Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 117 volte

Benevento, 14-05-2019 17:38 ____
La vicenda dell'ex edificio scolastico di Ceppaloni e' ora all'attenzione del Ministero delle Infrastrutture
Il deputato e portavoce del Movimento 5 Stelle, Pasquale Maglione, ha presentato un'interrogazione scritta al Dicastero, con cui ricostruisce la vicenda e chiede di verificare la regolarita' dei procedimenti di ristrutturazione
Redazione
  

La vicenda dell'ex edificio scolastico di Ceppaloni, concesso in comodato d'uso gratuito all'Asl di Benevento, pur essendo stato ristrutturato con fondi per l'edilizia scolastica, è ora all'attenzione del Ministero delle Infrastrutture.
Il deputato e portavoce M5S Pasquale Maglione (foto) ha presentato un'interrogazione scritta al Dicastero, con cui ricostruisce la vicenda e chiede di verificare la regolarità dei procedimenti.
"Il problema della sicurezza degli edifici scolastici - scrive il deputato - si pone drammaticamente all'attenzione del nostro Paese da diversi anni, soprattutto alla luce dei numerosi interventi che si sono susseguiti e che in alcuni casi hanno destato delle perplessità.
Così come è stato nel caso del Comune di Ceppaloni dove la procedura adottata potrebbe presentare aspetti di irregolarità formale e sostanziale.
L'Ente sannita ha ottenuto, nell'ambito del "Programma straordinario di interventi urgenti finalizzati alla prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali negli edifici scolastici", due finanziamenti per un intervento di  messa in sicurezza dell'edificio scolastico sito in piazza dei Martiri alla frazione San Giovanni, rispettivamente di importo pari a 400.000 e 97.640 euro.
In seguito, il Comune ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Campania, per un importo complessivo di 321.500 euro, per la realizzazione all'interno dello stesso edificio scolastico di una palestra per gli studenti.
Mentre ciò accadeva, il sindaco concedeva all'Asl di Benevento l'ex scuola, per destinarla a sede di un centro diurno per anziani e disabili.
Alla luce della documentazione in mio possesso, risulterebbe che l'Amministrazione, mentre chiedeva ancora fondi per la ristrutturazione della struttura, si preoccupava di fornirle un'utilità diversa.
Bisogna ribadire che pur fatta salva la finalità sociale di un centro diurno, le risorse stanziate al Comune avevano una specifica destinazione: mettere in sicurezza gli edifici scolastici per l’incolumità degli studenti e del personale.
Recepire questi fondi e poi decidere un diverso utilizzo della struttura non solo non risponde allo scopo del programma ministeriale ma, laddove le irregolarità fossero confermate, ci porrebbe anche di fronte alla spiacevole constatazione che quegli stessi fondi avrebbero potuto essere destinati ad altre scuole del territorio, la cui messa in sicurezza poteva davvero servire a tutelare l'incolumità dei nostri ragazzi che in quelle strutture costruiscono il loro futuro".

comunicato n.122269



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 192802303 / Informativa Privacy