Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 65 volte

Benevento, 14-05-2019 18:52 ____
Programma di rilancio delle ferrovie storiche nel contesto di una valorizzazione e riscoperta del territorio delle aree interne campane
Ne hanno parlato vertici istituzionali alla Rocca dei Rettori con l'intento di dare concreta attuazione alla "Lettera agli amministratori" dei vescovi delle aree interne
Redazione
  

L'arcivescovo di Benevento, monsignor Felice Accrocca, il presidente della Provincia, Antonio Di Maria, i sindaci o i loro delegati di Benevento, Pietrelcina, Pesco Sannita, Fragneto l'Abate, Fragneto Monforte, Campolattaro, Ponteladolfo, Morcone, Santa Croce del Sannio, Sassinoro, il consigliere del presidente della Regione Campania per l'Alta Capacità ferroviaria Napoli-Bari e le ferrovie storiche, Costantino Boffa, il direttore e i rappresentanti della Caritas diocesana, di Confindustria, delle organizzazioni dei produttori e dei servizi hanno partecipato ad una riunione presso la Sala Giunta della Rocca dei Rettori per discutere su un programma di rilancio delle ferrovie storiche nel contesto di una valorizzazione e riscoperta del territorio delle aree interne campane.
L'incontro è nato a seguito di una interlocuzione tra l'arcivescovo, il presidente della Provincia ed il consigliere del presidente della Regione Campania: più precisamente si intende dare concreta attuazione alla "Lettera agli amministratori" dei vescovi delle aree interne, datata 13 maggio 2019, presentata in Curia Arcivescovile di Benevento, chiamando i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio a fare squadra a favore del bene comune delle aree interne.
"Uno dei programmi su cui si intende lavorare, appunto al centro della discussione - si legge nella nota inviata alla Stampa - è stato quello che la Regione Campania persegue per la rinascita delle ferrovie storiche.
Il progetto è dunque quello di dare vita alla "Via Francigena su rotaia", con riferimento ovviamente al percorso dei pellegrini in epoca medievale lungo la Via Francigena, sfruttando però le tratte ferroviarie storiche sulla dorsale appenninica.
Si vuole più precisamente proporre l'itinerario ferroviario Pietrelcina-Assisi da realizzarsi nella prima decade del prossimo settembre per unire i percorsi della fede cristiana e della devozione per San Pio e San Francesco con quelli del turismo per la rinascita della dorsale appenninica.
Il programma, che intende sfruttare la linea ferroviaria Benevento-Bosco Redole per poi puntare verso Assisi grazie alle altre tratte di rotaia, presuppone l'intesa anche con le istituzioni pubbliche delle altre Regioni coinvolte, a partire ovviamente dallo stesso sindaco di Assisi, nonché un rapporto di cooperazione con tutti Soggetti e le forze attive della società presenti sul territorio potenzialmente interessati al progetto.
Di Maria ha dichiarato la più ampia disponibilità della Provincia di Benevento a coordinare un tavolo politico-istituzionale ed un tavolo tecnico-operativo per mettere in campo tutta la rete di contatti necessari con i soggetti pubblici e privati per il decollo del progetto di "Via Francigena su rotaia": da qui la presenza alla discussione nella Sala Giunta del segretario-direttore della Provincia, Franco Nardone, e di un funzionario dell'Ente che faranno da supporto al progetto".

 

comunicato n.122273



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 187853923 / Informativa Privacy