Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1171 volte

Benevento, 10-04-2019 19:32 ____
Antonio Verga convoca i potenziali protagonisti del riscatto del nostro territorio con il Polo Turistico Locale del Consorzio Sannio
Non possiamo pensare a un turismo di massa ma ad uno cosciente, di elite', che sappia amare e apprezzare le specificita' paesaggistiche e vitivinicole, enogastronomiche, ma anche dell'arte, della storia, della bellezza dei borghi antichi
Nostro servizio
  

Un tavolo ricco d'interventi interessanti e dialoganti, uniti nell'intento della valorizzazione del Sannio come territorio che possa decollare dal punto di vista turistico, ritenendo che esistono tutte le potenzialità per farlo.
Una seduta che è stata quanto mai discorsiva e propositiva, valutando sia le grandi opportunità offerte del nuovo strumento della costituzione del nascente Polo Turistico Locale (Ptl) del Consorzio Sannio, sia le "criticità" da superare responsabilmente per ottenere il meglio per il territorio locale.
All'iniziativa, condotta nella Sala consiliare di Palazzo Mosti, Ignazio Catauro, hanno aderito molte associazioni di categoria, diversi sodalizi, pubblici e privati perché un decollo del Sannio non può prescindere dall'attivazione di meccanismi, responsabilmente regolati, che vedano la sinergia tra i soggetti partecipanti, senza prevaricazioni ma collaborando e cooperando in maniera effettiva.
Antonio Verga, nella duplice veste di presidente della Pro loco Centro Storico e di neo presidente del Conservatorio "Nicola Sala", si è detto convinto che tutti i soggetti coinvolti sono pronti a collaborare per la costituzione del Ptl Sannio in quanto è necessaria l'unione delle forze e delle competenze.
E' stato chiesto al presidente della Provincia, Antonio Di Maria, di ospitare un tavolo esecutivo e organizzativo, pubblico-privato alla Rocca dei Rettori, per definire tutte le questioni legali e operative per la costituzione di uno statuto sociale programmatico, cosa questa che si farà il prossimo 18 aprile.
Il presidente della Provincia si è detto disponibile, in quanto vi è l'assoluta necessità di creare una sintonia e un'armonia di lavoro.
Si registrano segnali positivi di rinascita del territorio, basti pensare al riconoscimento di buona parte del territorio della Valle Vitulanese e Telesina, quale Città europea del Vino.
Ma, ha sottolineato Di Maria, per crescere bisogna saper superare i campanilismi e ragionare per aree omogene, creando così le precondizioni di un cambio di "cultura" capace di attirare i privati, dove però anche i cittadini dovranno fare la loro parte.
Proprio sulla necessità di avere un territorio attrattivo si è detto convinto anche il direttore del Conservatorio, Giuseppe Ilario, spiegando che l'istituto di formazione musicale, che ospita 70 allievi cinesi oltre a tanti altri studenti che vivacizzano e vivono il centro storico di Benevento, è pronto a fare la propria parte.
Oltre alla visita delle bellezze storico-artistiche e archeologiche, di sera bisogna poter offrire anche degli spettacoli, o momenti ricreativi musicali, in modo da integrare l'offerta turistica.
D'accordo e convinto del valore pregnante e attuale dell'iniziativa si è detto Giovanni Zanone che ha portato anche i saluti del sindaco, Clemente Mastella.
Zanone ha anche ribadito la volontà di seguire tutte le operazioni che saranno messe in campo per la valorizzazione del Sannio.
Quindi la parola è passata al sindaco di Guardia Sanframondi, Floriano Panza, il quale nell'evidenziare la capacità importante che ha il Sannio in termini di produzione vitivinicola ha affermato, portando a esempio la ultima partecipazione a Vinitaly, di una strutturale interazione tra eccellenze del territorio.
Egli ha, infatti, sottolineato che nonostante fossero vicini al padiglione del Veneto, molti visitatori del Vinitaly si sono fermati ad ammirare estasiati il manifesto creato dall'artista Mimmo Paladino.
Da soli si può far qualcosa, ma insieme vi può vincere la sfida.
Ha fatto discutere però l'affermazione di Panza il quale ha detto che i sanniti devono stare più ai momenti imprenditoriali.
Al posto di comprare la casa ai figli magari a Roma o a Milano, investano sul territorio.
Anche i presidenti dell'Unpli, Antonio Lombardi, e dei Lions Club, Nicola Lauro, hanno evidenziato il valore insostituibile della cooperazione, che permetterà di riunire le forze per la promozione turistica.
In particolare, il presidente del Lions Host ha dichiarato la piena adesione del Club al progetto e pronti ad investire sulla conoscenza educativa e turistica, guardando alla scuola come protagonista essenziale del progetto.
Ampio e circostanziato l’intervento di Guido Tortorella, docente dell'Università del Sannio, che ha spostato l'asse della conversazione sulla realizzazione dello strumento programmatico, che dovrà essere assunto come modello condiviso, ma con regole precise da osservare.
Bisognerà attivare un sistema virtuoso di competenze e ognuno degli attori coinvolti dovrà con coscienza e responsabilmente ottemperare alle direttive del Ptl.
"Non possiamo pensare a un turismo di massa - ha dichiarato Tortorella - ma ad un turismo cosciente, di "elité", che sappia amare e apprezzare le specificità paesaggistiche e vitivinicole, enogastronomiche, ma anche dell'arte, della storia, della bellezza dei borghi antichi.
Per fa questo sarà opportuno chiedere di poter ottenere una migliore viabilità e un trasporto più efficiente per la provincia Sannio.
Anche Biagio Simonetti, d'intesa con quanto affermato dal collega di Ateneo, Guido Tortorella, si è detto convinto che Benevento possa guardare al futuro con positività, in quanto chiunque abbia attraversato il Sannio, è rimasto colpito dalla austera bellezza dei paesaggi e dalla cordialità dell'accoglienza.
Naturalmente, dovranno essere rese funzionanti e migliorare le strutture recettive al fine di ottimizzare la potenzialità dell'offerta.
Infine, sono intervenuti Erminia Mazzoni e Carmine Nardone, i quali si sono detti pronti a collaborare per la proposta del riconoscimento da parte della Regione Campania del Ptl Consorzio Sannio.
A conclusione dell'animato e propositivo dibattito i convenuti si sono dati appuntamento il prossimo 18 aprile nella sede della Provincia per avviare la fattiva realizzazione dell'atto costitutivo e approvazione dello Statuto sociale del Ptl, attraverso un tavolo tecnico che sarà coordinato dal presidente Antonio Di Maria.

                                                     

comunicato n.121444



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 190675855 / Informativa Privacy