Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 664 volte

Benevento, 08-02-2019 18:59 ____
C'e' l'intesa per chiudere la partita dei lavoratori posti a vigilare la discarica dismessa di Tre Ponti di Montesarchio
Saranno destinati a siti nelle vicinanze delle loro residenze. L'impianto sara' rilevato dalla Samte. Il presidente dell'Ato rifiuti: Appena pronti valorizzeremo le competenze esistenti
Nostro servizio
  

Al Palazzo del Governo, si è svolto l'annunciato Tavolo richiesto dal Sindacato Azzurro del segretario Vincenzo Guidotti, per mettere un punto fermo alla vicenda della sorveglianza da rendere alla discarica dismessa di Tre Ponti di Montesarchio.
I segnali giunti sembra si possano definire positivi.
A presiedere i lavori, è stato il vice prefetto vicario, Ester Fedullo, assistito dal suo capo di Gabinetto, Maria De Feo.
Con loro, una rappresentanza dei lavoratori del Cub con il Sindacato Azzurro di Guidotti, il presidente dell'Ato Rifiuti, Pasquale Iacovella, il segretario generale della Provincia, Francesco Nardone, il dirigente regionale del Settore Autorizzazioni Ambientali e Rifiuti di Benevento, Giovanni Parente con il funzionario Giuseppe Pagliuca ed il commissario del Cub, Francesco Paolo Ventriglia.
Ad aprire la discussione è stato proprio Guidotti che ha ricordato che gli operai destinati alla discarica non più attiva di Tre Ponti, non percepiscono lo stipendio dal 2014. Cose queste che Gazzetta ha già riportato in un precedente articolo di qualche giorno fa.
Guidotti ha anche chiesto che al posto di quei dipendenti che provengono da Napoli, vengano utilizzati gli ex lavoratori dei Consorzi di Benevento, attualmente inattivi.
Queste le risultanze della riunione.
I cinque lavoratori che prestavano servizio alla discarica Tre Ponti, su disposizione del commissario Ventriglia che ha accolto le richieste del Sindacato, saranno utilizzati in altri siti più vicini alle loro residenze.
Svolgeranno 20 ore settimanali di lavoro a 950 euro al mese.
Il presidio della discarica passerà invece alla Samte, la società interamente partecipata dalla Provincia.
Questa è l'intesa. Ora bisogna trasformarla in atti amministrativi concreti.
Al momento il presidente dell'Ato, Pasquale Iacovella, non ha potuto contrarre impegni se non impegnarsi a seguire la cose, visto che dopo due anni di inerzia solo ora si cominciano a muovere i primi passi nell'Ambito da egli presieduto.
Il prossimo 14 febbraio la Commissione giudicatrice dei documenti presentati dagli aspiranti alla carica di direttore generale dell'Ente, comincerà i suoi lavori che dovrebbero terminare nel giro di un paio di sedute.
Non appena l'Ato avrà il suo vertice amministrativo potrà finalmente cominciare a lavorare.
Riguardo i dipendenti degli ex Consorzi, il presidente Iacovella ha detto che l'intento è quello di valorizzare tutte le competenze esistenti.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

comunicato n.119723



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 185553933 / Informativa Privacy