Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2309 volte

Benevento, 10-06-2019 21:51 ____
Anche la chiesa di Sant'Ilario fuori le mura, gode da stasera di una illuminazione scenica che ne sottolinea la ineccepibile bellezza
Clemente Mastella ha ringraziato il gruppo Acea che ha realizzato l'impianto non dimenticando che l'intesa nacque quando presidente della Provincia, proprietaria del manufatto, era Claudio Ricci
Nostro servizio
  

Anche la chiesa di Sant'Ilario fuori le mura, gode da stasera di una illuminazione scenica che sottolinea la bellezza di questa struttura di epoca altomedievale, sorta su preesistenze risalenti all'epoca imperiale romana e che è di proprietà della Provincia che l'acquistò nel 1974 a seguito delle sollecitazioni di uomini di cultura ed intellettuali.
Gli interventi istituzionali sono stati aperti proprio da Antonio Di Maria, presidente della Provincia, il quale ha detto che lavorerà ancora di più in questa direzione, quella della valorizzazione delle preesistenze monumentali e che, allo scopo, anche il Complesso del Sant'Ilario a Port'Aurea rientrerà in un unico percorso turistico-culturale che la Provincia intende promuovere con tutti gli altri Enti proprietari di beni monumentali ed archeologici: l'Arcidiocesi, la Soprintendenza, il Polo Museale del Ministero dei Beni culturali, il Comune capoluogo.
L'intesa per questa illuminazione, che è stata realizzata da Gesesa e da Acea Illuminazione Pubblica, è stata sottolineata da Clemente Mastella nel suo intervento, intesa che venne raggiunta tra l'allora presidente della Provincia, Claudio Ricci e dal sindaco Mastella, appunto, che misero da parte le loro differenziazioni a carattere politico per giungere al risultato.
Oggi Ricci e l'intesa con lui raggiunta, è stato ricordato proprio da Mastella nel suo intervento della serata il quale ha anche detto che in questi luoghi, proprio di fronte al Complesso di Sant'Ilario, una fattoria in pieno centro fino ad alcuni decenni fa, c'era anche la famosa Taverna di Orazio a ricordo del famoso itinerario che il poeta romano compì per raggiungere Venosa, la città dove era nato.
Anche questo dà una idea suggestiva di quello che siamo riusciti a fare stasera, ha detto il sindaco.
Nei ringraziamenti Mastella ha, quindi, inserito anche il soprintendente Salvatore Buonomo che stasera però non è stato presente: Meglio, ha detto con ironia il sindaco, perché quando c'è la sua presenza, cioè quella della Soprintendenza, si cerca sempre qualcosa che potrebbe non andare e che potrebbe poi crearci qualche inconveniente.
L'intesa tra i tre enti: Provincia, Comune e Soprintendenza, è anche quella di consentire momenti di pausa ai beneventani ed ai forestieri che cercano qui anche un minimo di refrigerio dalla calura soprattutto di sera.
Mastella ha, infine, ringraziato Acea per l'intervento posto in essere ed i vertici attuali di Gesesa con il presidente di Luigi Abbate e l'amministratore delegato Vittorio Cuciniello ed il precedente amministratore delegato Piero Ferrari.
A questo punto, la parola è passata al direttore dell'Area Idrico Gruppi Acea, Giovanni Papaleo (presente assieme ai funzionari Andrea Fratini e Tiziana Baiamonte e Salvo Buzzanca dell'Ufficio Stampa), il quale ha sottolineato l'importanza per Acea di queste attività che vengono pubblicizzate e che contribuiscono alla formazione dell'immagine del gruppo diversamente da come viene percepita.
Poi una battuta: Benevento mi porta bene ed anche per la mia carriera è stato così.
A questo punto avrebbe dovuto esserci l'accensione della illuminazione scenica, ma essendo ancora abbastanza giorno si è dato spazio prima alla rappresentazione teatrale a cura di "Red Roger" con Pier Paolo Palma, Georgia De Conno e la ballerina Giselle Marucci, dal titolo: "L'Eremita" e poi è stato dato il via alle luci artistiche.
Nel corso della serata, è stato anche scoperto il totem realizzato da Gesesa che in italiano ed in inglese racconta la storia di questo complesso monumentale.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.123050



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 197435398 / Informativa Privacy