Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1011 volte

Benevento, 05-01-2019 13:04 ____
E' stato presentato il calendario 2019 del Trofeo Shalom alla presenza di Cosimo Sibilia, presidente della Lega Calcio Dilettanti
Le novita' della XXXV edizione sono che essa si terra' a giugno e non piu' ad agosto, forse anche a Benevento e non viene escluso che possa parteciparvi anche la Rappresentativa della Nazionale Dilettanti
Nostro servizio
  

E' stato presentato il calendario 2019 del Trofeo Shalom nel dehor del Tabacchi Collarile al Rione Libertà.
Al Tavolo, dopo la messa in onda di un video sul contenuto del calendario, il presidente della manifestazione, condotta stamane da Alfredo Salzano, giornalista, Nunzio Raffio, il quale ha esordito sintetizzando i momenti salienti dell'edizione 2018 che è stata la XXXIV e che si è svolta a Pietrelcina, un Torneo dedicato alla memoria di Giuseppe Izzo, di cui erano presenti i genitori e che è stato affiancato poi dal "Quadrangolare del Cuore" che è stato finalizzato al ricordo degli amici recentemente scomparsi, una iniziativa, questa, quella del "Quadrangolare", che sarà riproposta in maniera ancora più incisiva magari dedicando solo ad essa un fine settimana.
Raffio ha palesato le difficoltà che si incontrano nell'organizzare un Torneo qual è lo Shalom che ambisce alla partecipazione, così come è stato sin qui, di rappresentative giovanili anche di grossi Club nazionali anche se questo si sta rilevando sempre più difficile per i costi che le società, anche blasonate, non riescono più a sopportare.
Comunque sia, la novità di quest'anno, ha proseguito Raffio, è che il Torneo si terrà a fine giugno, a campionati appena conclusi e non più ad agosto. Non è stato escluso che essa possa tornare a tenersi a Benevento, allo Stadio "Meomartini"
A questo punto, è intervenuto l'addetto Stampa, Maurizio Morante, il quale ha consegnato, assieme a Raffio, una targa ricordo a Gianpaolo Imbriani, fratello di Carmelo, uno dei cinque amici della manifestazione prematuramente scomparso e del quale ne è stata ricordata la memoria proprio con il Quadrangolare.
La nostra famiglia, ha detto Gianpaolo Imbriani, è grata alla città per l'affetto che ancora oggi, a distanza di sei anni dalla morte di Carmelo, continua a manifestare nei confronti della sua memoria.
Ricordo ancora la coreografia fatta dai tifosi allo Stadio, lo scorso 15 febbraio.
Fu così calorosa ed emozionante che sembrava come se non fossero passati già 5 anni dalla morte di mio fratello.
Cosimo Sibilia, presidente dela Lega Calcio Dilettanti, ha detto che il suo ritorno nel mondo del calcio, nel 2106, coincise proprio con la sua presenza al Trofeo Shalom di quell'anno.
Ricopro, ha detto il parlamentare avellinese di Forza Italia, la carica di presidente della Lega Dilettanti, quella di base e so dunque cosa significhi preparare un Torneo di questo livello e dal passato così importante.
Sono dunque contento, felice ed orgoglioso di stare qui a sottolineare l'impegno di tutte queste persone che portano avanti una manifestazione così complessa.
Abbiamo sempre insistito sulla necessità che venissero proposti valori e che venissero sostenuti talenti.
Su tanti giovani che ci provano, non tutti arrivano a raggiungere le vette dell'eccellenza, Carmelo Imbriani certamente lo ha fatto.
A proposito poi della partecipazione al prossimo Trofeo Shalom della Rappresentativa della Nazionale Dilettanti, Sibilia ha sottolineato come il programma sia già stato stilato.
Per il prossimo anno problemi non ve ne dovrebbero essere. Per quest'anno faremo il possibile.
Mario Collarile, delegato del Coni, ha detto che nel meridione siamo di solitamente abituati agli atti unici.
Non guardiamo molto lontano.
Questo è un nostro limite ma non è così per il Trofeo Shalom che quest'anno celebra la sua XXXV edizione.
Lo sport è un apripista e coinvolge tutti. Lo Shalom promulga valori e ricorda, con una esplosione di gioia, anche con una partita di calcio, chi non c'è più.
Con lo Sport, ha proseguito Collarile, si gestiscono anche le emozioni.
Qui ha ricordato Rosanna Pasquino, una ragazza che in pochissimo tempo non è stata più in grado di reggersi in piedi ed ha dovuto far ricorso alla sedia a rotelle.
E' difficile continuare a vivere, ma lei non vi ha rinunciato e caparbiamente ha dato l'esempio di come si debba andare avanti nella vita e scegliendo la scherma quale sport, ha sbaragliato tutti diventando addirittura campionessa europea.
Giulio Iacoviello, membro assembleare della Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc) campana, ha salutato con affetto Sibilia, un presidente, ha detto, che al contrario degli altri viene dal basso, avendo anche indossato i calzoncini del calciatore.
Sullo Shalom, Iacoviello non si è prolungato molto: Parlano i numeri e, le persone che organizzano e gli atleti che vi partecipano.
Vincezo Iacoviello, delegato provinciale sempre della Figc, ha auspicato che la manifestazione possa svolgersi in tutta la provincia sannita.
Nazzareno Mignone, in rappresentanza della Sezione Provinciale Arbitri, ha ricordato i trascorsi con Sibilia sui campo di calcio ed ha garantito il massimo impegno affinché tutto, della manifestazione, proceda nel migliore dei modi.
E' stata poi ricordata la figura di Francesco Castracane, già presidente degli arbitri sanniti, prematuramente scomparso.
Gianno Varricchio, presidente dell'Associazione Nazionale Allenatori, ha ringraziato per la bella manifestazione che si va ancora una volta ad organizzare ed ha fatto i complimenti per un intento che è meritorio.
Salvatore Mottola, fratello di Stefania cui è intestata la sezione provinciale dell'Associazione che cura le problematiche dei pazienti affetti da leucemie e malattie del sangue (Ail), ha ringraziato per l'attenzione che il Trofeo ha nei confronti di questo sodalizio che con il suo lavoro a livello nazionale, oramai da mezzo secolo, ha reso possibile l'aumento della percentuale delle guarigioni in queste malattie.
Pierangela Mottola, sorella di Stefania, ha detto che intorno a sé ed alla sua organizzazione vede solo energia positiva e questo è un dato da non trascurare e da tenere presente.
Al termine degli interventi, è stata consegnata una targa al presidente Sibilia da parte anche di Antonio Collarile.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.118897



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 178566183 / Informativa Privacy