore all'occhiello della città, un eccellente modello organizzativo, ma soprattutto uno straordinario veicolo di promozione territoriale.
Da parte nostra, c'è stato e ci sarà sempre un convinto sostegno alla società, pur nelle ristrettezze economiche derivanti dal dissesto finanziario che abbiamo ereditato.
Abbiamo sfruttato l'opportunità offerta dall'Universiade 2019 per contribuire a migliorare le condizioni generali e l'accessibilità allo Stadio "Ciro Vigorito" e continueremo a dare il nostro contributo anche in futuro perché il Benevento Calcio rappresenta un patrimonio importante per l’intera città, non solo per gli sportivi. 
L’augurio, quindi, è che al termine della stagione ci si possa ritrovare a Palazzo Paolo V per festeggiare, ancora una volta, la promozione in Serie A.
Forza Benevento."
Vigorito, quindi, ha ripreso la parola: "Abbiamo voluto trovare, per la presentazione della squadra e dell'allenatore, una location diversa dall'anno scorso, per lasciar comprendere che qualcosa è cambiato. Trecentosessantacinque giorni fa eravamo tutti uniti, sotto l'Arco di Traiano e partimmo con il leccarci le ferite della A, campionato che ci ha visti, positivamente e negativamente, protagonisti.
Sconfitti sul campo, ma non sugli spalti, poiché siamo stati riconosciuti come una delle migliori tifoserie d'Italia.
Allo stesso modo, però, ad un anno di distanza, siamo pronti a ripartire, a seguito di un estenuante campionato di B, il primo, lo ricordo, di un progetto triennale.
Allora, agli stessi protagonisti dell'anno scorso ed ai nuovi che si accoderanno a questi, a tutti coloro che indosseranno la maglia giallorossa, chiedo di onorare questi colori per il 90° anno della nostra società.
Anzi, mi assumo io stesso quest'impegno a nome della squadra, dello staff tecnico e della società intera."
In seguito, il numero uno della società sannita, è passato a presentare il motivo di tanto clamore in città: l'arrivo a Benevento di Pippo Inzaghi.
Il tecnico, che nella carriera da calciatore ha vinto tutto, dopo aver eseguito, questa mattina, il tour della sua nuova casa, lo Stadio "Ciro Vigorito", in compagnia del suo staff, è giunto a Palazzo Paolo V tra gli applausi della folla che lo ha accompagnato.
"Do il benvenuto - ha cominciato Oreste Vigorito - ad una persona che non ha bisogno di esser presentata da me: Filippo Inzaghi.
Un campione che ha trasferito nella sua avventura da allenatore la stessa voglia di giocare, divertirsi e vincere che aveva da calciatore.
Gli auguro di trasmettere questa voglia a tutti e gli auguro di vivere al meglio le bellezze nascoste di questa città".
Ha concluso, quindi, con una frase toccante: "Meglio che non mi dilunghi e che lasci la parola a quest'ultimo, con la speranza che possa passare sotto l'Arco di Traiano trionfante, a fine stagione".
Successivamente, l'allenatore di origini piacentine si è presentato al pubblico: "Ringrazio il presidente per avermi chiamato ancora "ragazzo".
'’accoglienza da parte sua e di Pasquale Foggia è stata incredibile.
Da loro mi sono sentito corteggiato a lungo, apprezzato, voluto.
Quando mi trovo in queste condizioni io e il mio staff ci sentiamo nelle condizioni migliori per dare il massimo.
Sin dal primo incontro con il presidente è scattata la scintilla. Mi ha detto di renderlo orgoglioso della mia squadra.
E' ciò che intendo fare, per lui e per tutti i tifosi di questa piazza.
Sono in questo mondo sportivo da trent'anni e sono ancora felice come un ragazzino.
Ho vissuto tante gioie, qualche dolore, ma voglio riconquistarmi la A sul campo, con tutti voi: ce la faremo, ne sono sicuro".
Successivamente, il nuovo mister sannita ha ceduto la parola a Matteo Monaco, rappresentante del nuovo sponsor tecnico dei giallorossi: "Robe di Kappa".
"Siamo contenti - ha detto - di aver intrapreso questo percorso con il Benevento, soprattutto in un anno importante come questo.
La fase negoziale è durata poco, ma ciò che ci ha impressionati e colpiti è stata la comunione di valori condivisi: valori che vanno ben al di là dei risultati conseguiti sul campo.
C'è stato un feeling particolare tra noi e la società del Benevento ed abbiamo messo a disposizione il nostro nome per la creazione della nuova maglia, lasciando l'individuazione dei colori alla società, di modo che quest'ultima potesse scegliere il biglietto da visita con cui presentarsi.
Il nostro è un attrezzo di lavoro nel mondo della moda che si è aggiornato molto nel corso degli anni, ma che ha sempre preservato la propria identità e la propria qualità".
Successivamente al discorso di Monaco, c'è stata la presentazione sul palco delle nuove divisa da gara.
Caldirola ha presentato il kit pregara; Del Pinto un'inedita terza maglia azzurra (primo storico colore del Benevento Calcio); Viola la seconda maglia nera; ultimo, ma non di certo per importanza, il capitano Maggio ha la prima maglia, quella giallorossa a strisce larghe.
Tutte le maglie presentano il ricordo del 90° anniversario del Benevento al centro del petto, tra sponsor e stemma.
La maglia pre-gara lo presenta sul fianco destro della maglia, in dimensioni notevolmente maggiori.
In seguito, la conferenza stampa si è conclusa con la consegna di una maglia giallorossa celebrativa regalata dal presidente ad Inzaghi ed un'altra, la terza, offerta all'Amministrazione comunale, nella speranza di ottenere "qualche disguido in meno" nel corso della nuova stagione.
Vigorito ha salutato i presenti invitando nuovamente i propri tifosi ad abbonarsi.
Successivamente, nella zona rinfresco, c'è stata la possibilità, per gli organi d'informazione, d'incontrare e intervistare qualche protagonista della conferenza.
Primo fra tutti, ovviamente, Filippo Inzaghi che, in brevi passaggi, si è detto entusiasta del suo arrivo a Benevento, nonché prontissimo a dare il massimo insieme al suo staff per affrontare un campionato difficile, ma che lui ha già imparato a conoscere sulla panchina del Venezia.
Le parole di Viola hanno seguito quelle del nuovo mister, sottratto alla Stampa da una folla intrepida di conoscerlo meglio e di scattarvici foto.
"L'obiettivo di quest'anno - ha esordito - sarà quello di dare sempre di più: più dell'anno scorso, più di quanto siamo abituati a dare, per poterci migliorare".
In seguito, invece, è giunto ai microfoni il capitano: Christian Maggio.
Il numero 11 dei sanniti ha esordito così: "Siamo pronti. Il ritiro è un punto fondamentale della stagione e dovremo metterci tutto il nostro impegno per prepararci al meglio per la prossima stagione.
Mi auguro, come ogni anno, di fare sempre meglio dell'anno precedente, sperando di crescere tutti insieme e di regalare delle gioie a questa piazza".

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.123750



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 192512603 / Informativa Privacy