Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 121 volte

Benevento, 15-04-2019 10:05 ____
"Antartide, Terra di Pace e Scienza". Questo il tema del convegno tenutosi presso l'Istituto Tecnico Industriale "Bosco Lucarelli"
Relatrice Denise Ferravante, psicologa e ricercatrice dell'Unita' Tecnica Antartide dell'Enea
Redazione
  

"Antartide, Terra di Pace e Scienza".
Questo il tema del convegno tenutosi presso l'Istituto Tecnico Industriale "Bosco Lucarelli" che ha coinvolto gli alunni delle classi IV Eta, V Eta, V Eca, V Ia.
Relatrice Denise Ferravante, psicologa e ricercatrice dell'Unità Tecnica Antartide dell'Enea, che si occupa di ricerca in ambienti confinati sia in Antartide che in simulazioni di missioni spaziali per l'Agenzia Spaziale Europea (Mars500) ed è responsabile della selezione e formazione del personale che partecipa alle Spedizioni italiane in Antartide.
Ferravante, che ha partecipato a varie spedizioni in Antartide, l'ultima nel novembre 2018, ha presentato una relazione evidenziando le caratteristiche peculiari del continente antartico, grande 1,5 volte l'Europa, luogo dove ogni anno ricercatori e personale tecnico di supporto effettuano spedizioni per fare ricerche negli ambiti della geologia, fisica e chimica   dell’atmosfera, glaciologia, astrofisica, oceanografia ed ecologia marina, biologia e medicina.
Ai ragazzi è stata data l'opportunità di conoscere le basi italiane Mario Zucchelli e Concordia dove i ricercatori e il personale di supporto operano durante la loro permanenza in Antartide e le difficoltà e le sfide che un ambiente così estremo pone al personale che partecipa alle spedizioni.
In particolare, sono state approfondite le caratteristiche della base italo francese Concordia, che è situata a 3.300 di altitudine sul plateau antartico, con temperature che d'inverno raggiungono gli 80 gradi sotto zero, dove per quattro mesi invernali ci sono 24 ore di buio totale.
Nella base Concordia, ogni anno, un gruppo di tredici ricercatori e logistici, italiani e francesi, trascorrono nove mesi in totale isolamento per effettuare ricerca nei settori di competenza. Inoltre la base Concordia rappresenta, proprio per le sue caratteristiche di isolamento, il luogo ideale per l'Agenzia Spaziale Europea per studiare, dal punto di vista medico e psicologico, gli effetti delle spedizioni di lunga durata e le capacità di adattamento umano in vista delle future missioni su Marte e nello spazio.
Nel corso del convegno, è stato effettuato il collegamento con la base Concordia e con il team di ricercatori italiani della XV Spedizione invernale che hanno risposto alle domande degli studenti dell'istituto su aspetti scientifici, tecnici e relazionali del loro lavoro in un luogo così estremo ed isolato.
I ricercatori di Concordia hanno mostrato, inoltre, agli studenti e ai partecipanti al convegno, in diretta, l'esterno della base attraverso una webcam che ha mostrato le condizioni di luce e il deserto di ghiaccio che si estende a perdita d'occhio.
Gli studenti e i docenti hanno espresso curiosità e apprezzamento per l'iniziativa.

comunicato n.121567



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 185677992 / Informativa Privacy