Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 842 volte

Benevento, 08-02-2019 23:33 ____
Calcio, Serie B: Il Benevento ringrazia il portiere della Salernitana Micai e fa suo il derby
Un'autorete dell'estermo difensore di casa regala la vittoria e i tre punti che fanno salire la Strega al terzo posto in classifica
di Luca Pietronigro
  

Salernitana (3-4-2-1): Micai; Perticone (56' Rosina), Migliorini, Gigliotti; Casasola, Minala (75' Di Gennaro), Di Tacchio, Lopez; Djavan Anderson, Andrè Anderson (79' Calaiò); Jallow. A disposizione (Vannucchi, Bernardini, Mantovani, Memolla, Pucino, Schiavi, Mazzarani, Orlando, Vuletich) Allenatore Angelo Gregucci

Benevento (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Caldirola (84' Tuia); Letizia, Del Pinto (80' Viola), Crisetig, Buonaiuto, Improta; Coda (86' Armenteros), Insigne. A disposizione (Gori, Zagari, Di Chiara, Tello, Maggio, Gyamfi, Goddard, Ricci, Asencio) Allenatore Cristian Bucchi

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta
Assistenti: Alessandro Cipressa di Lecce e Valerio Colarossi di Roma
IV Uomo: Francesco Cosso di Reggio Calabria
Rete: 48' autorete Micai
Ammoniti: Coda, Volta (B); Lopez, Minala (S)
Angoli: 9-6
Recupero: 0' pt; 5' st.

Un'autorete alquanto maldestra del portiere Micai ha regalato al Benevento la vittoria nel derby sul terreno della Salernitana.
Sfatato, dunque, il sortilegio che vedeva i giallorossi non imporsi sui granata in trasferta da ben 43 anni e, allo stesso tempo, portati a casa tre punti fondamentali per la classifica che pone la Strega al terzo posto dietro la capolista Brescia e il Palermo, in attesa delle altre partite che saranno disputate domani.
Una vittoria, nel complesso, meritata contro un avversario che poco ha fatto per raddrizzare le sorti dell'incontro, sbattendo contro il muro eretto dalla retroguardia dei sanniti che ha trovato nell'ultimo arrivato, l'ex Werder Brema Caldirola, uno dei migliori interpreti.
Un successo che fa il seguito al buon momento che il Benevento sta vivendo e che dà ragione alla campagna acquisti invernale e alle scelte effettuate dal tecnico Bucchi che sta cementando sempre più la sua panchina, dopo che la stessa stava alquanto scricchiolando nelle scorse settimane.
Per questa sfida, l'allenatore perde alla vigilia sia Tello per una botta alla caviglia e, per questo, solo in panchina, che Bandinelli, out per un attacco influenzale, che le costringono a mandare in campo dall'inizio Del Pinto.
Così davanti a Montipò il terzetto difensivo è composto da Volta, Antei e Caldirola.
A centrocampo gli esterni sono Letizia e Improta con il citato Del Pinto, Crisetig e Buonaiuto al centro. In attacco la coppia composta da Coda e Insigne.
Nella Salernitana, Angelo Gregucci si affida al 3-4-2-1 con Djavan Anderson e Andrè Anderson dietro la punta Jallow.
Dal primo minuto anche l'ex Lopez con Calaiò in panchina.
La prima occasione giunge dopo dieci minuti di gioco ed è di marca giallorossa con Insigne che verticalizza per Improta il quale fa partire un diagonale che finisce a lato di poco.
La risposta dei padroni di casa giunge al 12' con Casasola che, di testa, mette il pallone oltre la traversa.
Al 21' l'ex Improta serve il bomber Coda il quale fa partire una conclusione che è centrale e facile preda di Micai.
E' Djavan Anderson ad impostare per il quasi omonimo Andrè Anderson che di testa impegna Montipò.
L'occasione più ghiotta della prima frazione per segnare, però, capita sui piedi di Buonaiuto che, sul capovolgimento di fronte, si trova tutto solo davanti a Micai il quale, in tuffo, mette in calcio d'angolo.
Al 26' un colpo di testa di Coda, sugli sviluppi di un calcio di punizione, finisce sopra la traversa, mentre, nel finale, una conclusione di Letizia dalla distanza viene deviata in calcio d'angolo.
La ripresa si apre con il Benevento che trova subito la rete del vantaggio in un modo anche fortunoso.
Un traversone di Insigne vede il portiere di casa Micai uscire e smanacciare il pallone con quest'ultimo che viene deviato dallo stesso nella propria porta.
Un infortunio grave che, di fatto, indirizza l'esito della partita.
Giallorossi che hanno al 16' l'opportunità per pareggiare con Insigne che lancia Coda in area di rigore, ma il numero nove della Strega giunge davanti a Micai il quale, in uscita, respinge il tiro.
Il Benevento prova a colpire ancora in contropiede con la coppia Insigne-Coda che crea più di qualche grattacapo alla retroguardia avversaria.
Al 25' è Letizia a provare la botta dalla distanza, ma la sfera termina in curva.
I due tecnici provano a cambiare l'inerzia della partita così tra i locali entrano Rosina, Di Gennaro e Calaiò per Perticone, Minala e Andrè Anderson, mentre tra gli ospiti ci sono Viola, Tuia e Armenteros per Del Pinto, Caldirola, stremato dai crampi, e Coda.
Il finale del match vede la Salernitana lanciarsi in avanti alla ricerca del pareggio con Di Tacchio che tenta il tiro che finisce sul fondo.
Al 47' ci prova Insigne il quale si incunea nell'area di rigore e viene steso da Casasola, ma il direttore di gara lascia proseguire.
Al 50', invece, è alta la conclusione di Improta.
E' questa l'ultima emozione del match con il Benevento che, nel prossimo turno, ospiterà tra le mura amiche il Cittadella.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                  

comunicato n.119725



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 181077430 / Informativa Privacy